Home / Aneto: Proprietà e Benefici

Aneto: Proprietà e Benefici

Aneto proprietà

Aneto 

L’aneto è una pianta le cui proprietà terapeutiche erano già note in antichità. Ora la ricerca medica ne ha riconosciuto le virtù, ecco quali sono i suoi benefici sulla salute

L’aneto è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Apiaceae il cui nome scientifico è Anethum graveolens.

Aneto: proprietà e benefici

La pianta dell’aneto, abbastanza rara in Italia, cresce in modo spontaneo in luoghi incolti con terreno calcareo ad una altitudine che varia dai 500 ai 1.000 metri s.l.m.

L’aneto fa parte della stessa famiglia a cui appartengono il prezzemolo, l’alloro ed il cumino.

Indice

La parola Anethum deriva dal greco antico e può essere tradotto con “tiene lontano i malanni” mentre la parola graveolens rappresenta l’unione di due parole latine, gravis e olens che rispettivamente significano forte e odore proprio per sottolineare il forte odore emanato dalla pianta.

Le foglie assomigliano molto a quelle del finocchio e dell’anice ma si contraddistinguono per un aroma più intenso.

L’aneto è stato usato nella medicina ayurvedica fin dall’antichità, è una pianta popolare usata anche come spezia e dalla quale si ricava un olio essenziale. Nella medicina ayurvedica si impiegano anche i semi ai quali sono attribuite proprietà carminative e diuretiche. (1)

Composizione Chimica 

Composizione Chimica per 100 gr di aneto
Acquag85,95
Proteineg3,46
Grassig1,12
Carboidratig7,02
Fibrag2,1
Minerali
Calciomg208
Ferromg6,59
Magnesiomg55
Ramemg0,146
Fosforomg66
Potassiomg738
Sodiomg61
Zincomg0,91
Vitamine
Vitamina AIU7718
B1mg0,058
B2mg0,296
B3mg1,570
B5mg0,397
B6mg0,185
Vitamina Cmg85
Folatimcg150

Fonte: USDA Database

Aminoacidi: fenilalanina, arginina, metionina, acido aspartico e acido glutammico, prolina, serina, istidina, valina, triptofano, tirosina, alanina, isoleucina, glicina, treonina, cistina, lisina e leucina.

L’aneto contiene olio essenziale, tannini, fellandrene, carvone, cimene, pinene, resine, limonene e flavonoidi, le cumarine e mucillagini.

Calorie  

100 gr di aneto hanno una resa calorica pari a 43 kcal

Aneto: Proprietà e Benefici

Infiammazione

L’infiammazione, quella cronica per la precisione, è alla base di diverse malattie, alcune anche gravi. Uno studio del 2012 ha esaminato gli effetti antinfiammatori dell’olio essenziale di aneto su 18 ratti maschi con zampe infiammate.

Al termine del test è emerso chiaramente che l’olio essenziale ha agito efficacemente sull’infiammazione riducendo in modo significativo il volume delle zampe dei ratti. Servono comunque ulteriori esperimenti per ufficializzare questa proprietà della pianta.

Colesterolo

Secondo il risultati di alcuni studi condotti su animali la pianta sembrerebbe efficace nel ridurre i livelli di colesterolo LDL nel sangue. In uno studio del 2015 sono stati esaminati gli effetti dell’aneto su un gruppo di criceti con un alto tasso di colesterolo.

Dopo un mese di somministrazione di estratto di aneto i criceti hanno mostrato una significativa riduzione dei livelli di colesterolo e della glicemia.

Antibatterico

La ricerca scientifica ha dimostrato le proprietà antibatteriche del suo olio essenziale. Negli studi scientifici è emersa la sua efficacia nei confronti di diversi batteri. In particolare i ricercatori hanno osservato la sua efficacia nell’inibire completamente la crescita del batterio Fusarium graminearum e dello Staphylococcus aureus.

Un ulteriore studio ha scoperto che gli estratti del seme sono efficaci contro alcuni ceppi fungini tra i quali la muffa dell’ Aspergillus niger ed i lieviti Saccharomyces cerevisiae.

Uno studio del 2014 ha dimostrato che l’olio essenziale estratto dai semi induce la morte per apoptosi del batterio della Candida albicans.

Olio essenziale di aneto

Radicali Liberi

Questa spezia ha spiccate proprietà antiossidanti che aiutano a prevenire i potenziali danni dei radicali liberi. Tali proprietà sono state confermate da uno studio del 2004 che suggerisce che l’attività antiossidante della pianta è paragonabile a quella dell’acido ascorbico.

Depressione

La ricerca scientifica suggerisce che questa pianta può essere efficace nella prevenzione e nel trattamento della depressione. Uno studio pubblicato sull’American Journal of Therapeutics ne ha esaminato gli effetti usando un estratto acquoso di aneto proveniente dal Marocco.

I pazienti a cui è stato somministrato l’estratto hanno sperimentato un effetto antidepressivo ed analgesico maggiore rispetto ai farmaci. Inoltre la pianta rappresenta un rimedio naturale contro la depressione e non produce effetti collaterali. Negli esperimenti è risultato che i maggiori benefici sono stati forniti dai tannini, dai flavonoidi e dai polifenoli.

Diabete

Esistono 2 principali tipi di diabete, quello di tipo 1 e quello di tipo 2, quest’ultimo rappresenta il 90 % dei casi. Nel diabete di tipo 1 l’organismo non è più in grado di produrre l’insulina perché il sistema immunitario ha distrutto le cellule del pancreas che la producono.

Nel diabete di tipo 2 l’insulina viene prodotta dall’organismo ma in quantità insufficiente per garantire un’adeguata trasformazione del cibo in in energia. Dopo i tumori e le malattie cardiache  il diabete di tipo 1 è la malattia più pericolosa per la salute. Ad oggi questa malattia è in continuo aumento in ogni parte del mondo.

Uno studio del 2016 ha esaminato gli effetti dell’aneto sul diabete. I risultati evidenziano gli effetti terapeutici della pianta nei confronti della gestione e nella prevenzione del diabete. Nello studio è emerso che la pianta ha proprietà ipolipememiche e ipoglicemiche che riducono l’incidenza delle complicanze diabetiche.

Aneto: proprietà e benefici

Epilessia

Uno studio del 2013 condotto sui ratti ha valutato gli effetti che la pianta può avere sull’epilessia. Nel test si è usato un estratto acquoso delle foglie. Al termine dei test i ricercatori hanno concluso che l’aneto è un trattamento alternativo e naturale per l’epilessia.

Repellente per Insetti

Una ricerca pubblicata sul Journal of Food Protection ha dimostrato che l’aneto è in grado di fungere da repellente per molti insetti. Negli esperimenti sono stati impiegati 20 tipi di oli essenziali. I risultati hanno confermato che l’olio di aneto è quello che ha indotto una maggior mortalità negli insetti.

Tali risultati fanno ben sperare per una futura applicazione in agricoltura come alternativa agli antiparassitari chimici che sappiamo essere pericolosi per la salute. sangue.

Controindicazioni

L’aneto non presenta particolari controindicazioni ed è considerato sicuro per la maggior parte delle persone sia a scopo alimentare che medicinale.

Nelle persone sensibili il suo olio essenziale potrebbe causare arrossamenti ed irritazioni quando applicato sulla pelle.

Ne è sconsigliato l’uso durante la gravidanza e l’allattamento in quanto, a causa delle sue proprietà, potrebbe dare inizio alle mestruazioni e causare quindi un aborto. (2)

Nelle persone predisposte può causare problemi di allergia e può ridurre i livelli di zucchero nel

Parti Utilizzate dell’Aneto

Aneto: proprietà e benefici

Dell’aneto si utilizza la pianta, sia fresca che essiccata. Si utilizza in cucina per aromatizzare vari tipi di piatti, dal pesce alle zuppe e dalla carne alle verdure.

I semi si utilizzano sia interi che tritati per aromatizzare pane, salse ed in particolar modo i cetrioli sottaceto.

In ultimo troviamo l’olio essenziale che si ricava dai semi ma anche dalle sommità fiorite. Oltre che per scopi terapeutici l’olio essenziale viene utilizzato in campo industriale per aromatizzare sottaceti, salse, gomma da masticare, caramelle e patatine fritte.

Tutte le parti comunque, grazie alle loro proprietà terapeutiche, vengono utilizzate in ambito erboristico/farmaceutico per la preparazione di infusi e tinture.

Curiosità

A causa delle sue spiccate proprietà aromatiche, è detto anche aneto odoroso o aneto puzzolente.

La pianta può raggiungere il metro di altezza e fiorisce a giugno/luglio producendo piccoli fiori gialli composti da 5 petali. Per crescere bene la pianta, allo stesso modo di quella del coriandolo, ha bisogno di un clima caldo ed un terreno fertile e ben drenato.

Mentre in Scandinavia viene utilizzato per aromatizzare uova e salmone in Grecia si utilizza per insaporire il pane.

La pianta è originaria del Medio Oriente ed in India è molto utilizzata nella cucina tradizionale.

I fiori possono essere mangiati mescolati all’insalata.

Fare gargarismi con una tisana tiepida è un metodo naturale contro il singhiozzo.

Forse Non Tutti Sanno Che

Con l’aneto, oltre a preparare un ottimo liquore con proprietà digestive, è anche possibile aromatizzare l’olio d’oliva.

Ai tempi dell’antica Grecia si riteneva che l’aneto avesse la proprietà ci curare gli attacchi epilettici.

Un tempo era conosciuto anche come l’erba di Dioscoride in quanto, il famoso medico greco vissuto nel primo secolo d.C., nelle sue ricette, prescriveva quest’erba molto frequentemente. Egli suggeriva di usare i semi per curare i soldati feriti in battaglia.

I gladiatori romani venivano nutriti con pasti accompagnati da questa spezia nella speranza che l’erba fornisse loro coraggio e forza.

L’aneto era già conosciuto nell’antico Egitto grazie alle sue proprietà calmanti.

La pianta viene anche citata nella Bibbia in cui viene riconosciuta come pianta pregiata.

Esistono prove che la pianta è stata usata nei secoli scorsi nella medicina tradizionale asiatica per il trattamento di vari disturbi.

I semi per poter essere conservati vengono essiccati mentre le foglie o si congelano o si essiccano.

Aneto: Proprietà e Benefici

Ultimo aggiornamento 07/08/2018

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.