Altea: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Altea Proprietà

L’altea è una pianta con spiccate proprietà antinfiammatorie, nella tradizione popolare è usata con successo da secoli per il trattamento della tosse. Ecco i suoi valori nutrizionali e i benefici


L’altea, nome botanico Althaea officinalis, è una pianta officinale appartenente alla famiglia delle Malvaceae. La pianta, oltre ad essere utilizzata per le sue proprietà terapeutiche, viene anche usata a scopo ornamentale ed è commestibile.

Altea (Althaea officinalis): Proprietà e benefici
Altea (Althaea officinalis): Proprietà e benefici

L’altea è una pianta a carattere perenne con grandi fiori rosa che sbocciano alla fine dell’estate. Per uso terapeutico vengono usate soprattutto le radici. In alcuni casi si usano anche le foglie ed i fiori. La pianta è diffusa in gran parte dell’Europa, in Francia e Germania in particolare e cresce in modo spontaneo nei luoghi umidi.

Indice

La pianta medicinale Altea Althaea officinalis, è nota fin dall’antichità come pianta medicinale per il trattamento dell’irritazione della mucosa laringofaringea e quindi della tosse secca associata.

L’altea è una pianta medicinale, le cui radici, foglie e fiori sono solitamente usati nella medicina tradizionale in molti paesi del mondo.

Valori Nutrizionali dell’Altea

  • Ceneri: 6 %
  • Pectine: 11 %
  • Proteine: 12,1 %
  • Grassi: 1,7 %
  • Amido: 25-35 %
  • Saccarosio: 10 %
  • Mucillagini: 5 %

Il contenuto di mucillagini  varia in base al periodo di raccolta.  La radice contiene inoltre flavonoidi, acido caffeico, acido p-cumarico, isoquercitrina, cumarine, fitosteroli, scopoletina e tannini.

Aminoacidi: valina, treonina, metionina, isoleucina, leucina, lisina, fenilalanina, istidina, arginina e glutammina.

Altea: Proprietà e Benefici

Antinfiammatoria

Recenti studi suggeriscono che la pianta è utile nel trattamento degli stati infiammatori a livello cutaneo. È possibile trarre benefici dall’altea in caso di eczemi, acne e dermatiti da contatto. Per questo uso la pianta va applicata esternamente.

L’uso orale comune dell’estratto di altea contro la tosse secca causata da irritazione faringea e mucosa, è associato alle proprietà bioadesive dei polisaccaridi che creano un film protettivo sulla mucosa infiammata. (1)

Antiossidanti

L’estratto di Altea ha mostrato una forte attività antiossidante in diversi test antiossidanti. (2) La sua attività antiossidante rappresenta circa il 69% dell’attività del composto di riferimento alfa-tocoferolo. (3)

Si è scoperto che il colore dei fiori può servire da indicatore del contenuto di antiossidanti della pianta. Il contenuto di flavonoidi è più alto nei fiori bianchi, quindi questo risultato indica che i fiori di colore chiaro possono essere considerati per usi medicinali. (4)

Cuore

Una carenza di antiossidanti nella dieta potrebbe promuovere la malattia coronarica attraverso l’accumulo di colesterolo cattivo (LDL) ossidato.

Come spazzini dei radicali liberi, i flavonoidi inibiscono la perossidazione lipidica, promuovono il rilassamento vascolare e aiutano a prevenire l’aterosclerosi.

Gli antiossidanti possono anche influenzare le funzioni endoteliali, la proliferazione delle cellule muscolari lisce, la trombosi e la rottura della placca. Tutto questo a beneficio della salute del cuore. (5)

Altea Radice Tisana Biologico Qualità - Bio Marshmallow 100g

Tasto Amazon

Antibatterica

Gli estratti ottenuti dalle radici e dai fiori dell’altea hanno proprietà antibatteriche (sia batteri Gram-positivi che Gram-negativi) e antimicotiche. (6)

Glicemia

Alcuni studi effettuati sui ratti hanno scoperto che il carvacrolo, un composto presente nell’altea, è in grado di ridurre la glicemia. (7)

Altea e  Ulcera Gastrica

È stato dimostrato che la somministrazione orale di estratti di Althaea officinalis, una volta al giorno per 14 giorni, può proteggere i ratti dall’ulcera gastrica. (8)

Guarigione delle Ferite

Secondo recenti studi l’altea ha il potenziale per essere considerata una medicina alternativa nel trattamento della guarigione delle ferite. (9)

Raggi UVA

I ricercatori hanno scoperto che gli estratti di radice di altea riducono significativamente il danno al DNA indotto dai raggi UVA a livello epidermico. In futuro si potranno creare prodotti mirati per proteggere la pelle dai raggi UVA. (10)

Altea: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Dermatite Atopica

L’unguento a base di Althaea officinalis all’1% è superiore al cortisone nel diminuire la gravità della dermatite atopica nei bambini. (11)

L’Altea può Agire come Antidolorifico

Secondo un recente studio la radice della pianta può agire come analgesico per alleviare il dolore. (12)

Diuretica

Alcune ricerche suggeriscono che l’estratto può supportare la salute urinaria in generale. La ricerca suggerisce che l’effetto lenitivo dell’altea può alleviare l’irritazione interna e l’infiammazione del tratto urinario. (13)

Inoltre il suo effetto antibatterico può essere utile nel trattamento delle infezioni del tratto urinario. (14)

Controindicazioni dell’Altea

L’altea è considerata una pianta estremamente sicura. Ad oggi infatti non sono stati riscontrati effetti collaterali con il suo uso. Tuttavia in alcune persone la sua assunzione può determinare un calo degli zuccheri nel sangue.

In alcuni casi l’ Althaea officinalis può interferire con l’assorbimento dei farmaci. Chi assume farmaci dovrebbe prendere l’altea 6 ore prima o 6 ore dopo l’assunzione di farmaci.

Curiosità

L’altea è conosciuta anche con altri nomi: ibisco, bismalva, malvavischio e malvaccione. In lingua inglese la pianta è conosciuta con il nome Marshmallow. Questo si deve al fatto che quando questa caramella venne inventata conteneva gli estratti dell’ Althaea officinalis.

Le foglie, i fiori e le radici dell’ Althaea officinalis hanno proprietà medicinali.

Nella medicina popolare la pianta ed i suoi componenti sono stati utilizzati a scopo terapeutico per trattare diverse patologie. Alla pianta si attribuiscono proprietà antinfiammatorie, diuretiche, lassative, emollienti, espettoranti, ringiovanenti e calmanti.

L’Althaea officinalis è una pianta selvatica commestibile. Con le foglie giovani si possono preparare gustose insalate mentre i boccioli dei fiori e le radici si possono friggere. Anche in epoca romana l’altea veniva regolarmente consumata. Pare che consumata con aglio e burro dia il meglio di sé.

Altea (Althaea officinalis): Proprietà e Benefici

Disclaimer Mr. Loto

Back to top button