Alkekengi: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Alkekengi Proprietà

Grazie alle sue proprietà medicinali e ai valori nutrizionali, l’alkekengi è stato coltivato fin dall’antichità. Secondo la tradizione popolare questi frutti hanno attività diuretica benefica per i reni


L’alkekengi o alchechengi, nome botanico Physalis alkekengi, è una pianta a carattere perenne appartenente alla famiglia delle Solanacae. La pianta produce dei frutti commestibili e, grazie alle sue proprietà terapeutiche, è conosciuta fin dai tempi più antichi. I suoi frutti sono anche noti col nome di ciliegie invernali.

Alkekengi: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali
Alkekengi: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

I frutti alkekengi sono delle bacche avvolte in calici, che nell’insieme assumono l’aspetto di piccole lanterne. Da qui anche il nome di lanterna cinese con cui le bacche sono conosciute.

L’altezza della pianta varia dai 30 ai 60 centimetri. I suoi fiori sono ermafroditi, ovvero hanno organi sessuali sia maschili che femminili. La pianta fiorisce in estate, a luglio ed agosto. Le bacche maturano in genere a settembre ed assomigliano ad una ciliegia. Il gusto richiama vagamente quello dei lamponi e dei pomodori.

Indice

Il suo habitat ideale è costituito da terreni umidi fino ad un’altitudine di 1.000 metri.

Una singola pianta ha il potenziale per produrre 300 frutti, le piante attentamente curate possono fornire da 20 a 33 t per ettaro.

Sebbene l’alkekengi sia generalmente commercializzate come prodotto fresco, i frutti sono utilizzati anche in salse, sciroppi e marmellate.

Valori Nutrizionale dell’Alkekengi

Tabella Nutrizionale dell’ Alkekengi
Acqua g 71,87
Proteine % 6,44
Antocianine mg/100g
Fibra % 3
Zuccheri % 1,79
Grassi % 1,21
Ceneri % 6,18
Minerali
Ferro mg/kg 4,70
Magnesio mg/kg 29,20
Manganese mg/kg 1,25
Potassio mg/kg 5564
Sodio mg/kg 5,93
Zinco mg/kg 3,62
Rame mg/kg 1,74
Vitamine
Vitamina A, RAE mcg/140g 50
B1 mg/140g 0,065
B2 mg/140g 0,056
B3 mg/140g 3,92
Vitamina C mg/140g 15,4
Vitamina K mg/140g 14,10

Calorie

100 grammi di alkekengi hanno 43,49 kcal.

Alkekengi: Proprietà e Benefici

Antiossidanti

L’alkekengi ha un discreto contenuto di antiossidanti in parte dovuto al buon contenuto di vitamina C. Per questo motivo la sua assunzione può aiutare l’organismo a contrastare l’attività dei radicali liberi. Questi composti, che sono un sottoprodotto del metabolismo umano, sono spesso causa di gravi patologie come ad esempio i tumori. (1)

Ad oggi, gli studi hanno identificato 34 composti unici nell’alkekengi che possono avere effetti benefici per la salute. (2)

La buccia delle bacche ha quasi tre volte la quantità di antiossidanti della loro polpa. Inoltre, i livelli di antiossidanti raggiungono il culmine quando i frutti sono maturi. (3)

Tumori

È stato dimostrato in studi in provetta che i composti fenolici dell’alkekengi bloccano la crescita delle cellule tumorali della mammella e del colon. (4)

L’alkekengi è Antinfiammatorio

L’estratto dalla buccia dei frutti ha riduce l’infiammazione nei topi con malattia infiammatoria intestinale. Inoltre, l’estratto riduce i livelli di marcatori infiammatori nei tessuti. (5)

Il frutto contiene composti chiamati withanolidi che possono avere effetti antinfiammatori, proteggendo potenzialmente dal cancro del colon. (6)

Ossa

Il frutto contiene vitamina K, una vitamina necessaria alle ossa e alla cartilagine. È anche coinvolta nei processi di ricambio osseo sani, che è il modo in cui le ossa si rompono e si riformano. (7)

Proprietà e benefici

Vista

L’alkekengi contiene luteina e beta-carotene, insieme a molti altri carotenoidi. (8)

Una dieta ricca di carotenoidi da frutta e verdura è legata a un minor rischio di degenerazione maculare senile, la principale causa di cecità. (9)

La luteina e altri carotenoidi, tra cui la zeaxantina e il licopene, hanno anche dimostrato di proteggere dalla perdita della vista causata dal diabete. (10)

Diabete

Il consumo di questo frutto può mostrare un effetto simile a quello dei farmaci antidiabetici ma senza effetti collaterali. In un recente studio, il consumo di succo di alkekengi ha ridotto la glicemia e la resistenza all’insulina rispettivamente fino al 59% e al 49% e ha aumentato i livelli di insulina fino al 18%. (11)

Controindicazioni

Non sono segnalate controindicazioni o casi di tossicità, a meno che non vi siano particolari problemi di iper sensibilità legati all’individuo.

Unica accortezza, meglio non consumare le bacche se si stanno assumendo farmaci diuretici.

Curiosità

Semi di Physalis alkekengi

Tasto Amazon

Questo frutto è molto utilizzato nella medicina popolare dove si presume abbia proprietà utili nella cura dei calcoli renali.

Grazie alla particolarità ed al colore dei suoi calici, la pianta viene anche utilizzata a scopo decorativo.

In Giappone le sue bacche vengono utilizzate durante una festa sacra che in italiano si chiama festa delle lanterne.

In Colombia, un decotto preparato con le sue foglie, viene usato come diuretico ed anti asmatico.

Grazie alla presenza di pectina, l’alkekengi è l’ideale per la preparazione di marmellate e gelatine.

Nei suoi trattati di medicina, Dioscoride li consigliava per curare l’epilessia.

Le bacche alkekengi si possono consumare fresche, essiccate ed anche candite. Vanno colte e consumate quando completamente mature. Se acerbe possono risultare tossiche per alcuni soggetti.

Alkekengi: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Disclaimer Mr. Loto

Back to top button