Alimentazione e Salute

Kiwi e Diabete

Gli effetti del kiwi sulla glicemia

Kiwi e Diabete

Posso mangiare i kiwi se soffro di diabete? Per rispondere a questa domanda abbiamo preso in considerazione i più recenti studi scientifici sull’argomento.

Kiwi e diabete
Kiwi e diabete

Il diabete è una delle più grandi crisi sanitarie globali e colpisce 415 milioni di adulti in tutto il mondo. Il diabete mellito di tipo 2 rappresenta circa il 90% di tutti i casi di diabete. (1) Mantenere normali livelli di glucosio nel sangue attraverso la dieta è uno degli obiettivi principali nella gestione del diabete.

I kiwi sono un alimento ricco di nutrienti e un’ottima fonte di vitamina C, 100 grammi di polpa del frutto ne contengono 92,7 mg. Per comprendere meglio il rapporto tra kiwi e diabete è importante conoscere gli effetti della vitamina C sul metabolismo.

Indice Glicemico dei Kiwi

L’indice glicemico indica gli effetti di un determinato alimento sui livelli di zucchero nel sangue in base al suo contenuto di carboidrati. Più l’indice glicemico è alto e più aumenta lo zucchero nel sangue.

È interessante notare che l‘indice glicemico dei kiwi è relativamente basso, circa 4o. Infatti secondo la scala dell’indice glicemico il suo valore è basso:

  • Indice glicemico da 1 a 55 = Basso
  •                             da 56 a 69 = Medio
  •                            da 70 in su  = Alto

Kiwi e Diabete, Studi

Secondo la ricerca, una maggiore percentuale di vitamina C nel sangue è associata a una ridotta resistenza all’insulina e a un migliore controllo della glicemia. (2, 3)

I kiwi SunGold sono una delle migliori fonti alimentari di vitamina C, 100 gr di polpa ne contengono 160 mg. (4) La ricerca ha dimostrato che il consumo di 2 kiwi SunGold al giorno aumentano significativamente i livelli plasmatici di vitamina C. (5)

I kiwi, consumati freschi, hanno un basso impatto glicemico quindi sono ritenuti una scelta adatta per chi soffre sia di diabete che di prediabete. (6)

Poiché l’iperglicemia è associata a un aumento dello stress ossidativo, un ruolo per gli antiossidanti come la vitamina C nella prevenzione del diabete e nella riduzione delle complicanze, è un buon suggerimento.

Diabete test kit glucosio nel sangue kit di monitoraggio della glicemia con 50 strisce reattive e 50 lancette per diabetici in mg/dL

Tasto Amazon

Ricordiamo che tra i frutti, il kiwi è uno dei più ricchi di vitamine e polifenoli e ha forti effetti antiossidanti.

C’è poi un interessante studio neozelandese che ci fa comprendere meglio il rapporto che esiste tra kiwi e diabete. Lo studio ha dimostrato che, grazie al suo alto contenuto di acqua, un kiwi da 100 gr equivarrebbe a circa 5 g (1 cucchiaino) di zucchero nel suo effetto sulla glicemia. (7)

Da questo si deduce che questi frutti hanno un basso impatto glicemico e sono adatti a chi soffre di diabete.

Gli studi hanno dimostrato che la combinazione dei kiwi con i cereali per la colazione migliora la risposta glicemica.

La Fibra

La fibra del kiwi ha una capacità di ritenzione idrica molto elevata. Quando viene mangiata, la fibra attira l’acqua in modo che si gonfi e si addensi come un gel. Man mano che la colazione viene digerita, viene scomposta in zuccheri più piccoli e questi si muovono più lentamente attraverso il gel. Tutto questo determina che lo zucchero venga assorbito a una velocità ridotta nel sangue e l’energia sia fornita più lentamente. (8)

Sebbene siano in molti a pensare che la frutta non possa essere consumata con il diabete, la ricerca ha dimostrato che la frutta a basso indice glicemico e basso contenuto di carboidrati ha effetti benefici sulla glicemia. Il kiwi è uno di questi frutti.

Sulla base degli studi possiamo quindi affermare che kiwi e diabete sono compatibili, puoi consumarne 1-2 al giorno.

Kiwi e Diabete

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

Articoli correlati

Back to top button