Curcuma: Proprietà e Benefici

Curcuma

La pianta della curcuma, il cui nome scientifico è Curcuma longa, appartiene alla famiglia delle Zingiberacee. Si tratta di piante erbacee perenni, dotate di rizoma e coltivate prevalentemente nelle regioni tropicali.

In India la curcuma è conosciuta ed utilizzata da almeno 5.000 anni, come medicina, spezia e anche colorante.

Curcuma proprietà e benefici
Curcuma proprietà e benefici

La pianta della curcuma è caratterizzata da foglie lunghe a forma ovale, mentre i fiori sono raccolti in spighe. Il suo nome deriva dalla lingua persiana-indiana e precisamente dalla parola Kour Koum, che significa zafferano, infatti la curcuma è anche nota col nome di Zafferano delle Indie.

Indice

I suoi rizomi, che sono la parte della pianta che contiene i principi attivi, o droga, vengono fatti bollire per parecchie ore e fatti seccare in grandi forni, dopodiché vengono schiacciati fino ad ottenere una polvere giallo-arancione che viene comunemente utilizzata come spezia nella cucina del Sud Asia.

La curcuma è la spezia principale del curry indiano ed è considerata da molti come l’erba medicinale più potente della terra per il trattamento di molte patologie. Ad aggi ci sono più di 13.000 studi che hanno analizzati i benefici di questa incredibile spezia e della curcumina. (1)

La curcumina è il principio attivo della curcuma ed è responsabile della maggior parte dei suoi benefici. La spezia ha una lunga storia di utilizzo nella medicina tradizionale ed in particolare in quella ayurvedica.

La curcuma secondo gli studi può essere d’aiuto nel prevenire le malattie cardiache, i tumori e l’Alzheimer. Per questo motivo la spezia ed il suo principio attivo sono diventati popolari, anche grazie agli studi, come integratori anti invecchiamento. Tuttavia il contenuto di curcumina nella spezia non è così alto e rappresenta circa il 3 % del peso. (2)

In pratica negli ultimi tempi la ricerca scientifica ha cominciato a sostenere le proprietà della curcuma che gli indiani sostenevano da tempo, ovvero che la spezia contiene davvero composti medicinali. (3)

Composizione Chimica

Composizione chimica riferita a 100 grammi di curcuma
Acqua g 12,85
Proteine g 9,68
Carboidrati g 67,14
Grassi g 3,25
Zuccheri g 3,21
Fibre g 22,7
Ceneri g 7,08
Minerali
Calcio mg 168
Rame mg 1,300
Ferro mg 55
Magnesio mg 208
Manganese mg 19,800
Fosforo mg 299
Potassio mg 2080
Selenio mg 6,2
Zinco mg 4,50
Vitamine
Vitamina A IU 0
Vitamina A, RAE mcg 0
B1 mg 0,058
B2 mg 0,150
B3 mg 1,350
B5 mg 0,542
B6 mg 0,107
Vitamina C mg 0,7
Vitamina E mg 4,43
Vitamina J mg 49,2
Vitamina K mcg 13,4
Beta Carotene mcg 0
Luteina Zeaxantina mcg 0
Folati mcg 20

Fonte: Nutritionvalue

La curcuma contiene inoltre centinaia di componenti. L’attenzione degli studiosi però si è concentrata su uno in particolare: la curcumina.

Calorie

100 grammi di curcuma hanno un apporto calorico pari a 312 kcal.

Curcuma: Proprietà e Benefici

Curcuma + Curcumina Piperina ad alto dosaggio + Vitamina C in capsule, 120 capsule vegan, prodotto di qualità tedesca!

Tasto Amazon

Antitumorale

In base a recenti studi è risultato che la curcumina potrebbe essere utile a contrastare l’insorgere di almeno otto tumori: colon, bocca, polmoni, fegato, pelle, reni, mammelle e leucemia. Il particolare che ha “catturato” l’attenzione degli studiosi è il fatto che nei paesi asiatici e in particolare in India, dove il consumo di questa spezia è altissimo, l’incidenza dei tumori è molto bassa. (4)

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Cancer Research, la spezia avrebbe un ruolo fondamentale nella prevenzione e nel trattamento del tumore alla prostata. La curcumina è stata analizzata per i suoi effetti benefici nel trattamento dei tumori. I risultati degli studi hanno confermato la sua capacità di influenzare la crescita e lo sviluppo dei tumori a libello molecolare. (5)

La ricerca ha dimostrato che la spezia può contribuire alla morte delle cellule tumorali e può inibirne lo sviluppo e la diffusione. (6)

Si è inoltre constatato che l’effetto della curcumina è ancora più evidente quando associato ad un isotiocianato presente in verdure come il cavolo, i broccoli o il cavolo rapa.

Uno studio americano su pazienti con lesioni al colon che spesso degenerano in tumori, ha dato risultati interessanti. Dopo 30 giorni in cui i pazienti hanno assunto 4 grammi di curcumina al giorno, le lesioni si sono ridotte del 40 %. (7)

Secondo il Cancer Research UK, un largo numero di studi di laboratorio ha dimostrato le proprietà antitumorali della curcumina. In particolare questo composto è molto efficace nei confronti del tumore al seno, all’intestino, allo stomaco ed alla pelle. (8)

Diabete

Uno studio dell’Università di Auburn ha scoperto che la curcumina è 400 volte più potente di un comune farmaco per il diabete chiamato Metfornina. (9)

Una delle complicazioni più diffuse del diabete è il danno indotto ai nervi noto come neuropatia diabetica. Uno studio