15/06/2013  -  Mr.Loto
L'Età dell'Anima
Questo sito utilizza la Creative Commons License l Privacy l Author Mr. Loto
I feed di Mr. Loto
I feed di Mr. Loto
.....................................................
Segui via Email
Segui su facebook
.....................................................
.....................................................
.....................................................
.....................................................
Segui su Google Plus
I POST PIU' LETTI
.....................................................
.....................................................
.....................................................
.....................................................
.....................................................
Segui su Twitter
Contattami
UTILITA' PC
CATEGORIE
Home Page
Vi siete mai chiesti se l'anima umana ha un'età? E se ce l'ha, quale è l'età dell'anima? Mi spiego meglio.
E' ovvio che quando parliamo dell'età dell'anima umana non ci riferiamo certamente all'età come la intendiamo per i corpi che, avendo un inizio con la nascita ed una fine con la morte fisica, possiedono una chiara identificazione temporale della loro durata. L'anima invece, essendo spirituale, è eterna, con un inizio probabilmente, ma senza una fine. Per " l'età dell'anima " quindi, intendo piuttosto una definizione riferita al livello di evoluzione dell'anima stessa.
Etty Hillesum, una diarista olandese, vittima della Shoah, scriveva: "L'età dell'anima è diversa da quella registrata all'anagrafe. Credo che l'anima abbia una determinata età fin dalla nascita e che questa età non cambi più." Trovo questa affermazione interessante perchè è molto vicina alla mia personale interpretazione dell'età dell'anima.
Anche io credo che, se la nostra anima ha già acquisito delle conoscenze, se è "vecchia", ne abbiamo la consapevolezza; riconosciamo i vantaggi dell'età dell'anima che è dentro di noi, ma ne sentiamo anche il peso, tanto che, in taluni casi, si potrebbe perdere un pò di entusiasmo per la vita terrena essendo l'anima  già proiettata verso l'infinito.
Se invece l'età dell'anima che possediamo è estremamente giovane, essa potrebbe portarci a commettere più errori ma anche ad avere molto entusiasmo per tutto ciò che ci sembra nuovo e sconosciuto, e quindi per la vita terrena in generale.
L'unica cosa che sento in modo diverso rispetto alla Hillesum, è il fatto che l'età dell'anima non cambi più; penso che la vita terrena serva proprio a far acquisire conoscenza alla nostra anima, facendone progredire così anche l'età. Certo, l'evoluzione dell'età dell'anima può essere talmente lenta secondo i canoni temporali terrestri, da risultare in certi casi impercettibile nell'arco di una vita umana.
Il noto scrittore James Joyce, invece, scriveva in proposito: "Quale è l'età dell'anima umana? Come essa ha la virtù del camaleonte di mutar colore a ogni nuovo incontro, d'esser gaia con chi è allegro e triste con chi è depresso, così anche la sua età è mutevole come il suo umore." L'età dell'anima, quindi, varierebbe continuamente a seconda delle esperienze che viviamo.
Voi cosa ne pensate?
Tutti i post di Mr.Loto
L'età dell'anima
.....................................................
Ricerca sul Web
Il blog di Mr.Loto
I feed di Mr. Loto