Il blog di Mr.Loto
Questo sito utilizza la Creative Commons License l Privacy l Author Mr. Loto
I feed di Mr. Loto
I feed di Mr. Loto
.....................................................
.....................................................
.....................................................
.....................................................
.....................................................
UTILITA' PC
CATEGORIE
.....................................................
I POST PIU' LETTI
.....................................................
.....................................................
.....................................................
.....................................................
Segui su facebook
Segui su Google Plus
Segui su Twitter
Contattami
Tutti i post di Mr.Loto
I feed di Mr. Loto
Home Page
Segui via Email
Ricerca sul Web
05/07/2015  -  Mr.Loto
La Manipolazione Mediatica
Spesso le nostre opinioni ci sono state abilmente "suggerite" con la manipolazione mediatica, usando cioè dei metodi subdoli  per impiantarci delle convinzioni, facendoci  però credere che ci appartengono.
Le motivazioni della manipolazione mediatica possono essere diverse ma, nella maggior parte dei casi, mirano alla creazione di cittadini remissivi che, ignorando informazioni importanti ed i propri diritti, non creino problemi alla stabilità del sistema politico ed economico.
Il primo mezzo usato per la manipolazione mediatica è l'allarmismo; parole come "allarme", "emergenza", "pericolo"sono usate spesso dai Media per far sentire le persone insicure e generare in loro una sottile paura costante.
Un altro metodo efficace di manipolazione mediatica è quella di puntare l'attenzione sulle notizie che generano una forte risposta emotiva; la morte di un bambino o la violenza sulle donne, sono esempi tipici su come distogliere l'opinione pubblica da altre informazioni che potrebbero scatenare una reazione delle masse contro il governo o le banche.
La (falsa) sovra informazione è un'altra tecnica della manipolazione mediatica. Si parla fino allo sfinimento di un argomento per dare l'impressione a chi ascolta di saperne fin troppo, evitando così che questo cerchi informazioni altrove; in realtà si ripetono sempre le stesse cose e non si spiega mai nulla.
Anche estrapolare una notizia dal contesto è utile per la manipolazione mediatica; degli attentati terroristici o delle guerre ad esempio, vengono resi noti soltanto il numero delle vittime ed i luoghi ma non viene mai spiegata la situazione politica/sociale/economica di quei Paesi ne, tanto meno, i reali motivi che hanno portato alla violenza. È altresì interessante notare come chi protesta, anche se lo fa per dei diritti sacrosanti, viene etichettato dai Media come contrario al cambiamento o, nel peggiore dei casi, come violento o fanatico.
La presentazione di cifre percentuali ed il parere degli "esperti" aiutano la manipolazione mediatica perché fanno apparire le notizie innegabili; i risultati invece potrebbero essere diversi  cambiando il campione statistico o l'esperto.
Per la manipolazione mediatica basta una scelta accurata delle immagini, delle parole o del tono; possono suscitare automaticamente in noi approvazione o dissenso per l'argomento in questione.
Perfino lo spazio dato alle notizie frivole ed alle ricette nei tg sono una manipolazione mediatica; disorienta la gente sul concetto di informazione. Non è un caso che di certi argomenti, ben più importanti dei divorzi vip, non sentiamo mai parlare nei tg e sui giornali: il signoraggio  bancario, la produzione e l'esportazione di armi, le attività del Fondo Monetario Internazionale, etc.
Grazie alla manipolazione mediatica le persone non sanno di non sapere perché guardando la tv e leggendo i quotidiani sono convinte del contrario ...
Manipolazione mediatica