Home / Anacardi: Proprietà e Benefici

Anacardi: Proprietà e Benefici

Anacardi proprietà

Anacardi

Non sono ancora molto diffusi nel nostro paese ma gli anacardi hanno un gusto piacevole e delicato che si sposa con diverse proprietà terapeutiche. La loro regolare assunzione è benefica per la salute, quella del cuore in particolare.

Gli anacardi sono il frutto della pianta dell’anacardio, nome scientifico Anacardium occidentale. La pianta è originaria del Brasile ed appartiene alla famiglia delle Anacardiacee. Le sue dimensioni sono modeste ed in media raggiunge un’altezza di circa 8 metri.

Anacardi: proprietà e benefici

La pianta dell’anacardio produce due frutti: il primo, chiamato anche mela d’anacardio, dal punto di vista botanico non è un vero frutto, in quanto non è altro che un prolungamento ingrandito del peduncolo. Il suo aspetto è quello di un piccolo peperone o di una piccola mela, con colori che vanno dal rosso al giallo e al verde.

Indice

Il vero frutto è invece rappresentato dalla nocciola d’anacardio, una sorta di noce con un duro rivestimento al cui interno si trova un seme oleoso. Il guscio dell’anacardio contiene un olio irritante, se lo si rompe il seme viene irrimediabilmente contaminato e quindi non è più commestibile.

Il seme deve essere quindi lavorato. L’olio irritante viene eliminato per mezzo di una procedura complicata che utilizza il calore.

Composizione Chimica 

Composizione Chimica per 100 gr di anacardi
Acqua g 3
Grassi g 44
Proteine g 18
Carboidrati g 33
Fibre g 3
Zuccheri g 6
Ceneri g 2,4
Amido g 21,3
Minerali
Potassio  mg 565
Fosforo  mg 490
Sodio  mg 16
Magnesio  mg  260
Zinco  mg 5,8
Rame  mg 2
Manganese  mg 1,6
Selenio  mcg 12
Ferro  mg 6
 Calcio  mg 45
Vitamine
 B1 mg  0,4
 B2 mg 0,06
 B3 mg 1
 B5 mg  0,9
 B6 mg  0,4
 Vitamina C mg  0,5
Vitamina E mg 0,9
K mcg 34,4
Folati mcg 22
Luteina Zeaxantina mcg 23
Zuccheri
Saccarosio g 5,90
Destrosio g 0,05
Fruttosio g 0,05

Questi gli aminoacidi: acido glutammico, acido aspartico, cistina, arginina, alanina, isoleucina, lisina, metionina, prolina, serina, tirosina, treonina, triptofano, valina, istidina, glicina e fenilalanina.

Calorie 

100 grammi di anacardi hanno una resa calorica pari a 553 kcal

Anacardi: Proprietà e Benefici

Diabete Tipo 2

Gli anacardi sarebbero in possesso di proprietà in grado di apportare benefici nei soggetti con diabete di tipo 2. Questo è quanto emerge da alcuni studi condotti dall’Università di Montreal (Canada) e dall`Università di Yaoundé (Camerun).

Questi frutti sono ricchi di grassi MUFA che rallentano la velocità con cui gli zuccheri vengono rilasciati nel flusso sanguigno. Le loro principali proprietà anti diabetiche secondo recenti studi sono dovute all’acido anacardico che stimola il controllo degli zuccheri.

Ci sono inoltre prove scientifiche che suggeriscono che il consumo di anacardi previene rapidi cambiamenti nella glicemia e nell’ipoglicemia. Tali picchi sono responsabili anche del mal di testa.

Pressione Sanguigna

Secondo uno studio del 2006 una dieta con il 20 % delle calorie derivanti dagli anacardi ha migliorato la pressione in pazienti con sindrome metabolica. A sostegno di questa tesi c’è anche un altro studio del 2006 che sostiene l’efficacia del magnesio, minerale presente in questi frutti, per ridurre la pressione.

Salute del Cuore

Secondo una ricerca dell’Harvard Medical School la frutta secca come le noci, le mandorle e gli anacardi possono contribuire a diminuire il rischio di malattie cardiache. Questo perché, come scritto più avanti, la loro assunzione è utile a ridurre il colesterolo cattivo LDL.

Inoltre questi frutti sono ricchi di arginina, un amminoacido che viene convertito in ossido nitrico dall’organismo e che rilassa i vasi sanguigni.

Le ultime ricerche scientifiche ci suggeriscono che la dieta mediterranea che è ricca di acidi grassi monoinsaturi aiuta a prevenire le malattie legate al cuore e l’ictus.

Riducono il Colesterolo

Questi frutti sono ricchi di acidi grassi monoinsaturi come l’acido oleico e l’acido palmitico. Questi componenti si rivelano molto utili per ridurre il tasso di colesterolo cattivo HDL e per aumentare la percentuale di colesterolo buono LDL.

Tali proprietà sono supportate da uno studio scientifico del 2017 pubblicato sulla US National Library of Medicine.

Calcoli Biliari

Alcune ricerche scientifiche hanno scoperto che mangiare frutta secca tutte le settimane è utile per prevenire i calcoli biliari. Secondo lo studio i calcoli biliari sono associati ad elevati livelli di colesterolo presenti nella bile. Come abbiamo appena visto il consumo regolare di questi frutti è utile per ridurre i livelli di colesterolo LDL.

Dolori Articolari

Il selenio è un micronutriente importante ed agisce come co-fattore per gli enzimi antiossidanti mentre il rame contrasta i problemi articolari.

Acquista gli anacardi tostati

Degenerazione Oculare

Gli anacardi contengono zeaxantina, un importante pigmento con proprietà antiossidanti tra le cui funzioni vi è quella di filtrare i raggi UVA a livello della retina. In questo modo aiuta a prevenire la degenerazione oculare tipica dell’età avanzata.

Antiossidanti

Uno studio del 2007 ha rilevato che il consumo di questi frutti aumentava il potenziale antiossidante della dieta. Come è risaputo gli antiossidanti svolgono un ruolo importante all’interno del nostro organismo. Le loro proprietà infatti contrastano l’attività dei tanto temuti radicali liberi, un sottoprodotto pericoloso del metabolismo umano.

Gravidanza

L’assunzione di questi frutti durante la gravidanza accelera lo sviluppo dei riflessi e della memoria nella futura prole. Questo è quanto suggerisce uno studio americano del 2017. In particolare sembra che siano gli acidi grassi contenuti negli anacardi i responsabili di questi benefici.

I test però per il momento sono stati condotti solamente nei ratti ed occorrono ulteriori prove per poterne dichiarare l’efficacia sugli esseri umani.

Uso degli Anacardi

Anacardi: proprietà e benefici

In Italia l’anacardio è un frutto poco conosciuto e poco utilizzato. È invece molto usato nella cucina orientale (in Thailandia e Cina è famoso il pollo agli anacardi). Gli anacardi possono essere consumati in vari modi. Tostati e salati come snack, sotto forma di crema come il burro d’arachidi, oppure aggiunti a vari tipi di piatti come le insalate, il riso e le carni magre.

Ottimi anche se utilizzati per la preparazione di dolci come torte e biscotti.

La dose giornaliera consigliata è di 30 grammi.

Sostituti della Panna

Questi deliziosi frutti possono essere un valido aiuto per i vegani. Per chi ancora non lo sapesse, l’alto contenuto di grassi, per la maggior parte grassi sani benefici per il cuore, li rende un sostituto ideale della panna.

Ricetta

Prendi una tazza di anacardi crudi, riempila d’acqua e lascia riposare per una notte intera. Poi, con l’aiuto di un robot da cucina tritali fino ad ottenere una crema omogenea ed aggiungi dell’acqua per ottenere la densità che preferisci. Resterai stupito dalla somiglianza estetica con la panna del latte.

Questa sorta di crema può essere usata indifferentemente con piatti dolci e salati come sostituto vegano della panna da cucina. Per esempio puoi addolcirla con un po’ di zucchero e versarla su una scodella di fragole fresche

Controindicazioni

In alcune persone sensibili, in particolar modo nei bambini, gli anacardi possono sviluppare allergie. I sintomi possono essere rappresentati dal semplice prurito fino a gravi manifestazioni anafilattiche che includono difficoltà respiratorie, vomito e diarrea.

La causa dell’allergia è da ricondursi all’acido anacardico, una sostanza presente in altri frutti appartenenti alla stessa famiglia come mango e pistacchi. Chi è allergico agli anacardi può avere problemi anche con questi altri frutti della stessa famiglia.

Curiosità

Il nome anacardium deriva dalla parola greca kardia che significa cuore, proprio ad indicare la forma del frutto che richiama quella del cuore.

Il guscio dell’ anacardo contiene una resina irritante che viene utilizzata per produrre vernici ed insetticidi.

Gli anacardi vanno conservati in un barattolo ben chiuso poiché se vengono lasciati all’aria irrancidiscono molto velocemente.

Negli ultimi anni i gusti dei gelati si sono moltiplicati, uno dei più recenti è proprio il gelato all’ anacardo.

Dal guscio degli anacardi si estrae una sostanza che viene utilizzata per produrre un inchiostro indelebile.

Forse Non Tutti Sanno Che

Dalla mela d’anacardio si estrae un succo dalle proprietà rinfrescanti che viene bevuto dopo un breve periodo di fermentazione.

Gli anacardi hanno un costo abbastanza elevato a causa del procedimento  a cui devono essere sottoposti per divenire commestibili.

Dal seme degli anacardi si ricava un olio che per caratteristiche organolettiche è simile all’olio di mandorle.

In India, dai fiori dell’anacardio, si prepara un liquore dal gusto molto forte e con proprietà toniche.

L’albero degli anacardi è coltivato su larga scala a scopo commerciale in Brasile, India ed in molti paesi africani. La pianta è originaria del Brasile da dove poi si è diffusa in tutto il mondo grazie al gusto delicato dei suoi frutti ed ai loro benefici sulla salute.

Questi frutti si possono acquistare crudi, tostati ed a volte si trovano anche conditi con vari aromi.

Anacardi: Proprietà e Benefici

Ultimo aggiornamento 17/02/2018

Versione lingua inglese

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.