Caffè: Proprietà e Benefici

Caffè

Il caffè è una bevanda con spiccate proprietà antiossidanti. Il suo regolare consumo apporta innumerevoli benefici alla salute. Fa bene al cuore ed ha proprietà antitumorali


Il caffè, la bevanda nota a tutti per le sue proprietà stimolanti, viene preparato con i semi dei frutti prodotti dalla pianta del caffè. La pianta appartiene alla famiglia delle Rubiacee e prende il nome di Coffea.

Caffè: proprietà e benefici
Caffè: proprietà e benefici

La pianta ha piccole bacche rotonde e verdi che una volta giunte a maturazione diventano di color rosso vivo.

L’Arabica cresce tra i 1.000 e i 2.000 metri di altitudine, è molto delicata ma ha maggiori proprietà organolettiche. La Canephora invece, conosciuta anche col nome di Robusta, è più resistente e cresce ad altitudini inferiori, tra i 150 e i 600 metri. La qualità più coltivata al mondo è senza dubbio quella arabica che rappresenta circa il 75% della produzione mondiale.

Indice

Pare che le prime notizie del caffè provengano dall’Etiopia e precisamente dall’altopiano del Kaffa, da dove appunto proviene la prima pianta di caffè. Per quanto riguarda la bevanda, trae le sue origini in Yemen, intorno all’anno 1.000.

Si tratta di una delle bevande più consumate al mondo ed è anche una delle principali fonti di caffeina per la maggior parte delle popolazioni. (1)

Il caffè torrefatto è una miscela complessa di oltre 1.000 composti bioattivi. Questi hanno proprietà potenzialmente terapeutiche: antiossidanti, antinfiammatorie e antitumorali che forniscono plausibilità biologica alle recenti associazioni epidemiologiche. (2)

Recentemente il caffè è stato riconosciuto come una bevanda efficace per invecchiare in buona salute. In particolare per quanto riguarda le malattie come quelle cardiovascolari e il decadimento cognitivo lieve. (3, 4)

Ci sono inoltre diversi studi sull’uomo che hanno rivelato che l’assunzione abituale di questa bevanda riduce la mortalità per tutte le cause. (5)

Composizione Chimica

In origine, allo stato di chicco, contiene moltissime sostanze tra proteine, grassi, minerali, carboidrati che però dopo la tostatura si riducono drasticamente fino a quasi scomparire. Bisogna però sottolineare che quelle che restano sono sostanze con proprietà molto utili al nostro organismo.

Principali sostanze contenute in 100 grammi di caffè espresso
Acqua g 97,80
Proteine g 0,12
Carboidrati g 1,67
Grassi g 0,18
Ceneri g 0,23
Caffeina mg 212
Minerali
Calcio mg 2
Rame mg 0,050
Ferro mg 0,13
Magnesio mg 80
Manganese mg 0,050
Fosforo mg 7
Potassio mg 115
Selenio mcg 0
Sodio mg 14
Zinco mg 0,05
Vitamine
B1 mg 0,001
B2 mg 0,177
B3 mg 5,207
B5 mg 0,028
B6 mg 0,002
Vitamina C mg 0,2
Vitamina E mg 0,01
Vitamina J mg 2,6
Vitamina K mcg 0,1
Folati mcg 1

Fonte: Nutrionvalue

Altre sostanze contenute nel caffè sono la metionina e l’asparagina che sono due aminoacidi, i fitosteroli, i terpeni, i tannini, pectina e cellulosa che sono fibre alimentari e oli volatili.

Contiene anche acidi come l’acido aspartico, l’acido citrico, l’acido stearico, l’acido glutammico, l’acido linoleico, l’acido palmitico, l’acido oleico, l’acido caffeico, l’acido clorogenico e l’acido ossalico.

Calorie

100 gr di caffè hanno un apporto calorico pari a 9 kcal.

Caffè: Proprietà e Benefici

Caffè: proprietà e benefici

Antiossidanti

È una delle fonti alimentari più ricche di sostanze naturali con proprietà antiossidanti. Questo grazie all’abbondanza di acidi clorogenici e ai composti derivanti dalla tostatura. Si è calcolato che questa bevanda contiene più di 30 composti ad attività antiossidante. (6)

Una tazzina ne può contenere dai 200 ai 550 mg di antiossidanti, una quantità importante in grado di apportare diversi benefici al nostro organismo. (7)

I chicchi di caffè verde contengono grandi quantità di antiossidanti polifenolici, come gli acidi clorogenico, caffeico, ferulico e n- cumarinico. La torrefazione altera in modo significativo la composizione dei polifenoli a causa della reazione di Maillard.

Uno studio condotto in Spagna all’Università di Pamplona sostiene che la capacità antiossidante del caffè è 10 volte superiore a quella di altre bevande come il ed il vino. Lo studio afferma che il tipo di caffè con le maggiori proprietà antiossidanti è quello espresso.

Gli studi dimostrano che la maggior parte delle persone ottiene più antiossidanti da questa bevanda che da frutta e verdura insieme. (7)

Antitumorale

Alcuni studi pubblicati dall’ Harvard School of Public Health riferiscono di interessanti proprietà del caffè. Uno studio pubblicato nel maggio 2011 nell’edizione online del Journal of the National Cancer Institute, sostiene che bere regolarmente caffè diminuisce sensibilmente il rischio di sviluppare una forma letale di tumore alla prostata.

Vi sono 2 altri tipi di tumore che il caffè sembra in grado di prevenire, quello al colon-retto e quello al fegato. Il tumore al fegato è la terza causa di morte al mondo mentre quello al colon-retto è la quarta.

La ricerca suggerisce che chi beve regolarmente questa bevanda ha un rischio ridotto fino al 40 % di sviluppare un tumore al fegato.

Un altro studio effettuato su più di 480.000 persone ha dimostrato che bere 4 tazzine di caffè al giorno riduce del 15 % il rischio di tumore al colon-retto. (8)

Un altro recente studio riferisce che i composti del caffè inibiscono la crescita delle cellule del tumore alla prostata. (9)

Secondo uno studio del 2016 l’assunzione di caffè potrebbe ridurre l’incidenza di carcinoma del colon, del carcinoma epatico, del carcinoma prostatico, del carcinoma endometriale, del carcinoma orale, faringeo e del melanoma. (10) I ricercatori hanno scoperto che due composti noti come cafestol e kahweol, hanno proprietà antitumorali. (11, 12)

Antidepressivo

La depressione è considerata la principale causa di disabilità in tutto il mondo, con oltre 300 milioni di persone colpite. (13) Le forme più gravi di depressione possono portare al suicidio. Questa è la seconda causa di morte tra le persone di età compresa tra 15 e 29 anni, con circa 800.000 morti ogni anno. (14)

Due recenti studi hanno trovato un’associazione inversa tra il consumo di questa bevanda e la depressione. (15, 16)

Un recente studio cinese afferma che il consumo  di caffeina era significativamente associato a un ridotto rischio di depressione. (17)

Bere alcune tazzine al giorno riduce il rischio di suicidio del 50 %, sia nelle donne come negli uomini. A sostenerlo è uno studio dell’ Harvard School of Public Health, pubblicato nel luglio 2013 su The World Journal of Biological Psychiatry. La bevanda, sembrerebbe anche avere proprietà antidepressive sulle donne riducendone il rischio del 20 %.

Declino Cerebrale

Chi beve caffè abitualmente sviluppa una maggiore protezione nei confronti di patologie come il morbo di Parkinson e il declino cerebrale. Diversi studi dimostrano che chi beve regolarmente questa bevanda ha un rischio inferiore del 65 % di sviluppare l’Alzheimer. (18)

Allo stesso risultato è giunto anche uno studio dell’Università della Finlandia. (19)

La caffeina combatte l’azione dei radicali liberi, che, come sappiamo, possono essere responsabili dell’insorgere di diverse patologie, anche gravi.

150 cialde Miscela Blu 44 mm

Tasto Amazon

Morbo di Parkinson

Il morbo di Parkinson è la seconda malattia neurodegenerativa al mondo dopo l’Alzheimer. La patologia è causata dalla morte dei neuroni cerebrali che producono dopamina. Gli studi hanno dimostrato che chi beve regolarmente caffè ha un rischio inferiore del 32-60 % di sviluppare questa patologia. (20, 21, 22)

Benefici al Cuore

Il consumo di questa bevanda contenente caffeina è stato sempre associato a un minor rischio di mortalità per malattie cardiovascolari, coronariche e ictus. Le stime riassuntive indicano che la maggiore riduzione del rischio si ha con tre tazze al giorno. (23)

Uno studio inglese riferisce che il consumo di caffè riduce il rischio di mortalità nei pazienti che hanno avuto un infarto del miocardio. (24)

Secondo un altro studio il consumo di questa bevanda è associato ad un minor rischio di malattia cardiovascolare, malattia coronarica e ictus. (25)

Protegge il Fegato

Il fegato è un organo vitale che svolge moltissime funzioni nel nostro organismo. Vi sono diverse malattie che possono attaccare il fegato e portarlo ad una condizione di cirrosi. Da recenti studi è emerso che chi beve caffè ha l’80 % di probabilità in meno di sviluppare la cirrosi epatica. (26)

Secondo i ricercatori cinesi il suo consumo, sia alto che minimo, è associato a un minor rischio di cirrosi.(27)

Diabete

Contribuisce a regolare la quantità di zucchero nel sangue rappresentando così un aiuto ai sofferenti di diabete di tipo 2. Attualmente il diabete affligge circa 300 milioni di persone nel mondo.

Il diabete 2 è caratterizzato da elevati livelli di zucchero nel sangue a causa di una resistenza all’insulina o all’incapacità di produrla. Gli studi dimostrano che chi beve regolarmente caffè riduce il rischi di sviluppare il diabete dal 23 al 50 %. (28)

Secondo una revisione di alcuni studi, con un totale di 450.000 soggetti esaminati, una sola tazzina  è stata associata ad una riduzione del rischio diabete del 6 %. (29)

I ricercatori della Cina confermano che il consumo della bevanda è associato ad un minor rischio di diabete. (30)

Diuretico

Nel caffè sono presenti molti componenti con proprietà diuretiche (caffeina, teobromina, acido caffeico, acido clorogenico e asparagina). Tali composti vengono utilizzati per contrastare la ritenzione idrica e quindi impiegati anche nelle cure dimagranti. Inoltre, grazie alla presenza di metionina, il caffè ha effetti benefici anche sulla prevenzione delle infezioni del tratto urinario.

Ricordiamo che, come per tutti gli alimenti con buone proprietà, il caffè apporta benefici solo se assunto con moderazione.

Livelli di Energia

La bevanda può aiutare le persone ad aumentare i livelli di energia e a sentirsi meno stanche. Dopo aver bevuto il caffè la caffeina viene immessa nel circolo sanguigno e da li viene trasportata al cervello. Nel cervello la caffeina blocca un neurotrasmettitore inibitore che si chiama adenosina.

Quando questo accade aumenta la quantità di altri neurotrasmettitori come la norepinefrina e la dopamina. Vi sono diversi studi che dimostrano come le proprietà del caffè migliorino diversi aspetti della funzione cerebrale. Tra questi ci sono la memoria, i tempi di reazione, la funzione cognitiva, l’energia e l’umore. (31)

Prestazioni Fisiche

Anche le prestazioni fisiche ottengono dei benefici dopo l’assunzione di questa bevanda. Diversi studi hanno mostrato che la caffeina aumenta i livelli di adrenalina nel sangue. L’adrenalina è un ormone coinvolto nella reazione combatti o fuggi, ovvero la sua presenza prepara il fisico ad un imminente sforzo fisico. (32)

La caffeina degrada il grasso corporeo e lo rende disponibile nel sangue sotto forma di acidi grassi che vengono resi disponibili come carburante. La ricerca scientifica suggerisce che la caffeina migliora le prestazioni fisiche del 12 % circa. (33)

Il Caffè per Vivere più a Lungo

Dato che chi assume regolarmente questa bevanda ha meno probabilità di sviluppare molte patologie, ha senso affermare che il caffè possa allungare la vita.

Due studi molto importanti hanno infatti evidenziato come la bevanda sia associata ad un minor rischio di morte. Negli uomini il rischio si riduce del 20 %, nelle donne del 26 %. (34)

Caffeina

La caffeina è un alcaloide naturale presente in 60 specie diverse di piante, tra cui il caffè, il tè e il cacao. A temperatura ambiente si presenta con un aspetto solido bianco e senza alcun odore. Una volta assunta il nostro organismo impiega alcune ore per metabolizzarla.

Se assunta in dosi moderate la caffeina ha effetti benefici stimolanti sull’organismo umano: aumenta la capacità di concentrazione, la memoria e strano a dirsi, anche lo stato dell’umore.

Chicchi di caffè: Proprietà e benefici

Caffeina Curiosità

La caffeina ha proprietà stimolanti che agiscono sul sistema nervoso ritardando la sensazione di fatica. Per questo motivo è chiamata droga ed è utilizzata, insieme ad altre sostanze con caratteristiche simili, nella composizione di bevande energetiche.

Il contenuto di caffeina nel caffè sotto forma di bevanda dipende molto dal metodo di preparazione:

Caffè Espresso mg 110/150
Moka mg 90/130
Americano mg 70-90
Solubile mg 40/108

Secondo gli esperti il consumo ottimale di caffeina al giorno è stimato attorno ai 200-300 mg, pari quindi a 3, 4 tazzine in 24 ore. La quantità di caffeina presente nel caffè varia molto a seconda della miscela che si sceglie: in una miscela al 100% di arabica troviamo una media di 1,5 % di caffeina, mentre in una miscela di robusta la quantità sale al 3%.

Le qualità attualmente commercializzate sono due: Coffea Canephora e Coffea arabica.

Si narra che le proprietà stimolanti del caffè siano state scoperte per la prima volta da un pastore dello Yemen. Egli osservò lo strano comportamento eccitato ed irrequieto delle sue pecore subito dopo averne consumato le bacche.

Partendo sempre dal presupposto che è sempre meglio non esagerare, gli esperti suggeriscono di fissare il limite massimo di caffè nel numero di 4 tazzine al giorno.

Uno studio condotto su donne in gravidanza ha fatto emergere che un eccessiva assunzione in gravidanza può apportare al feto gli stessi danni di alcol e fumo.

Per chi ha paura di ingrassare ricordiamo che una tazzina di caffè apporta solamente 1 caloria.

Forse non tutti Sanno che

Sebbene le varie fasi di lavorazione diminuiscono drasticamente la presenza di antiossidanti, fino al 90%, le quantità restanti sono comunque di tutto rispetto. In 100 ml. di caffè si riscontra una presenza pari a 250 mg. di acidi clorogenici.

Rappresenta una della bevande più consumate al mondo, a livello mondiale, la media pro capite è di 7 kg, mentre in Italia è di circa 6 Kg.

Nescafe Dolce Gusto De’Longhi Piccolo EDG100.W Macchina per Caffè Espresso e altre bevande, Bianco

Tasto Amazon

Si tenga presente che altri alimenti e bevande oltre al caffè possono contenere caffeina, come ad esempio il cioccolato il tè nero, bevande a base di cola e le bevande energetiche.

Inoltre la caffeina è presente negli integratori, in alcuni farmaci antidolorifici e nei prodotti dimagranti.

Controindicazioni

Chi è solito abusare quotidianamente del consumo di caffè può sviluppare una dipendenza chiamata ceffeinismo i cui sintomi sono molto simili a quelli degli attacchi d’ansia: nervosismo, mal di testa dovuto ad astinenza, palpitazioni, insonnia, irritabilità e nervosismo.

Per quanto riguarda le donne in gravidanza la questione è un po’ controversa. Si sa che alte dosi di caffè possono causare seri problemi al feto e si sospetta che due o tre tazzine al giorno possono aumentare di avere un bambino sotto peso alla nascita.

Per questi motivi è sempre meglio consultare un medico sulla possibilità o meno di bere un po’ di caffè in gravidanza.

Durante l’allattamento, attraverso il latte, la madre trasferisce la caffeina al bambino e, in alte dosi, può essere dannoso. Anche in questo caso è necessario il consulto medico.

Il caffè non dovrebbe essere bevuto da quei soggetti che presentano patologie che potrebbero essere aggravate dalla sua assunzione. Non dovrebbe berlo chi soffre di:

  • Ipertensione
  • Insonnia
  • Ansia
  • Stress
  • Problemi al cuore
  • Ulcera
  • Problemi epatici

Caffè: Proprietà e Benefici

Versione lingua inglese

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

Back to top button