Alimentazione e Salute

Albicocche e Diabete

Posso mangiare le albicocche se ho il diabete ?

Albicocche e Diabete

In questo articolo ci occupiamo del rapporto tra albicocche e diabete in riferimento agli studi scientifici disponibili. Le albicocche sono ricche di fibre e, come per gli altri tipi di frutta, se consumate regolarmente possono aiutare a rimanere in salute. In quest’altro articolo trovi tutte le loro proprietà.

Albicocche e diabete
Albicocche e diabete

Ma l’albicocca fa bene al diabete? Per rispondere a questa domanda dobbiamo prendere in considerazione il contenuto di zuccheri presente in questo frutto. Questo può variare in base alla varietà e al grado di maturazione del frutto ma in media possiamo dire che 100 grammi di polpa contengono poco più di 9 grammi di zucchero.

Per comprendere meglio se albicocche e diabete vanno d’accordo, abbiamo a disposizione due strumenti:

  • Indice glicemico
  • Carico glicemico

Indice Glicemico delle Albicocche

L’indice glicemico (IG) indica la velocità con cui un determinato alimento aumenta i livelli di zucchero nel sangue. Un IG compreso tra 70 e 100 è alto mentre sotto ai 55 è basso.. Le albicocche hanno un indice glicemico pari a 31 che quindi è basso.

Carico Glicemico

Il carico glicemico (CG) stabilisce l’impatto sulla glicemia di un pasto glucidico in base al suo indice glicemico e alla quantità di carboidrati contenuti al suo interno. In pratica, il CG combina la qualità e la quantità di carboidrati in un numero. Maggiore è il carico glicemico e maggiore sarà l’aumento dei livelli glicemici e il rilascio di insulina nel sangue.

Sotto al 10 abbiamo un CG basso e quello dell’albicocca è 3.

Torniamo quindi al tema dell’articolo, albicocche e diabete.

Diabete test kit glucosio nel sangue kit di monitoraggio della glicemia con 50 strisce reattive e 50 lancette per diabetici in mg/dL

Tasto Amazon

Albicocche e Diabete

In base al loro indice e carico glicemico, possiamo dire che consumare questi frutti in modo moderato non influisce eccessivamente sulla glicemia. Se hai il diabete e vuoi godere dei benefici dell’albicocca, il consiglio è di consumarne 3 / 4 al giorno, preferibilmente dopo i pasti.

L’albicocca ha un buon contenuto di antiossidanti che in generale sono noti per i loro effetti positivi contro molte malattie come i tumori e il diabete. (1)

Un altro fattore da tenere in considerazione nel rapporto tra albicocche e diabete è il buon contenuto di fibre del frutto. Uno studio cinese ha analizzato gli effetti della somministrazione di fibra di polpa di albicocca fermentata su ratti diabetici. I risultati hanno mostrato una significativa diminuzione dei sintomi della patologia dopo la somministrazione della fibra. (2)

Secondo i ricercatori della Medical University of South Carolina, l’aumento delle fibre alimentari nella dieta dei pazienti con diabete di tipo 2 è benefico e dovrebbe essere incoraggiato come strategia di gestione della malattia. (3)

Gli studi che hanno esaminato gli effetti della fibra sul diabete sono ormai molto numerosi. In tutti i casi i risultati confermano che un giusto apporto di fibre alimentari migliora il controllo glicemico e diminuisce l’iperinsulinemia nei pazienti con diabete di tipo 2. (4)

Un recente studio condotto a Boston suggerisce che il consumo di frutta intera, albicocche comprese, è significativamente associato a un minor rischio di diabete di tipo 2. Ai succhi di frutta invece è associato un rischio più alto. (5)

Albicocche e Diabete

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

Articoli correlati

Back to top button