Home / Alimentazione e Dieta antitumorale / Obesità Infantile: Sonno Irregolare e Salto della Colazione

Obesità Infantile: Sonno Irregolare e Salto della Colazione

Obesità Infantile e Possibili Cause: Sonno Irregolare e Salto della Colazione

L’obesità infantile potrebbe essere causata dal sonno irregolare e dal saltare la colazione. È quanto sostenuto da una studio condotto dai ricercatori dell’ University College London.

Obesità infantile

L’obesità infantile interessa più di 40 milioni di bambini nel mondo, una cifra davvero alta e preoccupante. Secondo i rapporti forniti dall’ OMS, negli ultimi 30 anni, il numero di bambini obesi sotto ai 5 anni è cresciuto vertiginosamente.

In Italia, secondo recenti indagini, si stima che circa il 35 % dei bambini sotto ai 10 anni sia in sovrappeso. In Cina il 17 % dei ragazzi ed il 9 % delle ragazze sono in sovrappeso. Si pensi che fino a 30 anni fa i ragazzi in sovrappeso erano meno dell’1 %.

L’obesità infantile non ha una sola causa. Questo è quello che ci è sempre stato detto dai dottori e dai ricercatori scientifici. Abbiamo sempre pensato che un eccesso di cibo, cibo spazzatura e bevande zuccherate in primis, siano una delle principali cause dell’obesità infantile.

A questo si vanno ad aggiungere una vita sedentaria ed il fattore di ereditarietà genetica.

Obesità Infantile: I Risultati della Ricerca Inglese

Lo studio dei ricercatori dell’ University College London sfida la visione tradizionale che attribuisce ad un eccesso di cibo le cause dell’obesità infantile. Secondo i ricercatori, lo stile di vita e l’ambiente in cui un bambino cresce giocano un ruolo significativo nella possibilità di diventare obesi.

Nello studio sono state prese in esame più di 19.000 famiglie inglesi per un periodo di 2 anni. La ricerca ha evidenziato 2 fattori in particolare. Saltare le colazione ed il sonno irregolare. Questi 2 fattori sembrerebbero in grado di innescare un maggior appetito ed il conseguente consumo di cibi ipercalorici.

Obesità infantile

L’analisi dei dati suggerisce che i bambini che dormono poco o che hanno un sonno irregolare sono a rischio obesità. Lo studio ha anche associato il rischio di diventare obesi con una mamma fumatrice.

Il consumo di bevande zuccherate ed una vita sedentaria contribuiscono ad aumentare il rischio ma sono una conseguenza dello stile di vita errato.

L’obesità infantile non è quindi causata solamente dal mangiare troppo. La ricerca pone l’accento sulle pressioni ambientali e sul sonno irregolare ed insufficiente. 

Anche il non fare colazione ha un ruolo importante da questo punto di vista. È importante, di prima mattina, fornire all’organismo le energie per affrontare la giornata. Il rischio, saltando la colazione, è quello di aumentare l’appetito a dismisura, soprattutto nei bambini, con spiacevoli conseguenze.

Lo studio conferma anche i rischi derivanti dall’avere una madre sovrappeso. Spesso, in questi, casi, i bambini finiscono con l’essere obesi loro stessi.

Obesità Infantile: Intervento nella Prima Infanzia

I ricercatori sostengono che per ridurre le possibilità che un bambino diventi obeso è necessario intervenire nei primi anni di vita. È necessario modificare le loro abitudini ed il loro ambiente. Il bambino deve evitare di passare ore davanti al televisore e al pc. È stato dimostrato il rapporto che intercorre tra le ore passate davanti ad uno schermo e l’obesità.

È necessario abituare i bambini a fare una sana colazione alla mattina ed evitare loro di dormire durante il giorno. È importante dare loro degli orari fissi in cui mangiare evitando il cibo spazzatura.

Obesità infantile, il libro

Amazon

Quanto prima si interviene su questo aspetto, tanto più facile sarà prevenire l’obesità infantile. Ricordiamo che l’obesità infantile, se non risolta, porta spesso con sé problemi di salute per tutta la vita.

Lo studio sottolinea un aspetto molto importante nella crescita dei bambini. Se vengono seguiti dai genitori e vengono ben abituati nei primi anni di vita, facilmente proseguiranno su questa strada anche da adulti.

Norme per Evitare l’Obesità Infantile

Queste le linee guida dettate dall’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù che sembrano essere in linea con quanto suggerito dallo studio inglese:

  • Colazione alla mattina
  • 2 spuntini, uno a metà mattina e l’altro a metà pomeriggio, possibilmente a base di frutta
  • a pranzo e cena includere sempre porzioni di verdura
  • A pranzo e cena includere sempre un solo alimento con la lettera P (pane, pasta o patate)

Problemi Associati all’Obesità Infantile

Sempre secondo l’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù, questi sono i problemi derivanti dall’obesità infantile:

  • Accumulo di grasso a livello del fegato
  • Aumento dell’insulina con rischio di evoluzione verso il diabete di tipo 2
  • Aumento di colesterolo, trigliceridi ed acido urico
  • Innalzamento pressione arteriosa
  • Problemi ortopedici e psicologici

Obesità Infantile: Evitare Sonno Irregolare e Salto della Colazione

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.