Psicologia

Sentirsi Rifiutati

Cosa succede quando si viene rifiutati

Sentirsi Rifiutati

Affrontare la sensazione di sentirsi rifiutati è piuttosto difficile. Quando qualcuno ti respinge o ti critica aspramente è naturale pensare di essere sbagliati o di non essere all’altezza dell’altro.

Sentirsi rifiutati

Può capitare di sentirsi rifiutati dal partner, da un genitore, da un amico o dai colleghi.  Capita anche di sentirsi respinti da una situazione o da un determinato ambiente. Ma il risultato non cambia mai.

Ci si sente male, amareggiati o con l’autostima sotto ai piedi. Non c’è nessuno al mondo che, davanti a un rifiuto, non senta una parte del proprio cuore spezzarsi. Questo è un tipo di dolore profondo che può perfino condizionare il nostro futuro, dettando il modo in cui ci comporteremo da quel momento in poi.

Troppe persone finiscono col dare troppo peso a ciò che non sono sottovalutando sempre ciò che sono.

Se ti guardi indietro e analizzi il passato ti accorgerai un dettaglio molto importante. Molte delle volte che pensavi di essere rifiutato da qualcuno o qualcosa che volevi, in realtà venivi reindirizzato verso quello di cui avevi bisogno.

Se capita di sentirsi rifiutati da qualcuno quindi, non bisogna viverlo come una perdita, perché in realtà non lo è! È semplicemente un’occasione per alleggerisce il tuo carico e percorrere al meglio il tuo futuro percorso di vita.

Inoltre non devi prendere le cose che gli altri dicono di te sul personale. Quello che pensano e dicono è un riflesso di quello che sono loro, non tu. È qualcosa che riguarda le loro insicurezze, i loro limiti e bisogni.

Come Superare il Senso di Rifiuto

Quello che bisogna capire quando succede di sentirsi rifiutati è che non c’è nulla di sbagliato in noi e nemmeno in chi ci rifiuta. Semplicemente l’altra persona o quel determinato ambiente non sono adatti a far parte del nostro percorso personale.

Magari qualcuno ti è sempre piaciuto, lo hai sempre ritenuto perfetto per te e fai fatica ad accettarlo. Ma se ti ha respinto significa che, almeno per il momento, non ha nulla da offrirti spiritualmente o intellettualmente.

Tieni sempre a mente che ti meriti di stare con qualcuno che ti permetta di esprimere la tua vita al meglio. Qualche volta, bisogna sentirsi rifiutati da certe persone o situazioni per evolversi e aprirsi a un nuovo capitolo della propria storia.

Il rifiuto è una medicina necessaria. Ti insegna che bisogna lasciare le relazioni e le opportunità che non funzioneranno per trovare quelle giuste che ti renderanno felice.

Spesso ci sentiamo tristi per ciò che non abbiamo avuto mentre qualcosa di molto meglio sta per arrivare nella nostra vita. Quindi non aver paura di lasciar andare, perché quello che è davvero destinato a te non lo perderai mai.

Quando capita di sentirsi rifiutati bisogna vederlo come un nuovo inizio, con davanti possibilità infinite.

Sii abbastanza forte da lasciar andare, abbastanza saggio da guardare avanti, abbastanza disciplinato da lavorare sodo e abbastanza paziente da aspettare ciò che meriti.

Lettura consigliata: Il piccolo libro del lasciare andare di Samya Ilaria Di Donato

l piccolo libro del lasciare andare

Tasto Amazon

 

Articoli correlati

15 Commenti

  1. Ecco com’è. Devi essere forte e non dare troppa importanza a quelle avversità. C’è un detto che dice: Bah, lo perdono. Quindi coloro che rifiutano qualcuno sono quelli che perdono le cose buone che ha il “rifiutato”.
    Saluti dalla Spagna

  2. Capita a tutti di sentirsi rifiutati ma non è per niente piacevole. Specie se sei in un nuovo luogo e cerchi di farti nuovi amici.
    Se la sensazione persiste è meglio allontanarsi, è vero. Il brutto è che coloro che hanno fatto in modo che ciò accadesse neanche lo sanno, non si rendono conto purtroppo.
    Ciao Mr. Loto, grazie e buona giornata.

    1. Hai ragione, a volte chi ti respinge nemmeno si accorge di farlo… ma fa sempre tutto parte di un equilibrio ed è a questo che bisogna pensare.
      Ciao Pia, buona giornata anche a te.

  3. Avevo commentato ma vedo che oggi manca il mio commento. Non è una bella sensazione e in passato l’ho provata. Forse ogni tanto anche ora ma generalmente non ritengo di voler essere diversa per essere accettata. Se provo questa emozione penso solo che fa un pò male ma che io sono così e devo essere fiera di chi sono. Pur cercando sempre di migliorare. Serena giornata

    1. Il tuo è l’atteggiamento giusto. Ovviamente i comportamenti degli altri nei nostri confronti devono spingerci a riflettere sul nostro, ma snaturarsi per farsi accettare è controproducente. Molto meglio continuare il proprio percorso ricercando persone e ambienti che ci sono affini.
      Ciao!

      P.S. Riguardo al tuo commento mancante, probabilmente è colpa del mio antispam che a volte mi crea qualche problema. 🙁

      1. Eh certo anche perché con ogni persona che sei dovresti essere sempre diversa altrimenti è hai voglia essere tutte le persone del mondo 🙂 è anche stancante. Pazienza per il commento, l’ho riscritto 🙂 buon inizio settimana

  4. E’ un articolo davvero molto interessante, perché ciascuno di noi ha vissuto, una o più volte, questo genere di sensazioni. Lo salvo per potermelo rileggere ogni tanto. Grazie.

  5. Sensazioni non piacevoli, trarne beneficio forse lo comprendi con il passare degli anni, più si va avanti e più si legge la vita e le avversità che ne derivano con un’altra prospettiva. Dovremmo capire che ognuno di noi è unico ha prescindere da quello che pensano gli altri. Volevo ringraziarti per il saluto e complimentarmi per la tua pagina, mi piace molto. Buona serata

    1. È vero, certe cose si capiscono solo con il passare degli anni… e visto che oggi abbiamo un bel mezzo di condivisione come internet, è bene raccontare ciò che si è capito guardandosi indietro. Magari può essere d’aiuto a chi sta attraversando un momento difficile adesso!
      Grazie per l’apprezzamento, buona serata anche a te.

  6. Quante cose belle hai detto Mister noi proviamo questo, ma più che rifiuto è barriera insormontabile tra noi e loro.
    Nn esclusi ma ci vedono nemici, ci vedono come coloro che ostacolano il loro successo… una cosa triste Non rimane nel silenzio pregare per i nemici

    1. Non sempre si escludono le persone perché si vedono come nemiche… a volte semplicemente non c’è feeling! Come a noi darebbe fastidio essere costretti a frequentare chi non ci piace, anche solo “a pelle”, così dobbiamo rispettare il desiderio degli altri. Comunque pregare fa sempre bene! 😀
      Buona settimana.

  7. E’ una sensazione che ho avuto spesso.
    E che trovo giusto nel momento in cui il sentirsi rifiutati è un abbandono.
    L’abbandono è un qualcosa di diverso del rifiuto.
    Mentre è l’abbandono che è solo il sintomo di una vigliaccheria dell’essere umano.
    Ecco perchè non do retta a chi si autodefinisce Bello,Buono e giusto.
    Nei fatti compiuti della persone/a c’è sempre da prendere con le dovute pinse quanto si autoproclamano.
    No, sono troppo umile per capire tutto questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Back to top button