Psicologia

Come Affrontare la Delusione

Superare la delusione e tornare a vivere è possibile

Come Affrontare la Delusione

È normale, tutti prima o poi si ritrovano a dover affrontare la delusione. La vita è fatta di alti e bassi e non sempre le cose vanno come ci saremmo aspettati, come avremmo voluto.

Affrontare la delusione

Si può essere delusi di sé stessi per non aver raggiunto un obietto o per aver fatto soffrire qualcuno. Ma possono essere anche le altre persone a deluderci. Magari avevamo fatto tanto affidamento su un amico o sulla persona amata per poi ritrovarci soli o, ancora peggio, pugnalati alle spalle.

In ogni caso, affrontare la delusione non è sempre facile e diventa importante riuscire a superarla per andare avanti con la propria vita.

Cosa si Prova Quando si è Delusi?

Quando ti senti deluso da qualcosa o da qualcuno fa male, a volte solo un po’, a volte è terribilmente doloroso.

Il primo passo per affrontare la delusione è proprio questo, ammettere che fa male. Va bene soffrire per questo. Non ha senso cercare di nascondere il malessere dietro a un sorriso e nemmeno cercare di scacciarlo. Prenditi il tempo per lasciarti travolgere dal dolore, almeno per un po’. Usa il tuo tempo libero per ricaricarti.

Se accetti come ti senti, guarirai più velocemente e ti sarà più facile elaborare ciò che è successo.

A Cosa Porta la Delusione?

Questa brutta sensazione può trascinarti in uno stato d’animo negativo per giorni, a volte settimane. Se ti rifiuti di affrontare la delusione, le emozioni negative si accumulano e possono emergere in seguito, magari in momenti inaspettati. Potresti diventare lunatico, pessimista o passivo aggressivo.

Prima di tutto ricorda che la situazione in cui ti trovi adesso non durerà per sempre. Sentirsi delusi o deludere qualcuno è una parte naturale del vivere pienamente la propria vita. Può succedere.

In secondo luogo, impara la lezione. Invece di perderti nelle emozioni negative e nel cinismo, scegli di vedere questa esperienza come qualcosa di utile.

Se impari come affrontare la delusione, questa può diventare un trampolino di lancio per una crescita personale.

Voglio condividere con te 5 suggerimenti/consigli/abitudini che ho imparato negli anni. Questi accorgimenti mi hanno aiutato sia a gestire le delusioni che a ridurre le situazioni in cui avrei potuto essere deluso.

Come si fa ad Affrontare la Delusione?

  1. Concentrati sulle cose belle della tua vita. Sii grato per le persone che ti vogliono bene, per quello che puoi fare ed avere, per la bellezza dei momenti che si danno per scontati. Questo ti darà la giusta prospettiva sulla piccola parte della tua vita che non è andata come avresti voluto.
  2. Parlane con qualcuno. Sfogarsi con un amico allenta la pressione interiore e ti aiuta ad affrontare la delusione. Inoltre vedere le cose attraverso gli occhi di un altro ti aiuterà ad ampliare la tua prospettiva e a non farne una tragedia.
  3. Esci dalla tua testa. Rimuginare per troppo tempo su una questione negativa ti farà cadere sempre più in basso. Evita di restare bloccato sugli stessi pensieri facendo qualcosa. Una buona alternativa è l’attività fisica. Un altro buon modo per pensare ad altro è aiutare qualcuno che ha bisogno di noi.
  4. Lavora sulla tua autostima. Evita di eccedere nell’autocritica e riparti dalle qualità che apprezzi in te stesso. Tutti abbiamo dei pregi. Conoscere il tuo valore ti darà più equilibrio e una maggiore stabilità emotiva per affrontare la delusione.
  5. Modera le tue aspettative. Se pretendi la perfezione da te e/o dagli altri sarai sempre deluso. Ricorda che se credi nel mito della perfezione farai del male a te stesso e alle persone che ti circondano.

Lettura consigliata: Vincere le delusioni. Contromosse per superarle e non farsi avvelenare la vita di Pascale Chapaux-Morelli e Eugenio Murrali

Vincere le delusioni. Contromosse per superarle e non farsi avvelenare la vita

Tasto Amazon

Articoli correlati

13 Commenti

  1. Sono troppo vecchio per ricevere una delisione.
    Ma se faccio un passo indietro ………. non ci rimanevo male, tagliavo completamente con la pewrsona che mi deludeva ……… dicendo a me stesso …….. la colpa è mia, riflettevo il mio aver agito per essere frainteso ……… il più delle volte, c’è il gusto di deludere.
    E a questo c’è poco da analizzare.

  2. Illuminanti tutti e cinque i punti, sull’ultimo poi ne parlava propio una cara persona un paio di giorni fa,persona che la sento strettamente connessa con quanto scrivi e su cui sono d’accordo.Tra l’altro poco fa ho lasciato un commento che lo calza a pennello il punto cinque.

    Non saprei ma spesso le cose sembra si incastrino in un concetto di serendipità e no ,non “deludono”affatto:)

    Buona giornata

  3. Eh sì a volte è difficile accettare le delusioni. Io faccio il pensiero che la realtà è quella, per quanto faccia male e che devo imparare ad accettarla. Sicuramente è una crescita personale. Non sempre si riesce a non soffrire ma si fanno passi nella direzione dell’accettazione. Serena giornata

    1. Brava Ely, il processo di accettazione è perfetto per elaborare una delusione, purtroppo non tutti sono così pragmatici! 😉
      Ciao, buon fine settimana.

      1. Non è semplice e non ci si riesce sempre ma lavorandoci dietro si può. Cerco di costruire un modo di vivere che mi permetta di stare meglio. Serena giornata

  4. Dovremmo imparare a vivere giorno dopo giorno senza aspettarsi niente, accettare i cambiamenti,
    ma non sempre ci si riesce. Un saluto

  5. Questo post capita, come si dice, ‘a fagiolo’. Ho appena abbandonato il posto di lavoro per aver avuto un crollo nervoso, a causa di una mia mancanza con conseguenze su una pratica particolarmente delicata. Non ho retto allo stress e sono dovuta letteralmente fuggire, sentendomi incapace di affrontare le conseguenze di questa mia negligenza. So che penserai che ‘errare è umano’ e che ‘non ho ucciso nessuno’ e tante altre frasi consolatorie che sicuramente arriveranno al mio indirizzo da chi mi è vicino. Ma ti assicuro che in momenti come questo non fanno che gettare benzina sul fuoco. Se poi calcoli che si tratta di un evento avverso che capita ad una persona già molto povera di autostima ed emotivamente fragile, non c’è molto altro da aggiungere. Grazie per lo spunto.

    1. In questi anni ho imparato un pochino a conoscerti attraverso i tuoi scritti e credo di immaginare la portata di questo evento su di te. Perdonami se mi permetto di darti un consiglio non richiesto, ma da fuori è più facile indicare la direzione a chi si è perso in un labirinto.
      Adesso hai bisogno di prenderti il tuo tempo per far sì che la ferita emotiva smetta di sanguinare, ma poi devi impegnarti a rivedere il tuo modo di interpretare ciò che ti circonda… perché quello che hai avuto fino ad ora chiaramente non funziona.
      Devi iniziare a guardare dalla parte delle cose belle della vita.
      Coraggio, come diceva Rocky ” non è finita, finché non è finita!”
      Un abbraccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Back to top button