20/06/2014  -  Mr.Loto
Bullismo
Questo sito utilizza la Creative Commons License l Privacy l Author Mr. Loto
I feed di Mr. Loto
I feed di Mr. Loto
.....................................................
.....................................................
.....................................................
.....................................................
.....................................................
UTILITA' PC
CATEGORIE
.....................................................
I POST PIU' LETTI
.....................................................
.....................................................
.....................................................
.....................................................
Segui via Email
Segui su facebook
Segui su Google Plus
Segui su Twitter
Contattami
Tutti i post di Mr.Loto
Home Page
Ultimamente si parla tanto del bullismo, soprattutto del bullismo a scuola. Certamente il bullismo, inteso come parole e comportamenti offensivi  e violenti nei confronti di persone più deboli, è un problema sociale che si riscontra in tutte le culture e che, molto probabilmente, esiste da secoli.
Le cause del bullismo possono essere davvero moltissime, e vanno ricercate, oltre nella naturale indole del "bullo", anche nel tessuto sociale e familiare all'interno del quale questa persona è cresciuta. E' chiaro che per sconfiggere il bullismo in modo assoluto sarebbe necessaria una completa revisione della società, portando le persone ad elevarsi moralmente fino a considerare intimamente illecita qualunque forma di bullismo e di violenza. Il problema è che questo non è affatto facile o, almeno, non è realizzabile in breve tempo.
Però c'è un altro modo per far si che le vittime del bullismo diminuiscano; bisogna rendere i ragazzi più forti emotivamente. Quando andavo a scuola esisteva il bullismo e, allo stesso modo, c'era il bullismo ai tempi di mio padre. Quello che rispetto ad oggi creava meno danni  emotivi nelle vittime, tranne in casi di particolare sensibilità soggettiva, era la presenza costante di una famiglia. Le persone del passato, con meno agi e molte più battaglie quotidiane da combattere, insegnavano sempre ai propri figli ad "essere forti", a non lasciarsi schiacciare dalle difficoltà perché spesso questo faceva la differenza tra il sopravvivere ed il morire.
Purtroppo i nostri ragazzi sono completamente spiazzati di fronte alle difficoltà della vita ed il bullismo è una delle prime serie difficoltà che si presentano sul cammino di un giovane. Oggi si tende a far vivere i bambini in delle "campane di vetro", a tutelarli ad ogni costo da qualsiasi male ma, se questo appare giusto e naturale, in realtà rende i ragazzi decisamente deboli ed incapaci di gestire quel male che, purtroppo, prima o poi nella vita si incontra, sotto forma del bullismo o di qualsiasi altro atto malvagio.
I ragazzi, sia quelli vittime del bullismo che quelli artefici del bullismo, vengono lasciati troppo spesso da soli, hanno esempi di adulti irresponsabili e fragili, non hanno nessuno con cui parlare delle proprie necessità emotive se non altri coetanei che ne sanno quanto loro ... crescono insicuri di se stessi, confusi e spaventati da tutto quello che non possono controllare.
Probabilmente il bullismo non si può sconfiggere ma si può combattere rafforzando l'animo dei giovani con l'amore e l'ascolto.
Bullismo
Il blog di Mr.Loto
.....................................................
Ricerca sul Web
I feed di Mr. Loto