Funghi

Rheubarbariboletus armeniacus

Un fungo commestibile di qualità discreta

Funghi Commestibili

Rheubarbariboletus armeniacus

Il Rheubarbariboletus armeniacus è un fungo commestibile non molto diffuso nei nostri boschi. Chi lo trova per la prima volta può aver qualche difficoltà a identificarlo. Questo perché assomiglia molto allo X. rubellus, un altro fungo appartenente alla stessa famiglia.

Rheubarbariboletus armeniacus

Photo Credit: Wikimedia Commons

In questo caso non c’è pericolo, perché si tratta di un altro fungo commestibile. Il suo nome deriva dal latino armeniacus che significa albicocca, in riferimento al colore del cappello. Il termine Rheubarbariboletus invece deriva dal greco e significa radice amara.

In realtà, come vedremo, il cappello non sempre ha un colore che ricorda il frutto.

Fino a poco tempo fa il fungo era collocato nel genere Xerocomus, nel 2015 è stato trasferito nel genere attuale.

Aspetto

Il cappello del Rheubarbariboletus armeniacus può raggiungere i 20 cm di diametro. Negli esemplari giovani ha forma emisferica per poi appianarsi con il passare del tempo. Sul cappello è presente una cuticola opaca e sottile che lascia intravedere il colore giallastro della carne del fungo.

Il suo colore varia dal rosa arancio fino al rosso scuro. I tubuli sono di colore giallo all’inizio, diventano in seguito giallo verdi e infine verde blu scuro. Se toccati diventano blu.

Il gambo è di forma cilindrica e può raggiungere i 7/8 cm di altezza. Il suo colore richiama quello del cappello, anche se con tonalità meno intense e di color giallo verso la parte più alta. Anche in questo caso diventa blu al tatto.

La carne del Rheubarbariboletus armeniacus è soda all’inizio e di color giallo, ha un odore fruttato e un sapore dolce.

Stivali da Trekking Uomo

Habitat dello Rheubarbariboletus armeniacus

Il Rheubarbariboletus armeniacus cresce di preferenza nelle regioni a clima mite, sia solitario che in gruppi. Fa la sua comparsa nei boschi dall’inizio dell’estate fino al tardo autunno. Lo si può trovare nei boschi di latifoglie, con preferenza di lecci, querce e castagni.

Commestibilità

Si tratta di un discreto fungo commestibile a cui però bisogna eliminare il gambo che è piuttosto coriaceo e poco digeribile.

Curiosità

Il fungo appartiene alla stessa famiglia dei porcini. Per questo motivo può essere consumato e conservato allo stesso modo.

Il fungo è simile e potrebbe essere confuso con lo Xerocomus persicolor. La polpa alla base del gambo è similmente colorata in entrambe le specie. Questo colore  però dopo l’essiccazione è presente solo in X. persicolor mentre è sbiadito nel Rheubarbariboletus armeniacus.

Rheubarbariboletus armeniacus

Articoli correlati

Back to top button