Lupini e Diabete

Lupini e diabete

Lupini e Diabete

I lupini sono stati al centro di uno studio condotto dall’Istituto Scientifico Universitario San Raffaele, per quanto riguarda le loro proprietà ed i loro impieghi per la cura del diabete di tipo 2. Lo studio risale a qualche anno fa ma la notizia è di un certo interesse e può sempre tornare utile.

Lupini e diabete

I ricercatori hanno scoperto che una glicoproteina presente nei lupini (rappresenta circa il 4 % delle proteine totali presenti nei lupini), la conglutina gamma, è in grado di ridurre la quantità di glucosio presente nel sangue e potrebbe quindi rappresentare un valido aiuto per chi soffre di diabete. Questa scoperta ha indotto i ricercatori ad affermare che i lupini hanno proprietà anti diabetiche.

Il tasso di zucchero che abbiamo nel sangue è un indicatore molto importante del nostro stato di salute. Gli individui che hanno la percentuale di zucchero troppo alta in modo cronico sono molto probabilmente affetti da diabete. Il problema è che, se non si interviene al più presto per trattare tale condizione, ci si espone ad alti rischi di salute.  Ictus, infarto, malattie renali, insufficienza cardiaca e ipertensione sono solo alcuni.

La correlazione tra lupini e diabete è stata dimostrata dai test effettuati durante le ricerche, sia su animali che su esseri umani. In entrambi i casi si è rilevato che la conglutina gamma è l’unica proteina dei lupini in grado di abbassare i livelli di glucosio nel sangue. I meccanismi con cui la conglutina gamma dei lupini influisce sui livelli di glucosio nel sangue non sono ancora stati identificati.

L’Isolamento della Proteina

In realtà questa correlazione tra lupini e diabete era già nota da anni. È solamente grazie alla ricerca effettuata dal San Raffaele di Milano che si è potuta isolare la proteina responsabile dell’abbassamento dei livelli di glucosio nel sangue. In pratica si è dimostrato come la conglutina gamma abbia le stesse proprietà dell’insulina.

La ricerca del San Raffaele è stata pubblicata sul NMCD – Nutrition, Metabolism &d Cardiovascular Diseases il 21/01/2010.

Lupini e Diabete: Sviluppi

L’obiettivo dei ricercatori è quello di capire se la proteina può essere assunta dall’uomo per via orale piuttosto che per via endovenosa. Dai primi test comunque è già risultato che la conglutina è in grado si resistere agli enzimi dei succhi gastrici passando quindi indenne attraverso l’ostacolo rappresentato dallo stomaco.

Sarebbe davvero un grande passo avanti della scienza se si potesse creare, grazie ai lupini, una medicina per il diabete completamente naturale, che possa venire ingerita piuttosto che assunta tramite iniezioni. Infatti, a differenza dell’insulina, la conglutina è di origine vegetale e in teoria non dovrebbe avere nessun tipo di effetto collaterale sulla salute umana.

Possiamo dunque affermare che i lupini rappresentano una valida speranza per i malati di diabete di vedere migliorata la loro vita in un futuro molto prossimo.

Lupini e diabete
Lupini e diabete

Lupini e Diabete: In che dosi?

I lupini sono da tempo oggetto di studi per le loro proprietà benefiche sulla salute umana. I loro effetti positivi sull’ipertensione e sulla riduzione del colesterolo sono ormai testati ed ora, come si è visto, possono rappresentare un valido supporto nella lotta al diabete. Ma qual è la quantità di lupini che va assunta per poter trarre benefici in termini di riduzione della glicemia?

Non avendo ancora in mano dati certi, i ricercatori non si sono sbilanciati in risposta a questa domanda. Sembra perà che pochi grammi al giorno di conglutina gamma siano in grado di ridurre i livelli di glucosio nel sangue.

Ricordiamo che questa proteina è presente nella percentuale del 4% sul totale delle proteine dei lupini. 100 grammi di lupini contengono circa 36 grammi di proteine per cui il 4% corrisponde ad 1,4 grammi di conglutina gamma ogni 100 grammi di lupini.

Si Attendono Sviluppi

Risulta quindi evidente che per assumere quotidianamente pochi grammi della preziosa proteina bisognerebbe far fronte ad un eccessivo consumo di lupini. Questo non è sostenibile dal nostro organismo. Si attendono quindi sviluppi per la creazione di un farmaco naturale basato sugli estratti di questo prezioso legume.

Lupini e diabete

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

Close