Home / Carvi: Proprietà e Benefici

Carvi: Proprietà e Benefici

Carvi 

La pianta del carvi, nome scientifico Carum carvi, è un’erbacea a carattere biennale appartenente alla famiglia delle Ombrellifere o Apiaceae. I suoi frutti assomigliano a quelli del cumino e per questo motivo il carvi è anche conosciuto con il nome di cumino selvatico o cumino dei prati.

Carvi: proprietà e benefici

La pianta del carvi, le cui foglie assomigliano molto a quelle della carota selvatica, raggiunge solitamente i 50 cm di altezza e produce fiori dal colore bianco. Cresce normalmente in zone ben soleggiate ad un’altitudine che va dagli 800 ai 2.000 metri.

I semi, che hanno un sapore che ricorda quello dell’anice, si raccolgono in estate, nel secondo anno di vita delle piante. Le radici della pianta sono commestibili e si possono consumare dopo cottura, solitamente al vapore.

Composizione Chimica

Contiene il 19,7 % di proteine, il 14,6 % di grassi, il 38 % di fibra alimentare, carboidrati, beta-carotene, luteina e zeaxantina, e carboidrati.

I minerali presenti nei semi sono sodio, potassio, fosforo, zinco, rame, manganese, ferro, magnesio e calcio.

Vitamine: vitamina A, vitamine B1, B2, B3, B6, vitamina Cvitamina E e folati.

I semi contengono olio essenziale che si ottiene dalla spremitura dei frutti maturi tramite distillazione in corrente di vapore. L’olio essenziale a sua volta contiene circa il 50% di carvone, una sostanza molto profumata e usata spesso in cosmetica per la produzione di profumi appartenente alla famiglia dei terpenoidi.

Altri costituenti sono il limonene, l’erniarina, il furfurolo, il pinene, l’olio grasso ed i polisaccaridi.

Proprietà e Benefici del Carvi

I semi del carvi, più precisamente il suo l’olio essenziale, è la parte della pianta che contiene i principi attivi e le proprietà terapeutiche da cui l’organismo umano può trarre benefici per la salute.

Proprietà Digestive

Nella tradizione popolare la principale proprietà terapeutica riconosciuta all’olio essenziale è quella digestiva. La sua assunzione, oltre a favorire il processo digestivo, ripristina la percentuale ottimale di flora batterica.

Anti Microbico

L’olio essenziale ha dimostrato anche proprietà antimicrobiche nei confronti di alcune infezioni intestinali come per esempio la Salmonella.

Battericida

Anche le vie respiratorie possono trarre benefici dal carvi. I vapori di olio essenziale infatti, risultano mediamente efficaci nei confronti di alcuni batteri in grado di provocare infiammazioni alle vie respiratorie.

Acquista olio essenziale di Carvi

Amazon

Flatulenza

Un decotto preparato con mezzo litro d’acqua e 25 grammi di semi è indicato per contrastare la flatulenza.

Stimola l’Appetito

Il carvi è anche in possesso di proprietà stimolanti dell’appetito, la sua assunzione, oltre a favorire la digestione, stimola anche l’appetito.

Abbassa il Colesterolo

La fibra presente in questa spezia si lega alle tossine presenti nel cibo e protegge quindi la mucosa del colon dalle sostanze dannose. Diminuisce così il riassorbimento del colesterolo LDL e ne abbassa  il livello.

Radicali Liberi

Il carvi contiene diversi flavonoidi ad attività antiossidante in grado di contrastare l’attività dei radicali liberi. Gli antiossidanti proteggono l’organismo da tumori, malattie cardiovascolari, invecchiamento precoce, infezioni e malattie degenerative. I costituenti antiossidanti sono beta-carotene, zeaxantina, luteina, criptoxantina.

Antistaminico

Esistono molti farmaci antistaminici in commercio ma tutti hanno effetti collaterali mentre l’olio essenziale di carvi è un antistaminico naturale e può essere utilizzato per lenire gli effetti delle allergie.

Antisettico e Disinfettante

L’olio essenziale di carvi cura in modo efficace le infezioni al colon, all’apparato urinario, respiratorio e digestivo. Blocca la proliferazioni de batteri e funghi e protegge le ferite dal tetano.

Carminativo

Alcune gocce di olio essenziale in un bicchiere di acqua calda sono un valido rimedio per combattere i gas intestinali, sia occasionali che cronici.

Espettorante

Il carvi ha buone proprietà espettoranti ed anche solo annusare il suo olio apporta benefici in caso di tosse e raffreddore. Assunto con miele e acqua calda scioglie il muco nelle vie respiratorie.

Tonificante

Tonifica il fegato, il cuore, i muscoli, rallenta la formazione di rughe, ricarica le energie ed aumenta le forze.

Semenza cumino dei prati

Amazon

Controindicazioni

Non ci sono controindicazioni per questa spezia, tranne in rari casi di irritazione quando il suo olio essenziale viene assunto in forme molto concentrate.

A causa del suo alto contenuto di carvone l’assunzione del carvi è sconsigliata ai bambini con meno di tre anni ed alle donne in gravidanza.

Il Carvi in Cucina

Ha molti utilizzi in ambito alimentare, a tale scopo si utilizzano sia le foglie, con cui si preparano insalate e salse, che i semi della pianta.

I semi invece, in alcuni paesi del nord Europa vengono utilizzati per la preparazione del pane, dei formaggi ed anche dei dolci. Gli austriaci ed i tedeschi sono tra i più forti consumatori e lo utilizzano per aromatizzare liquori (il Kümmel), biscotti, cavoli, crauti e piatti a base di carne.

Carvi e Calorie

100 grammi di semi hanno una resa di 330 calorie.

Curiosità Carvi

Carvi: proprietà e benefici
Carvi: proprietà e benefici

Già nel primo secolo d.C. il medico e farmacista greco Dioscoride descriveva nel suo trattato sulle erbe De Materia Medica, le proprietà digestive di questa pianta.

Già nel medioevo veniva utilizzato in cucina per insaporire minestre, zuppe ed insalate, i suoi semi venivano serviti ricoperti di zucchero a fine pasto per facilitare la digestione.

I semi di carvi sono tossici per alcuni tipi di volatili mentre per altri no.

Riguardo al carvi vi è un po’ di confusione e spesso viene confuso con il più famoso cumino. In verità questa pianta ed il cumino sono due piante differenti anche se molto simili (anche i semi sono simili). I semi del carvi, oltre ad essere più piccoli, hanno anche un aroma differente e più delicato.

La confusione probabilmente nasce dal fatto che in molti paesi europei il carvi viene chiamato con nomi molto simili al cumino. In Italia per esempio il carvi viene chiamato anche con il nome di cumino tedesco (oltre a cumino selvatico o dei prati).

La pianta preferisce zone con clima mite ma può sopportare anche le basse temperature degli inverni particolarmente freddi.

La semina può essere effettuata a fine primavera o ad inizio autunno.

Carvi: Proprietà e Benefici

Ultimo aggiornamento 16/01/2017

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.