Aloe Arborescens: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Aloe arborescens Proprietà

Come tutte le piante di questo genere anche l’Aloe arborescens ha interessanti valori nutrizionali e proprietà terapeutiche tutte da scoprire. Ecco i suoi benefici sulla salute


L’Aloe arborescens è una pianta appartenente alla famiglia delle Liliacee. La pianta cresce in modo spontaneo in molte zone dell’Africa Settentrionale.

Aloe Arborescens: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali
Aloe Arborescens: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Questo tipo di pianta si adatta molto bene in tutte le regioni a clima temperato. È molto facile quindi coltivarla nelle zone di mare ed in tutti quei luoghi in cui la temperatura non scende mai sotto lo zero.

L’Aloe arborescens, tra tutte le specie di Aloe, è quella che contiene la più alta percentuale di principi attivi.

È stato calcolato che questi superano di gran lunga i principi attivi presenti nell’Aloe vera. La pianta produce un bellissimo fiore rosso nel periodo invernale.

Per millenni, l’ Aloe è stata utilizzata nella medicina umana in applicazioni sia topiche che orali, per le sue proprietà terapeutiche e gli effetti positivi sull’infiammazione. (1)

Indice

L’Aloina A è il composto attivo più studiato della pianta ed è ben noto per le sue proprietà antiossidanti, antimicrobiche, antinfiammatorie, immunostimolanti e antibatteriche. (2)

Le sostanze attive nelle piante interessano l’umanità da secoli. Fin dai primi tempi registrati, le piante erano sia cibo che un principio essenziale della medicina. Questa tendenza è sopravvissuta fino ai giorni nostri.

Il genere Aloe è noto da secoli per i suoi usi multidirezionali. Comprende oltre 500 specie, che possono differire significativamente nell’aspetto esterno, dalle liane alle forme legnose. L’elemento comune a tutte le specie sono le foglie con polpa, qui è contenuta la ricchezza dei composti.

Il gel di Aloe arborescens può avere un contenuto di acqua fino al 99,5%. Nonostante ciò, la massa rimanente, sebbene piccola, attira l’attenzione dei ricercatori. Oltre 75 sostanze sono già state indicate come potenzialmente biologicamente attive. Queste includono, ma non sono limitate a, polisaccaridi, composti fenolici, minerali e vitamine solubili in grasso e acqua. (3)

Valori Nutrizionali dell’Aloe arborescens

Le proprietà curative dell’Aloe Arborescens sono il risultato di una composizione chimica davvero complessa. La pianta possiede una vasta gamma di principi attivi che sono presenti sia nel gel che nella pelle delle foglie.

Nel suo gel è presente l’acemannano, un composto al quale numerosi studi attribuiscono proprietà antinfiammatorie, lenitive, cicatrizzanti e gastroprotettive. Questo perché aiuta a proteggere le mucose dello stomaco e dell’intestino.

Nella pelle invece troviamo sostanze come l’aloina e l’Aloe-emodina, a cui sono attribuite principalmente proprietà lassative. Recentemente sono state studiate anche per la loro presunta azione antitumorale e antimetastatica.

Valori Nutrizionali

  • Vitamine: A, gruppo B, C, E, acido folico
  • Minerali: calcio,  magnesio, sodio, potassio, germanio, fosforo, manganese, rameselenio e zinco.
  • Zuccheri
  • Acidi grassi
  • Polifenoli
  • Acidi fenolici
  • Amminoacidi essenziali e non
  • Saponine
  • Lecitine
  • Antrachioni: tra questi c’è l’aloina, una sostanza con proprietà antitumorali
  • Lignina: un composto in grado di penetrare la pelle in profondità.
  • Steroidi vegetali
  • Fosfolipidi
  • Fibra alimentare

Proprietà e Benefici dell’Aloe arborescens

Antitumorale

L’attività antitumorale dell’Aloe arborescens è stata dimostrata, contro i tumori dell’intestino, del retto, del duodeno, del fegato, del pancreas e della pelle. (4)

Esiste un protocollo dell’Aloe arborescens per i tumori  che si è rivelato efficace in particolar modo per i pazienti con il tumore ad uno stadio avanzato.

Il protocollo è nato in Brasile ad opera di Padre Romano Zago che ha scritto il libro Di cancro si può guarire. Tale protocollo è utilizzato in Europa e negli Stati Uniti, potenzia il sistema immunitario ed annienta le cellule tumorali.

Nel libro vengono raccontate circa 40 storie di guarigione dal tumore grazie al preparato a base di Aloe arborescens.

Aloe Arborescens Miller Succo Fresco Ricetta di Padre Romano Zago

Tasto Amazon

Neuroprotettiva

Recenti studi sugli animali hanno portato i ricercatori a scoprire una nuova proprietà farmacologica dell’Aloe arborescens. Questa può essere utilizzata come pianta neuroprotettiva per disturbi neurodegenerativi. (5)

Altri studi suggeriscono l’estratto della pianta potrebbe essere sviluppato come agente per la gestione dell’Alzheimer. (6)

L’Aloe arborescens è Antimicrobica

La ricerca ha dimostrato che il succo e il gel naturale dell’Aloe arborescens,  è efficace in particolar modo contro i batteri Bacillus cereus, Candida albicans e Pseudomonas aeruginosa. Le loro crescite sono state completamente inibite a livello microbico concentrazione di 600 μg/mL.

Questi risultati mostrano un grande potenziale della pianta per un ulteriore utilizzo nelle industrie mediche, cosmetiche, alimentari e farmaceutiche. (7)

Infezioni Vie Respiratorie

L’Aloe arborescens può essere considerata efficace per il trattamento delle infezioni delle vie respiratorie superiori, in particolare il comune raffreddore. (8)

Ustioni e Ferite

Le foglie fresche spaccate o schiacciate dell’Aloe arborescens sono ampiamente utilizzate per curare ustioni e ferite. Un’emulsione per il trattamento delle ferite è stata brevettata in Giappone egli anni’80.

È noto che i polisaccaridi hanno proprietà efficaci nella riparazione delle ferite cutanee. Per tale motivo le preparazioni a foglia intera di Aloe arborescens sono in grado di accelerare la progressione della guarigione delle ferite. (9)

Diabete

Un’altra proprietà molto apprezzata della pianta è quella antidiabetica. Gli studi hanno rilevato l’efficacia del succo delle foglie nell’alleviare il carico della secrezione di insulina poiché ha un’azione inibitoria sull’assorbimento del glucosio. (10)

Diversi studi sul genere Aloe suggeriscono che l’estratto di queste piante  in pazienti pre-diabetici, potrebbe ripristinare la glicemia alterata entro quattro settimane. (11)

Aloe Arborescens Ricetta di Padre Zago, Integratore Alimentare, Vaso di Vetro, 830 g

Tasto Amazon

L’Aloe arborescens Protegge il Sistema Riproduttivo Maschile

Un recente studio studio fornisce nuove informazioni sui meccanismi attraverso i quali il succo di aloe protegge le cellule spermatogeniche da eventi citotossici e genotossici. (12)

Proprietà Anti Invecchiamento

L’estratto di Aloe arborescens ottenuto dopo la fermentazione dell’acido lattico, può esercitare un’azione anti-rughe potenziata. Questa proprietà è riconducibile agli effetti sinergici dei polisaccaridi a basso peso molecolare e della barbaloina. (13)

Contrasta i Radicali Liberi

I radicali liberi sono il sottoprodotto del metabolismo umano e sono i responsabili di molte gravi malattie. La ricerca suggerisce che l’Aloe arborescens ha proprietà di scavenging dei radicali, ovvero riesce a contrastarli. (14)

Prodotti a Base di Aloe Arborescens

Aloe Arborescens: Proprietà, Benefici, Valori NutrizionaliRispetto all’Aloe vera, contiene molto meno gel, ma allo stesso tempo contiene più principi attivi. È per questo motivo che i prodotti reperibili sul mercato hanno un costo più elevato.

Con l’Aloe arborescens si preparano molti prodotti, sia ad uso cosmetico che ad uso medicinale. Per l’uso medicinale esistono integratori energetici, bevande, creme per scottature, per lenire i dolori, per i crampi, per la caduta dei capelli etc … .

Per l’uso cosmetico troviamo saponi, creme idratanti, shampoo, dopobarba, creme per trattare i foruncoli, creme anti rughe etc… .

La Ricetta di Padre Romano Zago

La ricetta a base di Aloe arborescens da bere è la seguente:

  • 4 foglie di Aloe arborescens grandi
  • mezzo chilo di miele
  • 3 cucchiai di cognac, di whisky oppure di grappa.

Il miele è la sostanza che trasporta l’Aloe, che purifica e depura l’organismo mentre il distillato alcolico dilata i vasi sanguigni, accelera il processo di depurazione e rilascia una sostanza viscosa ricca di aloina.

Alcuni accorgimenti da osservare per la preparazione:

  1. Le foglie devono avere almeno 5 anni e non devono avere preso l’acqua della pioggia negli ultimi 5 giorni.
  2. La preparazione deve essere effettuata subito dopo la raccolta delle foglie.
  3. Il composto deve essere preparato al buio in quanto i principi attivi che combattono il tumore sono sensibili alla luce.
  4. Una volta privare della pelle e delle spine le foglie dell’Aloe arborescens vanno tritate finemente ed unite al miele ed al distillato che avete scelto.

Dosi da Assumere

  • A scopo preventivo prendere due cucchiai tre volte al giorno per 10 giorni (una sola volta all’anno)
  • In caso di tumore assumere 2 cucchiai 3 volte al giorno per 10 giorni. Fare una pausa di 10 giorni e riprendere poi per altri 10 giorni.

Prima di bere agitare bene per dare modo al miele di mescolarsi bene con il composto.

Controindicazioni

A causa della presenza di antrachinoni ad effetto irritante il succo di Aloe arborescens ha effetti lassativi. Questi si possono manifestare anche 6, 8 ore dopo la sua assunzione.

Questo sgradevole effetto collaterale si può presentare le prime volte che si assume succo di Aloe. Dopo un po’ di tempo però l’organismo dovrebbe abituarsi a queste sostanze e risolvere il problema.

Si sconsiglia l’assunzione anche durante la gravidanza e l’allattamento. Le sue sostanze infatti potrebbero passare nel latte materno provocando effetti collaterali nei confronti del bambino/a.

Aloe Arborescens Curiosità

Pianta con fiore aloeL’Aloe arborescens era conosciuta sin dai tempi più antichi. Se ne trovano notizie sin dai tempi degli antichi egizi. Pare la usassero come ingrediente di base per la preparazione delle sostanze usate durante l’imbalsamazione.

L’Aloe arborescens può essere utilizzata per contrastare la formazione di forfora sul cuoio capelluto.

Ippocrate e Plinio il Vecchio ne facevano menzione nei propri trattati di medicina. La definivano una pianta con proprietà antinfiammatorie e rigenerative. Utile per trattare le ferite e le ustioni della pelle.

Ippocrate ha addirittura utilizzato 14 diverse formule contenenti Aloe circa 2.400 anni fa.

Sembra che l’Aloe arborescens fosse il lassativo naturale preferito da Salomone.

Veniva utilizzata dalle popolazioni indigene per proteggere la  loro pelle dall’effetto dei raggi solari.

Il gel della pianta attirò l’attenzione su di se dopo la seconda Guerra Mondiale. Fu utilizzato con successo per curare le ustioni della pelle delle vittime delle bombe nucleari sganciate sul Giappone.

Nel Sud Africa questa pianta veniva utilizzata per creare delle vere e proprie recinzioni viventi attorno alle fattorie.

Aloe Arborescens: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Disclaimer Mr. Loto

Back to top button