Home / Cumino: Proprietà e Benefici

Cumino: Proprietà e Benefici

Cumino proprietà

Cumino

Il cumino non è solo una spezia con spiccate proprietà aromatiche ma possiede anche virtù terapeutiche che riguardano soprattutto la digestione. Vediamo quali sono i suoi benefici sulla salute

Il cumino è una pianta erbacea a carattere annuale con particolari proprietà aromatiche. Il suo nome scientifico è Cuminum cyminu ed appartiene alla famiglia delle Apiaceae. La pianta, le cui origini sembrano indiane, si sviluppa in altezza non oltre i 30 cm e presenta dei fiori bianchi, a volta tendenti al rosa.

Cumino: proprietà e benefici
Cumino: proprietà e benefici

Il cumino contiene molti composti antiossidanti che aiutano l’organismo a contrastare gli effetti nocivi dei radicali liberi. Oltre a questo gli antiossidanti migliorano la sensazione di benessere e l’aspetto della pelle che invecchia più lentamente.

Il frutto è un achenio e contiene quindi un solo seme. È proprio dai semi del cumino che è costituita la famosa spezia. Negli ultimi anni la pianta è diventata oggetto di varie ricerche mediche al fine di verificarne le proprietà terapeutiche.

Indice

La maggior parte dei benefici attribuiti al cumino hanno a che fare con la digestione, la circolazione ed il sistema immunitario. In sanscrito il cumino è noto come Jira che è la parola più citata sulla Bibbia e che significa ciò che aiuta la digestione.

Da ritrovamenti avvenuti in diversi siti archeologici, sembra che il cumino e le sue proprietà fossero già note alle popolazioni che abitavano la terra già 2.000 anni prima della venuta di Cristo.

Composizione Chimica 

Composizione Chimica per 100 gr di semi di cumino
Acqua g 8,06
Proteine g 17,81
Grassi g 22,27
Carboidrati g 44,24
Fibra g 10,5
Zucchero g 2,25
Minerali
Calcio mg 931
Ferro mg 66,36
Manganese mg 3,33
Magnesio mg 366
Fosforo mg 499
Potassio mg 1788
Sodio mg 168
Zinco mg 4,80
Rame mg 0,87
Vitamine
Vitamina A IU 1270
B1 mg 0,628
B2 mg 0,327
B3 mg 4,579
B6 mg 0,435
Vitamina C mg 7,7
Vitamina E mg 3,33
K mcg 5,4
Beta Carotene mcg 762
Luteina Zeaxantina mcg 448
Folati mcg 10

Fonte: USDA Database

Aminoacidi: acido aspartico e glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, isoleucina, valina e treonina.

I semi sono inoltre un’ottima fonte di flavonoidi con proprietà antiossidanti come per esempio i caroteni, la luteina e zeaxantina.

Calorie  

100 gr di cumino hanno un apporto calorico pari a 375 kcal

Cumino: Proprietà e Benefici

Tumori

Dalle prime ricerche sembra che i semi di cumino possano avere proprietà antitumorali. In uno studio condotto su un gruppo di ratti nutriti con questa spezia è emerso che gli animali sono stati protetti dal tumore al colon.

In un altro studio in cui si sono valutate le proprietà di alcune erbe popolari, i ricercatori hanno scoperto che il cumino ed il basilico erano le piante con maggiori effetti antitumorali.

Digestivo

La principale proprietà riconosciuta a questa spezia è quella di apportare benefici al processo digestivo. A tal scopo bere una tisana preparata con i suoi semi e quelli di finocchio, dopo pranzo, ha proprietà digestive.

Questa virtù è da attribuire principalmente a due composti: la prima è la cuminaldeide che attiva le ghiandole salivari della bocca facilitando così la digestione primaria del cibo. La seconda è il timolo che stimola la produzione di succhi gastrici e bile per la digestione completa del cibo.

Diarrea

Nel corso dei secoli la medicina tradizionale ha sempre consigliato l’uso dei suoi semi per trattare la diarrea. Ora anche la medicina moderna sta andando in questa direzione. Uno studio condotto sui ratti ha esaminato gli effetti di un estratto di semi su alcuni ratti con diarrea. I ricercatori hanno concluso che l’estratto ha contribuito a curare i sintomi della diarrea.

Antibatterico

Da sempre l’olio estratto dai suoi semi è stato usato come agente larvicida ed antisettico. Gli studi suggeriscono che il cumino potrebbe essere efficace anche contro alcuni ceppi batterici resistenti agli antibiotici. Questo spiega perché, per molti secoli, questa pianta è stata usata come conservante per gli alimenti.

Carminativo

La spezia è anche carminativa, ovvero facilita l’eliminazione dei gas che si formano nell’intestino ed allevia i dolori che da questi possono derivare. Infatti, grazie a questa caratteristica il cumino viene inserito nella dieta di chi ha problemi di aerofagia.

Diabete

La spezia è stata utilizzata sperimentalmente per la creazione di un farmaco per la cura del diabete. Gli studi hanno dimostrato che tale farmaco ha aiutato con successo le persone diabetiche a gestire la loro malattia.

Gli studi hanno rilevato che anche gli animali diabetici hanno tratto beneficio dal consumo della pianta. È stato dimostrato che l’olio ricavato dai semi ha proprietà antiglicemiche.

Emorroidi

Grazie al buon contenuto di fibre ed alle proprietà fungicide ed antibatteriche, il cumino sembra apportare benefici in termine di prevenzione per quanto riguarda le emorroidi. Una delle cause di questa patologia è infatti la costipazione e le ferite del tratto anale che possono anche essere una conseguenza della costipazione.

Sistema Immunitario

Gli studi confermano che grazie alle sue proprietà antiossidanti la spezia aiuta a potenziare l’attività del sistema immunitario contro gli agenti patogeni.

Perdita di Peso

Diversi studi hanno esaminato i modi in cui questa spezia può aiutare nella perdita di peso. Anche se occorrono ulteriori studi per approfondire l’argomento i primi risultati sono promettenti. In uno studio alcune donne obese sono state nutrite con una dieta sana e polvere di cumino. Al termine dei test tutti i valori vitali delle partecipanti hanno mostrato dei netti miglioramenti.

Un altro studio su uomini e donne in sovrappeso la somministrazione della spezia ha generato un miglioramento del loro peso.

Alitosi

semi del cumino, se masticati, hanno una duplice proprietà.  Contrastano l’alitosi ed aumentano l’appetito. 

Acquista cumino in polvere

Anemia

Contiene una buona quantità di ferro e di vitamina C che svolgono un ruolo importante nel rafforzamento del  sistema immunitario. La vitamina C inoltre ha proprietà antiossidanti in grado di portare benefici a tutto l’organismo.

Il ferro invece, che è presente nella quantità di 66 mg ogni 100 grammi (più di 5 volte il fabbisogno giornaliero di ferro per un adulto), è il principale componente dell’emoglobina nei globuli rossi.

È quest’ultima a traferire ossigeno e ossido di ferro alle cellule del corpo la cui carenza provoca l’anemia. Per questo motivo il cumino è un alimento molto indicato per le persone che soffrono di anemia. Gli studi suggeriscono che la spezia è molto utile per il trattamento dell’anemia, arricchisce il sangue di emoglobina ed aiuta anche a trasportare l’ossigeno alle cellule del corpo.

Pelle

Anche la pelle trae benefici dall’assunzione di cumino. Infatti la vitamina E ha proprietà antiossidanti e rallenta il processo di invecchiamento delle nostre cellule mantenendo la pelle giovane più a lungo.

La vitamina E che è presente in buona quantità, insieme agli oli essenziali che hanno proprietà antibatteriche e fungicide, impedisce le infezioni dei microbi e dei funghi a danno della pelle.

I benefici di questa pianta si estendono anche ai foruncoli. Quest’ultimi infatti rappresentano lo sbocco per l’eliminazione di sostanze tossiche ed estranee come i microbi. Quando compaiono i foruncoli significa la presenza di sostanze tossiche nell’organismo. Gli studi attestano che grazie alla presenza di Cuminaldeide, l’uso regolare del cumino aiuta a mantenere la pelle libera dai foruncoli. Inoltre anche il timolo ed il fosforo sono 2 agenti disintossicanti che aiutano ad espellere le tossine dall’organismo.

Uno dei rimedi popolari contro l’acne è quello di applicare sulla pelle un impacco fatto con aceto e semi di cumino macinati.

Problemi Respiratori

Gli oli essenziali e la caffeina hanno proprietà espettoranti. Sciolgono quindi il catarro ed il muco presenti nelle vie respiratorie apportando benefici in caso di asma e bronchiti. Uno studio del 2008 ci informa che il timoquinone, un composto presente nei semi, riduce i processi infiammatori che causano l’asma. Il composto inoltre funge anche da broncodilatatore.

Benefici alla Memoria

Il consumo dei semi può stimolare il sistema nervoso centrale e renderlo più efficace. La ricerca suggerisce che tale proprietà può influire positivamente sulla memoria e sul trattamento sul Parkinson.

Cumino in Cucina

Cumino: proprietà e benefici

Grazie alle sue proprietà aromatiche, è una spezia che, sebbene non molto utilizzata in Italia, compare spesso tra gli ingredienti di molti piatti tradizionali dei paesi del Nord Africa, del medio Oriente e dell’India.

Il cumino in India è uno degli ingredienti del famoso curry. In Messico è invece tra gli ingredienti della famosa salsa a base di avocado conosciuta col nome di guacamole.

In Marocco il cumino viene utilizzato per aromatizzare il famoso piatto del couscous. Nell’Est dell’Europa il cumino si utilizza per aromatizzare piatti a base di carne come il gulash.

Nei paesi del Medio Oriente come Egitto, Israele, Siria, Palestina e Giordania, viene utilizzato per preparare i falafel, delle polpette fritte a base di legumi.

In Spagna e Francia i semi di cumino vengono utilizzati per aromatizzare alcuni tipi di pane.

Controindicazioni

La spezia è considerata sicura e non tossica. La dose consigliata come integratore a base di erbe va dai 300 ai 600 mg al giorno. (1) Ci sono però alcuni effetti collaterali di cui bisogna essere a conoscenza se lo si vuole assumere in modo sicuro.

I ricercatori hanno scoperto che il cumino riduce i livelli di testosterone, il che significa che gli uomini potrebbero diventare meno fertili quando lo consumano. In alcune culture questa spezia è stata usata per provocare l’aborto. Per questo motivo le donne in gravidanza o che stanno tentando si rimanere incinte dovrebbero tenere a mente questo fatto.

Curiosità

Grazie alle proprietà aromatiche viene impiegato per aromatizzare alcuni tipi di formaggio. Il suo profumo caratteristico è dovuto principalmente ad un componente dell’olio essenziale che prende il nome di cuminaldeide. Questa sostanza, una volta ingerita, attiva le ghiandole salivari della bocca facilitando la digestione primaria del cibo.

In antichità, nei paesi arabi, veniva impiegato per preparare quello che si credeva essere un potente afrodisiaco.

Sempre in tempi antichi si riteneva che il cumino avesse la capacità di non far allontanare da casa gli animali domestici. Caratteristica questa che fu poi estesa anche agli esseri umani, in particolare veniva utilizzato tra coniugi per scongiurare l’allontanamento di uno dei due.

L’olio estratto ha proprietà benefiche nei confronti della pelle e per questo motivo viene utilizzato per la pratica dei massaggi.

Esistono altre tipologie di cumino oltre a questa (Cuminum cyminum) e con cui si fa spesso confusione. Ad esempio c’ è il cumino dei prati, il cui nome scientifico è Carum carvi, che ha un gusto meno piccante ed un profumo meno intenso.

Anche se non vi è nulla di certo, sono in molti a ritenere che il suo nome derivi da una città iraniana di nome Kerman. Questa città una volta era la principale produttrice di questa spezia.

Forse non Tutti Sanno Che

Nella Bibbia viene più volte citato, non solo per la preparazione del pane ma anche del suo utilizzo come moneta.

Nell’antico Egitto il cumino, oltre che per usi culinari, veniva impiegato durante il processo di mummificazione dei faraoni.

Anche se in Italia è una spezia poco utilizzata si consiglia di provarla con formaggi e carni arrostite.

Non si registrano controindicazioni per questa spezia e non sono nemmeno noti casi di allergia.

Cumino: Proprietà e Benefici

Ultimo aggiornamento 18/02/2017

Versione lingua inglese

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.