Alimentazione e Salute

L’Uva abbassa la Pressione Sanguigna

Gli antiossidanti presenti nell'uva possono combattere l'ipertensione

L’Uva abbassa la Pressione

L’elevata pressione sanguigna è tra i più comuni fattori di rischio per la malattie cardiovascolari, tra le quali anche l’aterosclerosi. Recenti studi suggeriscono che potenzialmente l’uva abbassa la pressione sanguigna.

L'uva abbassa la pressione sanguigna
L’uva abbassa la pressione sanguigna

Numerose terapie non farmacologiche sono state studiate e applicate con successo per prevenire o ridurre la pressione arteriosa elevata. Ad esempio, la dieta DASH ha mostrato che una regolare assunzione di frutta e verdura abbassa sostanzialmente la pressione sanguigna in individui normotesi e ipertesi. (1, 2)

Negli ultimi anni c’è stato un aumento di interesse nel trovare nuovi agenti naturali che possano modificare la pressione arteriosa. Luva, ad esempio, è valutata come un’ eccellente fonte di composti con effetti benefici sulla pressione sanguigna.

Le proantocianidine, gli antociani, i flavonoli, i flavanoli, il resveratrolo, gli acidi fenolici ed il potassio, sono composti presenti nell’uva che si ritiene abbiano un impatto positivo sulla pressione.

In Che Modo l’Uva Abbassa la Pressione

Potassio

Secondo la ricerca, il potassio è un minerale necessario al mantenimento di una corretta pressione sanguigna. Negli studi una bassa assunzione di questo oligoelemento è stata associata a un aumento dei rischi di ipertensione, malattie cardiache e ictus. (3)

Uno studio condotto ad Atlanta (USA), ha dimostrato che chi consumava più potassio aveva meno probabilità di morire per malattie cardiache. (4)

Antiossidanti Naturali

Secondo uno studio dell’Università del Michigan, una ricca porzione di uva al giorno può combattere l’ipertensione e le malattie cardiache in chi segue una dieta salata. Questi benefici, secondo i ricercatori, sono da imputarsi agli alti livelli di antiossidanti naturali presenti sia nell’uva bianca che in quella rossa. (5)

Lo studio è stato condotto sui ratti che sono stati nutriti per 18 settimane con polvere arricchita con l’uva. Al termine dei test, i ratti che avevano assunto l’uva avevano una pressione più bassa, una migliore funzione cardiaca e una ridotta infiammazione in tutto il corpo. Cosa che non è successa al gruppo di roditori che non aveva assunto l’uva.

Alla luce di questi risultati, gli scienziati hanno affermato che potenzialmente l’uva abbassa la pressione anche negli esseri umani.

I ricercatori ci informano che i flavonoidi, presenti in abbondanza nei semi, nella polpa e nella pelle del frutto, sono sicuramente tra i composti che agiscono positivamente sulla pressione sanguigna.

Succo d'Uva Biologico non Filtrato 1 L, 100% Polpa di Frutta

Tasto Amazon

Succo d’Uva

Secondo recenti studi, non solo l’uva abbassa la pressione sanguigna ma anche il suo succo. In uno studio sud coreano, a un gruppo di volontari sono stati somministrati 5,5 ml/kg di peso corporeo al giorno di succo d’uva Concord. Questo per 8 settimane. A un altro gruppo invece è stato somministrato un placebo.

Al termine dello studio le persone che hanno ricevuto il succo d’uva hanno sperimentato una riduzione della pressione. (6)

Uno studio condotto a Boston ha esaminato l’effetto del succo d’uva su 68 pazienti. I risultati hanno evidenziato un abbassamento notturno della pressione. (7)

L’Uva abbassa la Pressione Sanguigna

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

Articoli correlati

Back to top button