Assemblare un pc fisso

Assemblare un Pc Fisso

Assemblare un pc
Assemblare un pc

Imparare ad assemblare un pc fisso non è una cosa molto difficile. Con un po’ di manualità, di buona volontà e di attenzione tutti possono provare ad assemblare un pc.

Oltre alla soddisfazione che si può ricavare dall’assemblare un pc con le proprie mani non bisogna sottovalutare il risparmio economico. Infatti facendo un po’ di attenzione nella scelta dei componenti che andremo ad acquistare, potremo risparmiare non pochi euro.

Se siete appassionati di videogames o se avete la necessità di procurarvi un pc particolarmente performante per lavoro o per altri motivi, vi sarete resi conto che i computer fissi che trovate in vendita negli ipermercati o nelle catene specializzate, hanno prestazioni medio basse (soprattutto per quanto riguarda le schede video) a prezzi piuttosto alti.

Questo problema può essere risolto imparando ad assemblare un pc con le proprie mani. Con un po’ di attenzione nella scelta dei componenti si può assemblare un buon pc ad un prezzo conveniente. Qui di seguito una semplice guida per assemblare un pc fisso rivolta soprattutto ai meno esperti.

Assemblare un Pc Fisso: i Componenti

Prima di tutto iniziamo con l’identificare i componenti principali che compongono un pc e che ci serviranno per assemblare un pc fisso che soddisfi le nostre esigenze:

1Scheda Madre  2Processore  3Dissipatore  4Memoria ram  5Hard Disk 6Scheda Video 7Alimentatore 8Lettore Cd/Dvd 9Case.

Assemblare Pc: Compatibilità dei Componenti

La cosa a cui fare maggior attenzione quando si decide di assemblare un pc con le proprie mani è quella di acquistare componenti compatibili tra loro. In particolar modo bisogna accertarsi che la scheda madre ed il processore abbiano lo stesso socket e che la memoria ram sia compatibile con la scheda madre.

Per quanto riguarda l’alimentatore ed i cavi di connessione dati ed alimentazione, se comprate tutto ex novo, non dovrebbero esserci problemi di compatibilità (un rapido controllo non fa mai male). Se al contrario volete utilizzare qualche componente/periferica già in vostro possesso controllate bene che gli attacchi ed i cavi siano compatibili con quelli nuovi.

Assemblare un Pc,  Procedimento

Una volta che ci siamo procurati tutti i componenti possiamo cominciare con il lavoro d’assemblamento. Prima di cominciare però è meglio indossare un paio di guanti elettrostatici in modo da evitare che l’elettricità statica accumulata dal nostro corpo vada a scaricarsi su qualche componente danneggiandolo.

Premetto col dire che non esiste una procedura standard per assemblare i componenti del computer. Qui di seguito riporto quella utilizzata da me ma è possibile seguire un altro ordine, l’importante è fare il lavoro con precisione ed attenzione.

Prima di cominciare è necessario posizionarsi su un piano di lavoro ampio e ben illuminato in modo da poter lavorare comodamente ed in modo rilassato. Il primo componente che andremo ad installare sulla nostra scheda madre è il processore. Per farlo bisogna prima sbloccare tramite l’apposita levetta la placca di protezione che ricopre il socket, ovvero la base su cui andrà installato il processore.

Socket e Processore

Il socket presenta due tacche sporgenti posizionate su due dei quattro lati da cui è composto, le stesse tacche, in questo caso rientranti, sono presenti sul processore, in modo che si possa inserire il processore nel socket in una sola posizione senza commettere errori di assemblaggio.

Prima di bloccare il processore con l’apposita levetta occorre ricoprire la sua superficie con un leggero strato di pasta termica (attenzione a non esagerare, una volta montato il dissipatore la pasta non deve sbordare). Questa permetterà al processore di trasferire calore in modo più efficiente al dissipatore che dovrà essere fissato subito dopo sul processore.

Sistemato il processore ed il dissipatore potete assemblare la memoria ram nella sua sede. Anche qui è impossibile sbagliare grazie alla presenza di una tacca di riferimento sia nella sede che sulla memoria stessa. Fatto questo potete inserire e fissare la scheda madre all’interno del case.

Ora non vi resta che sistemare la scheda video nel suo slot (anche qui la posizione è obbligata) sulla scheda madre ed in seguito l’hard disk, l’alimentatore e l’eventuale lettore cd/dvd nel case. Come potete vedere, fino a qui, la procedura per assemblare un pc non è particolarmente complicata, serve solamente un po’ di attenzione.

Assemblare un pc fisso
Assemblare pc fisso

Assemblare un Pc: Connessione Cavi

Probabilmente questa è la parte che più impensierisce le persone che provano per la prima volta ad assemblare un pc. In realtà anche in questa fase è abbastanza difficile commettere gravi errori in quanto quasi tutti gli spinotti hanno un unico senso di inserimento. Vediamo quindi come procedere per terminare di assemblare il pc.

Per prima cosa occorre collegare l’hard disk ed il lettore dvd alla scheda madre, per farlo bisogna utilizzare i cavi Serial Ata (normalmente di color rosso) in dotazione.

Per l’inserimento non possiamo sbagliare in quanto esiste un solo modo di innesto. Il passo successivo è quello di connettere i cavi di alimentazione che provengono dall’alimentatore. Anche in questo caso non farete fatica ad inserirli nell’hard disk e nel lettore in quanto hanno un solo modo di innesto.

Il passo successivo è quello di collegare i cavi di alimentazione alla scheda madre (ventole e ventoline comprese).

Anche questo è un passo abbastanza semplice in quanto ogni attacco ha una forma unica, dovete solo cercare il relativo spinotto ed inserirlo nell’unico modo possibile.

Adesso dovete collegare i cavi del case, le prese Usb, accensione, eventuali lettori di schede e ventole alla scheda madre. In questo caso dovete far riferimento allo schema in dotazione con la scheda madre per la connessione dei cavi.

Come avete visto assemblare un pc non è un’impresa impossibile anche per i meno esperti e, arrivati a questo punto, avete terminato. Prima di collegare la spina e provare ad accendere fate un ultimo controllo per vedere se avete dimenticato di collegare qualche cavo. Controllate bene che i cavi non entrino in contatto con qualche ventola oppure che ostruiscano qualche foro di ventilazione. Se è il caso usate le fascette di plastica per mettere un po d’ordine all’interno del case.

Assemblare un pc fisso

Guarda Anche: Come fare un backup di sistema

Close