Crusca: Proprietà e Benefici

Crusca

La crusca è un prodotto di scarto del frumento che però, grazie all’abbondanza di fibra, ha proprietà terapeutiche utili alla salute, Apporta benefici alla salute del cuore ed alla digestione


Le proprietà della crusca sono state rivalutate soltanto negli ultimi decenni. Merito anche dei benefici che questo prodotto apporta in caso di patologie ricorrenti tipiche della società moderna, tra le quali la stipsi e l’obesità.

Crusca: proprietà e benefici
Crusca: proprietà e benefici

In quanto prodotto di scarto, in passato è sempre stata considerata un prodotto destinato esclusivamente al foraggiamento degli animali.

La crusca infatti è lo scarto che si ottiene dalla lavorazione dei vari cereali nel processo di raffinazione, ovvero nella separazione dalla farina. Possiamo quindi dire che questo alimento è l’insieme degli involucri che racchiudono e proteggono i singoli semi dei cereali.

Indice

Pochi sanno che la maggior parte dei nutrienti dei cereali è contenuta proprio in quegli involucri che vengono eliminati dalle farine bianche.

Come potete ben immaginare esistono diversi tipi questo prodotto che si ottengono dai vari tipi di cereali: frumento, avena, segale, orzo, riso, quinoa, mais, amaranto ed altri ancora.

Composizione Chimica

I vari tipi di crusca bene o male hanno la stessa composizione chimica. I valori che più differenziano un tipo  dall’altro sono quelli riferiti alle fibre alimentari. Quella ricavata dal grano per esempio, ha un contenuto di fibre pari al 42 % mentre quella d’avena ha un contenuto pari al 18 %.

Composizione chimica per 100 g di crusca di frumento
Acquag9,89
Proteineg15,55
Carboidratig64,51
Zuccherig0,41
Grassig4,75
Fibreg42,8
Cenerig5,79
Minerali
Calciomg73
Ramemg0,998
Ferromg10,57
Magnesiomg611
Manganesemg11,500
Fosforomg1013
Potassiomg1182
Seleniomcg77,6
Sodiomg2
Zincomg7,27
Vitamine
Vitamina AIU9
B1mg0,523
B2mg0,577
B3mg13,578
B5mg2,181
B6mg1,303
Vitamina Cmg0
Vitamina Emg1,49
Vitamina Jmg74,4
Vitamina Kmcg1,9
Luteina Zeaxantinamcg240
Beta Carotenemcg6
Folatimcg79

Fonte: Nutritionvalue

Amminoacidi: acido aspartico e acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano e valina.

Calorie

100 grammi di crusca hanno un apporto calorico medio pari a 216 kcal.

Crusca: Proprietà e Benefici

Digestiva

Ha proprietà utili per chi soffre di stitichezza. La sua assunzione infatti, grazie all’alta percentuale di fibre contenute, aiuta il lavoro dell’intestino. Assorbe molti liquidi e rende le feci più morbide, favorendone così l’espulsione. Per la stessa ragione apporta benefici alle persone che soffrono di emorroidi. (1)

Altri studi hanno dimostrato che la crusca di frumento può ridurre i sintomi digestivi come il gonfiore ed è efficace per aumentare il volume delle feci. (2, 3)

La crusca è anche una buona fonte di prebiotici, ovvero fibre non digeribili che fungono da alimento per per i batteri intestinali buoni. (4)

Protegge lo Stomaco

Mangiare crusca regolarmente aiuta a prevenire diverse malattie dell’apparato digerente, tra le quali la diverticolite. L’insorgere di questa patologia viene infatti favorita dalle diete povere di fibre.

Apporta benefici anche alle persone che soffrono di bruciori di stomaco o ulcere. Infatti è in grado di neutralizzare l’acido gastrico dello stomaco, favorendo così la guarigione.

Tumori

Tra le altre proprietà di questo alimento c’è il suo possibile ruolo nel contrastare l’insorgere di alcuni tipi di tumore. Uno di questi è il tumore al colon che è il terzo più diffuso a livello mondiale. (5) Ci sono diversi studi, sia su animali che su esseri umani, che associano l’assunzione di crusca di grano ad un ridotto rischio di tumore al colon. (6, 7)

La ricerca associa questi benefici in parte al suo contenuto di fibra alimentare. (8) Altri studi invece suggeriscono che altri costituenti come gli antiossidanti naturali (lignani ed acido fitico) possono avere un ruolo nell’attività antitumorale. (9, 10)

Gli studi hanno dimostrato che la crusca di grano aumenta in modo significativo la produzione di acidi grassi a catena corta (SCFA). (11) Secondo diversi studi questi composti aiutano a prevenire la crescita del tumore provocandone la morte cellulare. (12, 13)

Altri studi ci informano che la crusca può svolgere un ruolo protettivo nei confronti del tumore al seno sempre grazie ai lignani e all’acido fitico. (14)

Perdita di Peso

Il suo consumo è molto indicato nelle diete dimagranti. Assorbendo molta acqua infatti, questo alimento aumenta di volume e di conseguenza aumenta notevolmente il senso di sazietà.

La crusca, oltre all’acqua, ha la proprietà di assorbire anche i grassi, limitandone così l’assimilazione da parte dell’organismo, con i conseguenti benefici per la linea.

Abbassa il Colesterolo

La crusca non contiene colesterolo e, sempre grazie alle fibre, ha la proprietà di assorbirlo dall’intestino portandolo fuori dall’organismo insieme alle feci, evitando così che questo sia assimilato dal corpo.

Uno studio recente ha rilevato una significativa riduzione del colesterolo dopo il consumo quotidiano di crusca di grano per tre settimane.

Secondo la ricerca le diete ricche di fibre hanno un impatto positivo anche sui livelli di trigliceridi.

Salute del Cuore

Ci sono diversi studi che hanno collegato una dieta ad alto consumo di fibre ad un ridotto rischio di malattie cardiache. (15, 16)

Uno studio pubblicato su Archives of Internal Medicine conferma che mangiare alimenti ricchi di fibre come ad esempio l’avena, aiuta a prevenire le malattie cardiache.

Diabete

L’assunzione di crusca è consigliata anche per chi soffre di diabete. Secondo recenti studi sarebbe in grado di abbassare la percentuale di zuccheri nel sangue, prevenendo così i picchi glicemici.

Secondo uno studio in collaborazione tra USA e Olanda l’assunzione di crusca di grano integrale è associata ad un minor rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. (17)

Secondo un altro studio l’apporto di crusca di grano nero migliora il controllo glicemico ed il profilo infiammatorio nei pazienti con diabete 2. (18) Uno studio svedese conferma che la crusca di frumento migliora il controllo del diabete 2. (19)

Rivitalizzante e Depurativa

Contiene una discreta quantità di sali minerali e di vitamine, per cui è indicata nei casi di debolezza e spossatezza. Non dimentichiamo che le sue proprietà di assorbimento valgono anche nei confronti delle tossine che vengono prodotte dall’organismo, donandoci così generosi benefici per tutto il corpo.

Proteine

Contiene una buona dose di proteine che sono necessarie per la costruzione e la rigenerazione cellulare del nostro organismo.

1 Pezzo da 300 gr

Vedi

Vitamine del Gruppo B

Queste vitamine sono molto importanti nel metabolismo umano in quanto contribuiscono a trasformare i grassi, le proteine ed i carboidrati in energia. Inoltre queste vitamine svolgono un ruolo importante nel mantenimento della salute del sistema nervoso. Intervengono nella produzione di enzimi ed ormoni.

Infezioni

Secondo studi in laboratorio il beta-glucano, uno dei principali componenti della frazione solubile della fibra alimentare, migliora in modo significativo la risposta del sistema immunitario alle infezioni batteriche.

Proprietà della Fibra

Uno studio pubblicato sull’ International Journal of Epidemiology sostiene che una dieta ricca di fibre provenienti da cereali integrali, è in grado di proteggere le donne in menopausa dal tumore al seno.

La dose giornaliera di crusca consigliata dagli esperti è di 10 grammi.

Crusca e Controindicazioni

Anche se ultimamente è stata rivalutata dal punto di vista delle sue proprietà terapeutiche, non tutti la possono utilizzarla. Quando la si utilizza bisogna sempre fare attenzione alle dosi ed alle modalità di assunzione.

La crusca infatti è controindicata per gli individui interessati da problemi di meteorismo, flatulenza e coliti.

Se si decide di assumerla per avere benefici in caso di stipsi o emorroidi, si consiglia di farlo insieme a dosi abbondanti di acqua, almeno due litri al giorno. Infatti, se non viene ingerita con acqua a sufficienza, la sua proprietà di assorbire liquidi indurisce le feci rendendone difficile l’evacuazione. Si aggraverebbe quindi il problema che si cercava di risolvere.

Crusca: proprietà e benefici

Anche le persone sofferenti di celiachia devono fare attenzione al genere di crusca che intendono mangiare. Infatti, se il cereale da cui è stata ottenuta contiene glutine, anche la sua crusca conterrà glutine. Mais e riso non contengono glutine per cui la loro crusca può essere consumata da chi soffre di celiachia.

Questo alimento è sconsigliato anche se si soffre di osteoporosi poiché inibisce l’assimilazione del calcio.

Non va assunta insieme ad eventuali farmaci, in quanto ne riduce di molto l’assorbimento. Distanziare sempre di almeno 3 ore l’assunzione di crusca e farmaci.

La crusca contiene purine, sostanze che si trovano nei vegetali e negli animali. Negli individui particolarmente sensibili a questa sostanze un’eccessiva assunzione di crusca potrebbe creare qualche problema di salute.

Un eccesso di purine nel corpo può portare ad un eccessivo accumulo di acido urico che è responsabile di patologie come la gotta ed i calcoli renali.

Curiosità

La crusca di frumento è quella che contiene la maggior quantità di fibre (circa il 50 %) mentre quella d’ orzo è quella che contiene la quantità minore di fibre (circa il 5 %).

Per usufruire delle sue proprietà è sufficiente aggiungere un cucchiaio di questo alimento allo yogurt, al latte o ai succhi di frutta.

Sin dai tempi più antichi, è sempre stata considerata un prodotto di scarto, a testimonianza della considerazione in cui era tenuta sono nati alcuni proverbi come per esempio : “la farina del diavolo va in crusca “.

Essendo un alimento molto ricco di fibre, va introdotta nella dieta un po’ alla volta per dare il modo all’organismo di abituarsi gradualmente ed evitare attacchi di diarrea. La quantità va poi aumentata piano piano nell’arco di due settimane.

Attualmente viene ancora molto utilizzata per l’alimentazione degli animali, in particolar modo per il pollame, i bovini e gli equini.

In generale, per chi volesse assumere più fibra nella propria dieta senza troppa fatica, è consigliabile sostituire il pane e la pasta comuni con quelli integrali, che sono cioè stati prodotti con cereali integri, e che contengono quindi anche la crusca.

Crusca: Proprietà e Benefici

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

Back to top button