Ciliegie: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Ciliegie Proprietà

Non sono solo buone da gustare, le ciliegie hanno buoni valori nutrizionali e diverse proprietà terapeutiche supportate dalla ricerca scientifica, ecco i loro benefici sulla salute


Le ciliegie sono prodotte dall’albero Prunus avium. La pianta appartiene alla famiglia delle Rosacee e tutti la conosciamo col nome di ciliegio.

Ciliegie: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali
Ciliegie: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

La pianta delle ciliegie è presente nella zona mediterranea da circa 3.000 anni. Le prime notizie a riguardo arrivano dall’Egitto. Difficile stabilire con certezza il paese d’origine anche se si pensa che molto probabilmente il ciliegio provenga dall’Asia.

Il ciliegio fiorisce in primavera in contemporanea con la comparsa delle foglie. Il suo aspetto, nel pieno della fioritura, è qualcosa di incantevole per la vista. Le ciliegie si dividono in 2 specie ben distinte: dolci ed acide.

Quelle dolci si dividono a loro volta in due sottofamiglie che sono rispettivamente le duracine e le tenerine. Quelle acide si dividono invece in tre sottofamiglie che sono le marasche, le amarene e le visciole.

Indice

Il periodo di maturazione varia a seconda del tipo di ciliegia. Possiamo però affermare che quasi tutte maturano nel periodo compreso tra maggio e giugno.

Secondo la ricerca scientifica questo piccolo frutto fornisce diversi benefici alla salute. L’American Institute for Cancer ha inserito le ciliegie tra gli alimenti che combattono i tumori. (1)

Una revisione di studi del 2018 ha riassunto tutte le proprietà benefiche delle ciliegie. Secondo i ricercatori questi deliziosi frutti riducono lo stress ossidativo, l’infiammazione, il colesterolo LDL, la pressione arteriosa, i sintomi dell’artrite e altri benefici ancora. (2)

Il frutto della ciliegia è un alimento ricco di nutrienti con un contenuto calorico relativamente basso. Le ciliegie hanno importanti nutrienti e componenti alimentari bioattivi tra cui fibre, polifenoli, carotenoidi, vitamina C e potassio.

Date le elevate concentrazioni di composti bioattivi in questi frutti, non sorprende che il loro consumo promuova la salute.

Inoltre, le ciliegie sono anche una buona fonte di triptofano, serotonina e melatonina. Ecco nel dettaglio i loro valori nutrizionali.

Valori Nutrizionali delle Ciliegie

Tabella Nutrizionale per 100 gr di ciliegie
Acqua g 86,13
Proteine g 1
Carboidrati g 12,18
Fibra g 1,6
Zuccheri g 8,49
Grassi g 0,30
Ceneri g 0,40
Omega 3 mg 68,2
Omega 6 mg 71,3
Minerali
Calcio mg 16
Rame mg 0,104
Ferro mg 0,32
Magnesio mg 9
Fosforo mg 15
Potassio mg 173
Sodio mg 3
Zinco mg 0,10
Manganese mg 0,112
Vitamine
Vitamina A IU 1283
Vitamina A, RAE mcg 64
B1 mg 0,030
B2 mg 0,040
B3 mg 0,400
B5 mg 0,143
B6 mg 0,044
Vitamina C mg 10
Vitamina E mg 0,07
Vitamina J mg 6,1
Vitamina K mcg 2,2
Beta Carotene mcg 770
Luteina Zeaxantina mcg 85
Folati mcg 8

Fonte: Nutritionvalue

Aminoacidi: acido aspartico e glutammico, alanina, arginina, cistina, fenilalanina, glicina, isoleucina, istidina, leucina, lisina, metionina, prolina, serina, tirosina, treonina, triptofano e valina.

Le ciliegie contengono flavonoidi che, come sappiamo, hanno proprietà molto utili nella lotta ai pericolosi radicali liberi. Inoltre questi frutti svolgono un ruolo primario nel processo che rallenta l’invecchiamento delle cellule dell’ organismo.

Calorie

100 grammi di ciliegie hanno una resa calorica di 63 kcal.

Ciliegie: Proprietà e Benefici

Infiammazione

Ci sono diverse prove scientifiche che supportano gli effetti antinfiammatori delle ciliegie negli esseri umani. (3)

La loro assunzione riduce in modo significativo il numero di marcatori infiammatori nel sangue. (4)

Ciliegie: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Perdita di Peso

Uno studio del 2009 condotto sui ratti ha dimostrato che questi deliziosi frutti riducono la concentrazione di grassi nel sangue. Inoltre il sangue dei ratti ha mostrato livelli più bassi di infiammazione che di solito sono collegati a malattie cardiache ed al diabete. (5)

I ricercatori hanno dedotto che il consumo di ciliegie o del loro succo riduce l’infiammazione ed il livello di grassi nel sangue. Queste 2 condizioni portano a malattie cardiache ed all’aumento di peso.

Diabete

Uno studio del 2014 condotto sui ratti ha mostrato risultati che fanno ben sperare per future applicazioni sugli esseri umani e sul diabete. Un estratto di ciliegia dolce è stato somministrato a 36 ratti diabetici per 30 giorni. Al termine dell’esperimento i ratti hanno avuto un calo significativo di zuccheri nel sangue. (6)

Tumori

Un recente studio turco sostiene le proprietà antitumorali di questi frutti. Secondo l’articolo questi frutti contengono una varietà di composti fitochimici che contribuiscono alla loro attività antiossidante. (7)

Il colore rosso del frutto è dovuto alla presenza di antociani che sono pigmenti con potenti proprietà antiossidanti. Oltre agli antociani anche l’acido idrossicinnamico e l’alcool perililico sono composti ad elevata attività antiossidante.

La ricerca di laboratorio, si legge nell’articolo, ha mostrato che gli antociani rallentano la crescita tumorale. In alcuni casi addirittura provocano la morte per apoptosi delle cellule malate. Sempre secondo l’articolo invece, alcool perililico sembra che possa anche rendere inoffensivi gli agenti tumorali.

Un altro studio condotto presso l’Università del Michigan suggerisce che le antocianine presenti in questi frutti riducono lo sviluppo cellulare nel tumore al colon negli esseri umani. (8)

Ciliegia BIO secca | Attentamente essiccate dolci snocciolate | 100% natura | di qualità bio premium | senza miscele senza zolfo e confezionati senza zucchero | Prunus avium

Tasto Amazon

Infezioni

I composti antiossidanti hanno anche altre proprietà utili alle salute. Vitamina C, carotenoidi e flavonoidi sono in grado di potenziare il sistema immunitario. La loro assunzione ci protegge dalle infezioni batteriche, virali e fungine. In particolare, le zone che vengono maggiormente protette sono il colon, il tratto urinario e l’intestino.

Uno studio condotto su alcuni maratoneti suggerisce che il succo estratto da questi frutti è efficace nel prevenire le infezioni. (9)

Malattie Cardiache

Le sostanze nutritive presenti nelle ciliegie come i minerali, i flavonoidi, i carotenoidi e le vitamine proteggono l’apparato cardiovascolare. Il loro giusto apporto contribuisce a mantenere una corretta frequenza cardiaca.

Uno studio del 2006 suggerisce che il consumo di questi frutti riduce i livelli dei marcatori infiammatori con conseguenti benefici per il cuore. (8)

Una ricerca condotta dall’Università del Michigan sostiene che questi frutti forniscono benefici cardiovascolari  e possono ridurre il rischio di ictus. (9)

Pressione Sanguigna

Sempre a testimonianza del fatto che questi frutti fanno bene alla salute del cuore c’è uno studio del 2015 pubblicato sul British Journal of Nutrition. Lo studio suggerisce che la ciliegia, grazie al suo alto contenuto di polifenoli, può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna. (10)

Cervello e Sistema Nervoso

I fenoli presenti in questi piccoli frutti tondeggianti hanno effetti protettivi sulle cellule neuronali. I composti fenolici, tra i quali anche gli antociani, proteggono le cellule neuronali dallo stress ossidativo e quindi dalla neurodegnerazione. (11)

Uno studio pubblicato sul Journal of Neuroscience sostiene che le antocianine presenti nella ciliegia possono migliorare la memoria. (12, 13)

Insonnia

Le ciliegie possono rivelarsi utili anche in caso di insonnia. Questi frutti infatti sono una delle poche fonti in natura di melatonina. Questo composto è responsabile del ciclo sonno-veglia e riduce la temperatura corporea. Recenti studi suggeriscono che assumere ciliegie prima di coricarsi, favorisce e migliora la qualità del sonno.

Uno studio condotto su 43 volontari con problemi di sonno e con più di 65 anni ha dato esiti positivi. Infatti il consumo di ciliegie e del loro succo 30 minuti prima di coricarsi, ha effetti benefici sula ciclo del sonno. Come hanno riferito i ricercatori gli effetti non sono rimarcati ma comunque migliorano anche se blandamente, la durata del sonno. (14)

Gotta

Questo disturbo è causato da un eccesso di acido urico nel sangue. Questo provoca gonfiore, infiammazione e dolore. Diverse ricerche hanno dimostrato che mangiare 2 tazze di ciliegie fresche al giorno riduce del 15% il tasso di acido urico nel sangue.

Un piccolo studio in particolare ha dimostrato questa proprietà prendendo in esame 10 donne sane. (15)

Forza e Recupero Muscolare

In uno studio alcuni corridori di maratona hanno bevuto 710 ml di succo di ciliegia nei 7 giorni precedenti la gara. Al termine della gara i corridori hanno sperimentato 3 volte meno il dolore muscolare rispetto a chi non aveva bevuto il succo. (16)

In un altro studio ad alcuni corridori sono stati somministrati 480 ml di succo nei giorni precedenti la maratone ed in quelli seguenti. Al termine dell’esperimento i corridori hanno riportato meno danni muscolari, meno indolenzimento e meno infiammazione. Anche il recupero muscolare è stato più veloce. (17)

Inoltre altri studi suggeriscono che l’assunzione del succo di questi frutti può migliorare la forza muscolare. (18)

Trigliceridi e Colesterolo

Nei test su animali gli estratti di ciliegia e gli antociani purificati hanno ridotto i trigliceridi epatici e il colesterolo. (19)

Sonno e Umore

Sia la qualità che la quantità del sonno sono state migliorate dal consumo di questi frutti. (20)

Gli studi su questi frutti hanno anche riportato una diminuzione dell’ansia e un miglioramento dell’umore. (20)

Controindicazioni

Per i bambini al di sotto dei 3 anni è vivamente sconsigliato cibarsi di questo frutto in quantità abbondanti. A quell’età, infatti, l’effetto lassativo delle ciliegie, potrebbe risultare troppo forte, cosa che non succede in età adulta.

Il loro consumo non è consigliato alle persone con insufficienza epatica o renale.

Si consiglia anche di non bere acqua dopo aver mangiato molte ciliegie, questo perché la ciliegia è un frutto già ricco di acqua di per se. Aggiungerne altra subito dopo potrebbe arrecare qualche problemino, anche digestivo.

Le Varietà

Le varietà di ciliegie sono moltissime, quelle che seguono sono quelle che vengono maggiormente coltivate in Italia:

Ciliegia Bigarreu: è la più precoce come maturazione e solitamente la si trova in vendita già dalla prima metà di maggio.

Ciliegia Durone: è un tipo di ciliegia molto pregiato, a detta di molti il migliore; presenta una polpa dura e compatta dal gusto particolarmente dolce e gustosa, colore scuro e grosse dimensioni. Matura a fine giugno.

Ciliegia Ferrovia: sono molto diffuse in Puglia e sono caratterizzate da una polpa molto succose; anche loro maturano in giugno.

Ciliegia Marca: anche queste ciliegie, come i duroni, hanno una polpa molto compatta ma il loro colore è rosso giallognolo. Per le loro caratteristiche vengono spesso utilizzate per la preparazione di conserve (ciliegie sotto spirito e sciroppate).

Ciliegia Anella: ottime ciliegie dal colore rosso acceso e dalla polpa croccante sono disponibili da fine maggio.

Curiosità

Mentre le acquistiamo controlliamo che abbiano una consistenza soda e siano prive di ammaccature. È importante che abbiano ancora il peduncolo (o picciolo) e che questo abbia una colore verde vivo, sintomo di freschezza.

I peduncoli delle ciliegie vengono anche utilizzati per la preparazione di infusi con proprietà diuretiche.

Ciliegie: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Una volta lavate possono essere conservate in frigorifero per 3 giorni. Qualche giorno in più se si avvolgono in un canovaccio ed inserite successivamente in un sacchetto aperto alla sommità.

Le ciliegie, soprattutto le varietà acide, risultano essere un frutto particolarmente dissetante e con un buon indice di sazietà.

Più le ciliegie sono scure e migliori sono i suoi effetti benefici sulla salute. Infatti l’intensità della colorazione è dovuta ad una maggior presenza di antociani. Quest’ultimi sono composti dalle potenti proprietà antiossidanti molto utili alla salute.

Il maraschino, un ottimo liquore dal colore bianco prodotto soprattutto in Italia, si ottiene dalla distillazione di questo frutto, in particolare dal genere delle marasche.

Il nome latino Avium, in italiano uccello, sta ad indicare che la propagazione dei semi, i cosiddetti nocciolini, avviene soprattutto ad opera appunto dei volatili che ne sono molto golosi.

Forse non Tutti Sanno Che

Sapevate che anche le ciliegie hanno un santo protettore? È San Gerardo dei Tintori.

In Giappone addirittura le ciliegie sono considerate un frutto sacro. Esiste perfino un’usanza chiamata Hanami dove i giapponesi si recano nei luoghi di fioritura dei ciliegi per ammirane la bellezza.

I noccioli di ciliegia hanno al loro interno alcuni componenti che rilasciano cianuro quando ingeriti. Per questo motivo i noccioli non vanno rotti ed ingeriti. Se invece vi capita di ingerire un nocciolo intero non preoccupatevi poiché non verrà digerito ma verrà espulso con le feci.

Ciliegie: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Versione lingua inglese

Disclaimer Mr.Loto

Back to top button