Castagne: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Castagne Proprietà

Le castagne sono un frutto amato da tutti che si presta a vari tipi di cottura. Oltre ad avere buoni valori nutrizionali hanno anche proprietà terapeutiche che ora andremo ad approfondire


Le castagne sono un frutto dalle discrete proprietà nutritive, l’albero che le produce è la Castanea sativa, una pianta appartenente alla famiglia delle Fagacee. La castagna è stata utilizzata per diversi secoli come fonte di cibo nelle aree rurali dell’Europa.

Inoltre, in passato, questo frutto è stato un importante apporto di energia e proteine ​​nella dieta delle popolazioni economicamente svantaggiate.

Castagne: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali
Castagne: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Le castagne sono un alimento molto versatile e possono essere consumate in svariati modi: arrostite sul fuoco, bollite, cotte al forno e secche. Sono apprezzate in tutto il mondo per il loro sapore unico ed anche per la loro ricchezza di nutrienti. (1)

Le castagne vengono consumate principalmente in autunno e possono essere preparate in molti modi: fresche, bollite, arrostite o fritte. Inoltre, vengono utilizzate per produrre creme, puree, zuppe e altri prodotti.

Il decotto ottenuto dalle foglie della pianta è stato ampiamente utilizzato, nella medicina popolare, per il trattamento di varie malattie respiratorie come asma, tosse, raffreddore, bronchite, espettorazione e affezioni bronchiali.

Questo frutto è una buona fonte di antiossidanti come la vitamina C, la vitamina E, i carotenoidi ed i composti fenolici come l’acido gallico e l’acido ellagico. (2)  Recentemente, grazie alle loro comprovate proprietà nutrizionali, le castagne sono diventate componenti importanti della dieta umana.

Indice

Le castagne, nei tempi antichi, sono state una preziosa fonte di cibo per molte popolazioni, in particolar modo per Cina, Giappone, Corea  e per l’area mediterranea.

La pianta è molto longeva e può tranquillamente raggiungere i 30-35 metri di altezza. Non più tardi di qualche decennio fa le castagne rappresentavano la base dell’alimentazione quotidiana delle popolazioni di montagna. Un seguito, con l’arrivo del benessere il loro utilizzo è stato ridotto di molto a favore di prodotti più raffinati.

Le castagne forniscono alti livelli di fibra alimentare, di minerali, vitamine, composti antiossidanti, grassi benefici ed altri importanti costituenti che fanno parte di una dieta sana. Sono particolarmente ricche di polifenoli, composti bioattivi presenti nei vegetali, che hanno effetti benefici sulla nostra salute. Con circa 1.215 mg / 100 g, questi frutti hanno il più alto contenuto di polifenoli rispetto agli altri alimenti. (3)

Uno dei componenti bioattivi importanti presenti nella castagna è l’elevata percentuale di tannini. I tannini sono noti per il loro gusto amaro e astringente che riduce l’appetibilità delle castagne. La cottura prima del consumo è una pratica comune per migliorarne il colore ed il sapore. Il trattamento termico ricevuto durante la cottura modifica il profilo nutrizionale delle castagne aumentando l’attività antiossidante e riducendo i fattori anti nutrizionali. (4)

Valori Nutrizionali delle Castagne

Tabella Nutrizionale per 100 grammi di castagne
Acqua g 52
Proteine g 1,63
Carboidrati g 44,2
Grassi g 1,25
Fibra g 5,10
Ceneri g 0,96
Minerali
Calcio mg 19
Ferro mg 0,94
Magnesio mg 30
Fosforo mg 38
Sodio mg 2
Potassio mg 484
Zinco mg 0,49
Rame mg 0,418
Manganese mg 0,336
Vitamine
Vitamina A mcg 1
B1 mg 0,144
B2 mg 0,016
B3 mg 1,1
B5 mg 0,476
B6 mg 0,352
Vitamina C mg 40,2
Folati mcg 58

Fonte: USDA

Aminoacidi: acido aspartico e glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, isoleucina, fenilalanina, istidina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina.

Calorie

Considerando 100 grammi di castagne fresche l’apporto calorico è pari a 196 kcal. Se prendiamo invece in considerazione quelle bollite le calorie scendono a 130, le caldarroste 190 e quelle secche 290.

Castagne: Proprietà e Benefici

Le castagne non contengono glutine e sono quindi consumabili da tutte le persone interessate dal morbo celiaco.

Sono molto digeribili e sono consigliate in casi di anemia e inappetenza. Grazie all’abbondante presenza di fibre sono molto utili per la funzionalità dell’intestino.

Perdita di Peso

L’elevata percentuale di fibre può aiutarti a rimanere sazio più a lungo. Inoltre un’assunzione elevata di fibre può aumentare la produzione di ormoni che aiutano a frenare l’appetito. (5, 6)

Castagne Cotte e Pelate - 150 g

Tasto Amazon

Salute del Cuore

Gli studi ci informano che le castagne contengono antiossidanti che possono ridurre l’infiammazione e migliorare la salute del cuore. Hanno un buon contenuto di potassio che, secondo uno studio del 2013, potrebbe abbassare la pressione del sangue e ridurre il rischio di ictus del 24 %. (7, 8)

La castagna è una fonte nota di composti fenolici bioattivi, in particolare di tannini. Diversi studi indicano che questi hanno proprietà antiaterogeniche, anti trombotiche, antinfiammatorie e antiangiogeniche e attività antiossidante. (9, 10)

Le proantocianidine (tannini condensati), classificate in diversi sottogruppi, sono componenti importanti del cibo e sono abbondanti nel vino rosso, nel tè verde e nel cioccolato. (11) Quelle ottenute dai semi d’uva sono state ampiamente studiate per la loro capacità di ridurre il rischio cardiovascolare, cerebrovascolare e vascolare periferico. Le proantocianidine, insieme al resveratrolo, hanno recentemente dimostrato di essere responsabili dell’effetto cardioprotettivo del vino rosso. (12, 13)

Le proprietà cardioprotettive delle proantocianidine sono state attribuite alla loro forte attività antiossidante ed alla loro capacità di rilassamento dei vasi sanguigni. (14)

Cervello

Le castagne hanno un buon contenuto di vitamine del gruppo B che sono essenziali per il buon funzionamento del cervello. Secondo la ricerca scientifica la carenza di vitamina B1 può portare al delirio. La carenza di folati e di vitamina B12 invece può compromettere lo sviluppo del cervello. (15, 16)

Uno studio del 2016 ha scoperto che la supplementazione di acido folico per un anno ha migliorato le funzioni cognitive negli anziani. (17)

Un altro studio del 2014 ha invece rilevato che l’aumento di assunzione di vitamina B migliora la funzione cognitiva negli anziani con l’Alzheimer. (18)

In un recente studio italiano l’estratto di corteccia di castagno potrebbe essere un valido supporto come integratore alimentare, combinando benefici effetti neuroprotettivi con un’elevata attività antiossidante. (19)

Collagene

Sono un frutto ricco di vitamina C che sappiamo avere proprietà antiossidanti molto utili alla salute. La vitamina C è molto utile anche per la formazione di collagene, una proteina responsabile dell’elasticità dei nostri tessuti, la pelle in particolare. Una maggior produzione di collagene equivale ad una pelle più elastica, meno rughe e quindi aspetto più giovanile. (20, 21)

Castagne: proprietà e benefici

Tumori

L’estratto di castagna provoca la morte per apoptosi delle cellule del tumore gastrico. Si sono rilevati effetti benefici anche nei confronti del tumore alla prostata ed al seno. I miglior risultati però sono quelli relativi al tumore gastrico. (22)

L’estratto di corteccia di castagno potrebbe essere considerato un interessante agente antitumorale. La sua attività infatti induce l’apoptosi nelle cellule tumorali senza effetti citotossici sulle cellule sane. (23)

I polifenoli hanno ricevuto notevole interesse a causa delle loro proprietà terapeutiche. In effetti, esistono prove che indicano gli effetti biologici dei polifenoli sulla prevenzione di varie patologie, comprese le malattie cardiovascolari, le malattie neurodegenerative e i tumori. (24)

I polifenoli inibiscono o attenuano l’inizio, la progressione e la diffusione di diversi tipi di tumore. (25) Numerosi studi hanno dimostrato la presenza negli scarti delle castagne di composti con proprietà benefiche sulla salute e sul benessere umano. (26)

L’analisi di foglie, fiori, bucce e frutti del castagno ha messo in evidenza la presenza di molecole bioattive di natura fenolica, caratterizzate da una buona attività antiossidante. (27) I vantaggi dei polifenoli come agenti antitumorali sono la loro elevata accessibilità, bassa tossicità e specificità della risposta biologica. (28)

00 g cartoncino da 12 pezzi- Origine Italiana- Morbide, Subito Pronte

Tasto Amazon

Le Castagne Abbassano il Colesterolo

Le castagne sono una buona fonte di fibra alimentare che limita l’assorbimento di colesterolo in eccesso nell’intestino. In tal modo ne riduce i livelli nel sangue con conseguenti benefici per la salute.

Uno studio cinese molto recente suggerisce che un’adeguata assunzione di fibra alimentare aumenta i livelli di colesterolo buono (HDL) e diminuisce il colesterolo cattivo (LDL). (29)

Uno studio americano ha scoperto che che il consumo di fibre pari o superiore a 22 g al giorno è associato a livelli di colesterolo totale e LDL più bassi. (30)

Oltre alle fibre alimentari anche i grassi monoinsaturi come l’acido oleico e l’acido palmitoleico contribuiscono ad abbassare il colesterolo cattivo LDL ed alzare i livelli di quello buono HDL. Una dieta ricca di fibre, di antiossidanti e di acidi grassi aiuta a prevenire malattie legate al cuore come l’infarto e l’ictus.

Salute delle Ossa

Questi frutti autunnali hanno un buon contenuto di manganese che per circa il 43 % è immagazzinato nelle ossa. Alcuni studi suggeriscono che assumere manganese in combinazione con altri minerali potrebbe aiutare a prevenire la perdita ossea, in particolar modo nelle donne anziane. (31)

Uno studio condotto in Russia su 334 donne ha scoperto che una supplementazione di manganese, vitamina D, calcio, zinco e magnesio, aumenta la densità ossea. (32)

Diabete

Non tutti lo sanno ma la fibra alimentare ha un ruolo importante nella prevenzione e nella gestione del diabete. Gli alimenti con elevato contenuto di fibre alimentari hanno un indice glicemico basso. Questo significa che il consumo di castagne causa un lento rilascio di zuccheri nel sangue.

Questo aiuta ad evitare picchi glicemici che possono essere pericolosi per i malati di diabete. I picchi glicemici sono anche un segnale precursore nelle persone che ancora non hanno il diabete.

Uno studio della National University of Health Sciences nell’Illinois, suggerisce che coloro che consumano le più alte quantità di fibra alimentare, possono beneficiare di una riduzione del rischio dello sviluppo del diabete di tipo 2. (33)

Uno studio inglese mostra una associazione tra elevato apporto di fibre alimentari (> 25 g al giorno nelle donne e > 38 g al giorno negli uomini) con un rischio ridotto del 20-30% di sviluppare diabete di tipo 2. (34)

Questi risultati sono confermati da uno studio cinese molto recente in cui si sostiene che la fibra solubile riduce il rischio di sviluppare il diabete e può avere effetti terapeutici nei pazienti con diabete mellito di tipo 2. (35)

Digestione

Sempre grazie al buon contenuto di fibra questi frutti autunnali sono un valido aiuto per la digestione. Il loro consumo migliora la motilità intestinale prevenendo infiammazioni ed altri problemi. I benefici si estendono anche nei confronti dell’assorbimento delle sostanze nutritive che viene migliorato.

Uno studio pubblicato sulla rivista Food Microbiology ha riscontrato che l’estratto di castagna ha effetti benefici sui prebiotici presenti nel tratto gastrointestinale. I prebiotici sono batteri buoni che servono a mantenere in salute l’intestino ed a migliorare la digestione. (36)

Regolarità Intestinale

Quando mangiamo fibra alimentare questa non viene digerita e raggiunge quindi le feci facilitandone il passaggio attraverso il corpo. Questo meccanismo è utile per combattere la stitichezza.

Uno studio del 2012 ha esaminato gli effetti della fibra alimentare nel nostro organismo. I risultati dei test hanno confermato che aumentare l’assunzione di fibre aumenta la frequenza delle feci. (37)

In uno studio italiano l’estratto di castagno ha dimostrato di giocare un ruolo significativo nel miglioramento della tolleranza gastrica dei lattobacilli. I risultati dello studio hanno suggerito che la farina di castagne esplica un effetto protettivo nei confronti dell’apparato digestivo. (38)

Insufficienza Venosa

L’estratto di castagno si è dimostrato di utilità terapeutica per per il trattamento dell’insufficienza venosa cronica. Il composto ha effetti tonici sulle vene, diminuisce la permeabilità e ha proprietà protettive e curative. (39)

Antiossidanti

Le castagne contengono un’ampia gamma di antiossidanti che sono importanti per la tua salute. Gli antiossidanti sono composti che aiutano a proteggere le cellule dai danni causati dai radicali liberi. I più importanti presenti nella castagna sono:

  • Vitamina C
  • Acido Gallico e Ellagico
  • Luteina
  • Zeaxantina
  • Alcaloidi
  • Tannini
  • Polifenoli

I vari antiossidanti presenti nelle castagne, come l’acido gallico ed ellagico, possono aiutare a prevenire diverse malattie e a sopprimere la crescita e la diffusione dei tumori. (40)

Olio di Castagno

L’olio di castagno è ricco di acidi grassi polinsaturi (Omega 3) inclusi gli acidi linoleico e oleico e di tocoferoli che sono stati associati a molteplici benefici per la salute. È stato dimostrato che gli acidi grassi Omega 3 prevengono o migliorano le condizioni con una componente infiammatoria cronica come il morbo di Crohn, la colite ulcerosa e alcune malattie autoimmuni.

Considerando tutti questi risultati, le castagne sembrano essere una componente salutare della dieta umana, soprattutto per i pazienti celiaci, diabetici e ipercolesterolemici.

Caldarroste con il  Microonde

Castagna: proprietà e benefici

Per chi ancora non lo sapesse le castagne si possono cuocere con il microonde ed ottenere così  una cottura molto simile a quella da cui si ottengono le caldarroste.

Per ottenere questo risultato è necessario però avere un forno a microonde dotato almeno di grill, meglio ancora se di piatto crisp.

La cosa a cui bisogna prestare più attenzione sono i tagli che vanno praticati sulle castagne prima di cuocerle. Per ogni castagna vanno praticate due, tre incisioni, in modo deciso e profondo. Questo per evitare che durante la cottura “esplodano” letteralmente sporcando in modo pesante l’interno del forno. Infatti il tipo di cottura a microonde accentua la possibilità che queste  possano esplodere.

Per quanto riguarda le regolazione della potenza di cottura si consiglia di procedere con la cottura combinata microonde-grill e di impostare il microonde ad una potenza medio alta.

Il tempo di cottura è determinato dalla quantità di castagne  che si andranno a cuocere. Più alto sarà il numero e maggiore sarà il tempo impiegato dal forno per cuocerle.

Se invece avete a disposizione un forno a microonde con piatto crisp potete guardare come fare le caldarroste con il piatto crisp.

Varietà di Castagne

Sono molte le varietà presenti in Italia, circa 300, le più conosciute sono quelle di Marradi, di Montella in provincia di Avellino e del Mugello.

La distinzione tra castagne e marroni non sempre è facile. Possiamo dire che le castagne sono il frutto della pianta selvatica mentre i marroni sono il frutto dei castagni coltivati.

Controindicazioni

A causa dell’alto contenuto di amido se le castagne non vengono cotte bene la loro digestione può risultare difficoltosa. In generale il loro consumo è sconsigliato per chi soffre di colite, aerofagia, obesità e patologie legate al fegato.

I diabetici dovrebbero consumare questi frutti solo in piccole quantità, preferibilmente al mattino, perché contengono un’alta percentuale di carboidrati.

Curiosità

Per scartare da subito quelle non buone si possono mettere a bagno nell’acqua per circa un’ora, quelle che verranno a galla si possono scartare in quanto sicuramente “fallate”.

In tempi passati i nobili erano soliti conservare le castagne dopo averle bollite nel vino bianco.

Per schiarire le macchie della pelle si consiglia di farle bollire e di schiacciarle come per il purè, aggiungendovi poi del succo di limone. Applicate il tutto sulle macchie per una ventina di minuti.

Esistono due tipi di castagne secche: uno morbido che può essere consumato nell’immediato ed uno duro che necessita di essere messo in ammollo per circa una mezz’oretta prima di essere consumato.

Forse Non tutti Sanno che

L’Italia, con Francia, Spagna e Portogallo, è uno dei maggiori produttori europei di castagne. La raccolta avviene manualmente dopo la caduta dei frutti. Generalmente la raccolta inizia a partire dall’inizio di settembre, per le varietà più precoci, fino all’inizio di novembre per quelle più tardive.

Diversi sottoprodotti della C. sativa hanno potenziali proprietà per l’uso nell’industria farmaceutica, cosmetica e alimentare. (41)

Questi frutti non contengono glutine per cui possono essere consumati anche dai celiaci.

Il legno del castagno, è compatto ed elastico, grazie a queste proprietà è usato nella costruzione di botti e pali.

Il buon contenuto di rame può aiutare a prevenire il precoce ingrigimento dei capelli.

L’infuso di foglie di castagno è ottimo per gargarismi in caso di infiammazione della gola e della bocca.

Con le castagne si prepara un’ ottima farina che può essere utilizzata per preparare pane, ciambelle, polenta, frittelle e torte.

L’estratto di corteccia di castagno potrebbe essere un interessante agente antitumorale poiché induce l’apoptosi nelle cellule tumorali senza effetti citotossici sulle cellule. (42)

Castagne: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Versione lingua inglese

Disclaimer Mr.Loto

Back to top button