Mangiare Insetti Potrebbe Diventare una Scelta Obbligata

Mangiare Insetti Sarà una Scelta Obbligata?

Solo l’idea di mangiare insetti fa venire i brividi a molte persone, probabilmente anche a te che stai leggendo. Se fino a qualche anno fa l’idea di mangiare insetti era una cosa impensabile nella nostra società, ora invece le cose stanno cambiando molto rapidamente.

Mangiare insetti diventerà una scelta obbligata

Le proteine sono una componente molto importante nella dieta degli esseri umani. La crescita della domanda di carne a livello mondiale è in continua e costante crescita. Produrre carne per mezzo di allevamenti ha un costo altissimo in termini di risorse, sia a livello ambientale che economico.

Si è calcolato che nel 2030 la popolazione mondiale raggiungerà i 9 miliardi. Allevare carne per così tanti abitanti potrebbe diventare insostenibile. Mangiare insetti potrebbe quindi diventare in parte una possibile soluzione.

Per chi volesse approfondire l’argomento, avevamo già spiegato quanto fosse oneroso produrre un chilo di carne in questo articolo. Si pensi solo che l’87 % del consumo di acqua a livello mondiale è destinato al sostentamento degli animali d’allevamento.

Diventa quindi sempre più importante trovare fonti di cibo a più alto rendimento, che siano nutrienti ed allo stesso tempo rispettose dell’ambiente. Gli insetti commestibili sono quindi un’ alternativa al tradizionale consumo di carne e quindi di proteine animali.

Mangiare insetti diventa quindi una scelta ecologica e soprattutto sostenibile. Allevare insetti infatti, produce molti meno gas serra rispetto al pollame ed al bestiame.

L’uomo si è Nutrito di Insetti da Sempre

Probabilmente non tutti lo sanno ma già nella Bibbia, Mosè si riferiva così agli ebrei (Levitico 11:22):

Di questi potrete mangiare: ogni specie di cavallette, ogni specie di locuste, gli acridi ed i grilli.

Quindi, secondo la testimonianza della Bibbia, già i nostri antenati mangiavano insetti come alternativa alla carne. Molto probabilmente questi animaletti saranno di vitale importanza nella nostra dieta in un prossimo futuro.

Anche Aristotele nella sua opera Historia Animalium scriveva che le cicale hanno un ottimo sapore. Secondo Plinio il Vecchio invece gli scarabei erano considerati una prelibatezza dagli antichi romani.

Mangiare Insetti: In Alcuni Paesi è già Una Realtà

In Africa, ad esempio, mangiare insetti è già una consuetudine per gli abitanti delle zone rurali ma anche urbane. Nel Congo e nella Repubblica Centrafricana le termiti alate vengono consumate regolarmente in molti paesi. In Niger invece sono i grilli a far parte della diete degli abitanti del posto.

Anche in Cina gli insetti vanno forte, li si mangiano le pupe dei bachi da seta, i grilli, le cicale, gli scarafaggi ed i coleotteri giganti. In Thailandia invece si mangia ogni tipo di insetto che viene cucinato nei modi più svariati (fritto, alla griglia o bollito).

Anche il Messico è una nazione dove mangiare insetti è all’ordine del giorno, anche nelle grandi città. Qui è possibile consumare formiche, farfalle, larve etc.

In Giappone non di rado si integra il consumo di proteine animali con insetti che vivono sui fondali dei fiumi, che vengono pescati proprio come i pesci.

Nel sud est asiatico si mangia un numero impressionante di insetti che è possibile trovare anche nei mercati pubblici. Uno dei piatti più consumati in queste regioni sono le cavallette allo spiedo.

Secondo le più recenti statistiche, sono più di 100 i paesi in cui mangiare insetti è un’abitudine consolidata.

Acquista Ricette con gli insetti

 

Alcuni Insetti che Potresti Assaggiare

Gli insetti commestibili in tutto il mondo sono circa 2.000, eccone alcuni dei migliori sotto l’aspetto nutrizionale ma anche del gusto.

  • Cavallette: le proteine sono la principale componente degli insetti e le cavallette in particolare rappresentano la principale fonte. Il loro contenuto di proteine arriva fino al 73 %. In Messico questi insetti si consumano con salsa guacamole e tortillas.
  • Grilli: Insieme alle locuste sono gli insetti più consumati che garantiscono un buon apporto di proteine. 100 grammi di grilli ne contengono 20 di proteine e 7 di grassi.  Passati in padella con aglio ed un filo d’olio hanno un gusto simile a quello del popcorn.
  • Larve della Palma: le larve di palma, ovvero i coleotteri, sono un alimento che è largamente consumato in Africa, nel sud est asiatico e nelle Americhe. Oltre alle proteine, hanno un gran contenuto di grasso, dal 69 al 78 % e per questo motivo vengono fritte nel loro stesso grasso ma possono anche venir consumate crude. Le loro proprietà nutrizionali fanno di queste larve un vero e proprio alimento energetico, ancora più efficace del miele. Le specie che vengono consumate nei vari paesi sono Rhynchophorus palmarumRhynchophorus phoenicis e Rhynchophorus ferrugineus.
  • Vermi della Farina: questi insetti sono particolarmente interessanti in quanto si prestano bene ad essere allevati in quantità. Hanno un elevato potere nutrizionale che è paragonabile a quello della carne bovina. Attualmente esistono già allevamenti che sono utilizzati nell’industria degli animali domestici e degli uccelli. Questi vermi possono venire lavorati facilmente per la produzione di altri cibi. Alcuni studi preliminari hanno potuto constatare che i cibi derivati dai vermi della farina sono ben accettati dai consumatori occidentali.
  • Larva del Mopane: è un bruco il cui nome scientifico è Imbrasia Belina, ed è la larva di una falena che vive in Africa. È un alimento a basso costo ed allo stesso tempo ad alto contenuto proteico. La cosa interessante di questa larva è il suo contenuto di ferro. Si tenga presente che la maggior parte degli insetti commestibili hanno un contenuto di ferro, uguale o superiore a quello della carne. Questa larva ha un contenuto di ferro che va dai 31 ai 77 mg per 100 gr.

I Gusti

Secondo gli esperti del settore mangiare insetti, alcuni in particolare, soddisfa anche il palato. Ad esempio sembra che le larve della farina abbiano un gusto che ricorda quello delle nocciole tostate. I grilli invece hanno un gusto simile a quello del popcorn. Le locuste, cucinate a dovere, sanno di gambero.

Mangiare Insetti: Forse non Tutti sanno che

Forse anche tu non lo sai ma secondo recenti statistiche sembra che ognuno di noi mangi mezzo chilo di insetti all’anno senza saperlo. Questi sarebbero divisi tra insetti adulti, uova e larve che sono mescolati a farine e prodotti da esse derivate.

La legge infatti tollera la presenza di frammenti di insetti in piccole percentuali in diversi tipi di alimenti. Per questo motivo possiamo trovare insetti, larve e uova in alimenti come il caffè, il cacao, il ketchup, gli spaghetti di riso, le marmellate, la salsa di pomodoro, l’olio di sesamo, zuppe pronte etc.

I Vantaggi del Mangiare Insetti

Probabilmente l’unico aspetto negativo del mangiare insetti è il senso di repulsione che assale la maggior parte delle gente quando gli si prospetta l’idea di farlo. Se invece analizziamo tutti gli altri aspetti, ci possiamo rendere conto che mangiare insetti ha molti lati positivi. Vediamo quali:

  • Proteine: Prendendo in considerazione la stessa quantità di parte edibile gli insetti arrivano a contenere fino all’80 % di proteine nobili. I bovini ne hanno il 15 % ed il pollame il 24 %,
  • Grassi sani:  Hanno un buon contenuto di grassi sani paragonabili a quelli del pesce. Questi si dividono in grassi saturi, monoinsaturi e polinsaturi.
  • Ferro: Hanno un alto contenuto di ferro, uguale o superiore a quello contenuto nella carne.
  • Inquinano meno: Allevare insetti è meno inquinante, si producono meno gas serra e meno ammoniaca.
  • Costi e spazio ridotti: Per allevare insetti si utilizza molta meno acqua rispetto agli allevamenti bovini e suini. Anche il cibo richiesto per alimentarli è di gran lunga inferiore, così come lo spazio richiesto per allevarli.
  • Zero scarto: Molti animali d’allevamento hanno molte parti che vengono scartate. Degli insetti invece si mangia tutto.
  • Riproduzione: I tempi di riproduzione degli insetti sono velocissimi rispetto agli animali d’allevamento.
  • Malattie: Rispetto ai tradizionali animali d’allevamento gli insetti non trasmettono malattie.

Come hai potuto vedere i vantaggi del mangiare insetti sono molti e non paragonabili a quelli altri degli animali. Se non sei ancora pronto a mangiare insetti non preoccuparti, hai ancora qualche anno per abituarti all’idea prima che tu ne sia obbligato.  🙂

Mangiare Insetti Potrebbe Diventare una Scelta Obbligata

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

Close