Home / Allevamento Lumache – Come Allevare Lumache

Allevamento Lumache – Come Allevare Lumache

Allevamento Lumache – Come Allevare Lumache

L’allevamento di lumache secondo le ultime statistiche e malgrado la forte crisi economica in corso, è in continua crescita.

Allevare lumache
Allevare lumache

L’allevamento di lumache ha come finalità principale la vendita degli esemplari allevati a scopo alimentare. Questo tipo di attività imprenditoriale prende il nome di Elicicoltura, è un’attività riconosciuta dalle istituzioni ed è regolata da leggi apposite che permettono anche di usufruire di incentivi economici per avviare questo tipo di attività imprenditoriale.

Negli ultimi anni allevare lumache è diventato ancora più interessante dal punto di vista economico e non solo. Oltre all’allevamento a scopo alimentare, sono nati infatti altri interessi che ruotano intorno a questo grazioso mollusco, primo fra tutti quello che riguarda l’utilizzo della bava di lumaca a scopo cosmetico.

La ricerca scientifica ha infatti dimostrato le proprietà benefiche, in particolar modo rigeneranti ed idratanti, che questa sostanza ha sulla pelle. Un altro prodotto della lumaca che sta prendendo sempre più piede è il caviale, ovvero le uova prodotte da questi piccoli molluschi.

Allevare Lumache, Alternativa alla Crisi

In un periodo economico così difficile, dove il mondo del lavoro sta cambiando così rapidamente ed in cui è diventato veramente difficile trovare un’occupazione, l’allevamento di lumache può rappresentare uno sbocco lavorativo degno di interesse.

Prima di scegliere questa strada bisogna però fare attenzione e valutare per bene la propria situazione. È necessario precisare che non si diventa imprenditori da un giorno all’altro, l’avvio di una nuova attività imprenditoriale si basa sulla serietà, sull’impegno, sulla dedizione, sulla conoscenza tecnica, sulla passione e, in questo caso, sulla conoscenza a 360 ° della specie animale che si sta allevando.

Un altro fattore molto importante da tenere a mente per la buona riuscita dell’allevamento di lumache, è lo sbocco commerciale. Se avete una mente imprenditoriale dovete anche essere in grado di costruire una rete commerciale per i vostri prodotti.

Ad oggi la richiesta non manca ed è in continua crescita, molte delle lumache consumate in Italia vengono importate dall’estero, circa il 60 %. Alla luce di questi dati è importante avere la capacità di entrare nel mercato, magari non solo con le lumache ma anche con la bava ed il caviale.

Senza contare poi le altre attività che possono nascere dall’esperienza che si acquisisce nel tempo e che permette di dare vita ad altre attività come possono essere l’insegnamento a terzi o la vendita di chiocciole fattrici (chiocciole destinate alla riproduzione).

Per allevare lumache vanno quindi messe da parte l’improvvisazione, la mancanza di professionalità, la pigrizia e la superficialità, tutti atteggiamenti che conducono inevitabilmente al fallimento di qualsiasi attività imprenditoriale.

Allevamento Lumache: Le Specie

Prima di parlare di quali sono le specie principalmente utilizzate per l’allevamento di lumache facciamo un distinguo tra la lumaca e la chiocciola: la prima è dotata di guscio mentre la seconda ne è sprovvista. Appartengono entrambe alla famiglia dei molluschi, classe dei gasteropodi, ovvero animali che si muovono strisciando sul proprio stomaco.

Fatta questa piccola precisazione, qui di seguito elenchiamo le due principali specie che si utilizzano per fare un allevamento di lumache:

Cornu Aspersum

Allevare lumache
Helix Aspersa

In precedenza chiamata Helix aspersa in quanto attribuita al genere Helix, la Cornu aspersum è diffusa su tutto il territorio nazionale, isole comprese. Per l’allevamento di lumache è la specie più utilizzata, in Italia circa l’80 % degli allevamenti utilizza la Cornu Aspersum.

Questo tipo di lumaca è la più utilizzata poiché, oltre ad essere apprezzata per la sua carne, raggiunge l’età adulta in circa un anno da quando inizia ad essere alimentata e produce un buon numero di uova in un anno, circa 120. Oltre a questi fattori, la lumaca è molto resistente e si adatta bene ai vari tipi di clima riducendo così il suo tasso di mortalità.

Secondo le osservazioni effettuate da chi alleva lumache si è constatato che la sua vita può raggiungere i 5 anni.

Helix Pomatia

Allevare lumache
Helix pomatia

Meno utilizzata della precedente per l’allevamento di lumache a causa dei tempi più lunghi per completare la crescita, normalmente raggiunge la maturità sessuale a partire dal terzo anno di età. La sua carne è comunque molto pregiata e viene allevata in molte parti del mondo a scopo alimentare.

Prima di accoppiarsi questo mollusco dà vita ad un lungo rituale che può durare anche per un giorno intero. Va in letargo in autunno ed esce in primavera, in estate poi depone circa 100 uova.

La bava della Helix pomatia viene utilizzata in cosmetica per la preparazione di creme per la cura della pelle. Vive normalmente fino ai 1.500 metri di altitudine in zone che nulla hanno a che fare con il mare.

I Costi per Avviare un Allevamento di Lumache

La prima cosa da sapere quando si decide di allevare lumache è che per avviare l’attività bisogna sostenere dei costi, costi che fortunatamente non sono altissimi.

A mio avviso, soprattutto se non si ha nessuna esperienza pratica in questo settore, sarebbe meglio cominciare a fare le cose in piccolo. Se possedete un orto oppure un piccolo pezzo di terra, potete cominciare ad allevare qualche centinaio di lumache a fronte di un piccolo costo.

In questo modo potete acquisire l’esperienza necessaria per fare poi le cose in grande nel caso il lavoro vi piaccia ed i risultati siano positivi.

Allevare lumache
Allevamento lumache

Tenete presente che per avviare un’allevamento di lumache su un area di 5.000 mq il costo dell’investimento si aggira sui 10.000-12.000 euro. Prima di affrontare la spesa però, consiglio di avvalersi della consulenza di personale esperto che vi potrà assistere nelle scelte più delicate, sia per l’acquisto delle lumache che nella scelta del materiale e del luogo in cui avviare l’allevamento.

Un buon metodo per approfondire l’argomento lo trovate sul sito dell’Istituto di Elicicoltura. L’istituto è attivo dal 1973, compilando il modulo presente sul sito nella sezione contatti richiesta informazioni riceverete a casa vostra un plico informativo che vi darà anche diritto alla partecipazione a corsi gratuiti di formazione che si tengono due volte al mese nella sede dell’istituto.

L’Istituto è anche in grado di fornire un’assistenza completa che va dall’allestimento e gestione dell’allevamento di lumache fino alla vendita del prodotto finale.

Se invece volete iniziare ad allevare lumache in piccolo, magari nell’orto di casa vostra, i costi saranno molto più contenuti. In questo modo potrete fare quell’esperienza che i corsi teorici e la lettura dei libri non possono darvi.

Ad oggi i costi delle lumache dovrebbero essere:

Cornu aspersum:  dalle 4,30 € alle 5,00 € al kg.

Helix pomatia: dalle 2,90 € alle 3,60 € al Kg.

Ebook

Come avviare un allevamento di lumache

Come Avviare un Allevamento di Lumache

Come crearsi un lavoro ed un reddito lavorando all’aria aperta a contatto con la natura. Manuale per persone dinamiche ed intraprendenti.

Editore: Crea Impresa – Aggiornamento 2015

Vedi Prezzo

Metodi di Allevamento

Sistema di Allevamento al Chiuso

In Italia è un sistema poco utilizzato mentre è molto diffuso in paesi come la Spagna e la Francia. L’allevamento di lumache in serra è quello più indicato per la produzione del caviale e, se da un lato presenta alcuni vantaggi, dall’altro diventa molto più impegnativo rispetto al sistema all’aperto.

Il vantaggio di questo metodo per allevare le lumache è dato dal fatto che in serra si evita l’incursione di pericolosi predatori ma d’altro canto necessita di un continuo lavoro di pulizia, di alimentazione e di irrigazione.

In serra le lumache non possono trarre benefici dalla rugiada mattutina e dalla naturale umidità che un ambiente esterno può offrire. Anche la qualità della carne ne risente, le chiocciole allevate in serra infatti hanno una carne caratterizzata da una minor consistenza dovuta alla mancata esposizione al sole.

Sistema di Allevamento all’Aperto a Ciclo Biologico Completo

Allevamento lumache
Allevamento lumache

È il sistema più diffuso in Italia dove viene utilizzato in più del 95 % degli allevamenti di lumache. Si attua all’aperto su terreno libero, si utilizzano le chiocciole fattrici, quelle destinate all’accoppiamento, che in primavera vengono introdotte in apposite zone recintate per la riproduzione.

Questo sistema si avvale di una recinzione situata sul perimetro dell’area che contiene l’intero impianto produttivo, in modo che, oltre a delimitare i confini con le altre proprietà, eviti che eventuali predatori possano entrare nell’allevamento di lumache.

All’interno di questa zona verranno quindi adibite delle apposite aree più piccole che verranno recintate a loro volta con rete anti fuga ed al cui interno verranno seminati gli appositi vegetali idonei all’alimentazione delle chiocciole.

I recinti destinati all’allevamento delle lumache sono a loro volta divisi in due zone: una destinata alla riproduzione ed una destinata all’ingrasso dei nuovi molluschi nati. Con il metodo all’aperto per allevare lumache si rispetta la natura e si ottiene un prodotto biologico di ottima qualità.

Allevamento Lumache: L’Alimentazione

Le piante che si utilizzano a scopo alimentare negli allevamenti di lumache sono:

  • Il topinambur
  • Il cavolo cavaliere
  • Il girasole
  • Bietola da coste
  • Radicchio

Oltre a queste piante la lumaca è anche in grado di nutrirsi di semi, frutti ed all’occorrenza anche di mangimi farinosi.

I vegetali che invece si utilizzano per riparare le chiocciole dalla calura estiva e dal freddo invernale sono il trifoglio e le insalate resistenti.

I Guadagni

Se vi state chiedendo se l’allevamento di lumache è redditizio, dovete sapere i guadagni riferiti a 5.000 mq di terreno adibiti all’allevamento generano in media un guadagno lordo pari a 25.000 – 26.000 €.

Tenete presente che le chiocciole nate in allevamento sono pronte per essere vendute solo due anni dopo la loro nascita per cui nel primo anno non si guadagna nulla dal punto di vista della vendita a scopo alimentare.

Una volta che l’impianto è avviato e che il costo di avviamento è stato ammortizzato, le spese per la sua gestione sono contenute. Se siete creativi ed intraprendenti potete sfruttare il vostro allevamento di lumache per diversificare le attività ed incrementare i guadagni.

Come scritto in precedenza in questo settore si sono aperti nuovi orizzonti (bava di lumaca e caviale) ed è anche possibile sfruttare la propria esperienza e le conoscenze del settore per fare corsi di formazione oppure per assistere nuovi imprenditori nell’avviamento di nuovi allevamenti di lumache.

Acquista crema con bava di lumaca
Crema con bava di lumaca

Allevare Lumache: Adempimenti Burocratici

L’allevamento delle lumache è considerata un’attività agricola, occorre quindi essere titolari di Partita Iva e bisogna iscriversi tramite la Camera di Commercio della provincia si appartenenza al Registro Imprese Agricole.

Aprendo una partita Iva ci si iscrive di conseguenza all’Inps ed all’Inail per regolarizzare la propria posizione lavorativa e per poter pagare le tasse.

Allevamento lumache – Come allevare lumache