Dragoncello: Proprietà e Benefici

Dragoncello

Il dragoncello è una pianta con proprietà terapeutiche già note dall’antichità, i suoi benefici sono particolarmente utili alla salute dell’apparato digerente, ha inoltre un effetto analgesico


Il dragoncello, nome scientifico Artemisia dracunculus, è una pianta aromatica perenne appartenente alla famiglia delle Asteracee.

Dragoncello: proprietà e benefici
Dragoncello: proprietà e benefici

Il dragoncello è originario dell’Europa Orientale, può raggiungere il metro d’altezza ed ha un sapore amarognolo e pungente. Nella nostra penisola cresce in modo spontaneo in luoghi soleggiati caratterizzati da terreni fertili.

Quando il fusto della pianta si sviluppa tende ad avere la forma di un cespuglio, le sue foglie sono allungate e sottili mentre i suoi fiori sono gialli riuniti in gruppi.

Indice

Grazie alle sue proprietà aromatiche viene utilizzato in cucina per la preparazione di piatti a base di carne, pesce, formaggio e verdure. Il suo ampio utilizzo è dovuto alla sua capacità di esaltare il sapore della maggior parte degli alimenti. A tal proposito è bene sottolineare il fatto che l’aroma del dragoncello viene esaltato dal calore della cottura.

Il dragoncello fresco ha un spore dolce ed un aroma intenso simile a quello dell’anice e della liquirizia. Non si tratta solamente di una spezia ma anche di un potente medicinale. In Francia, grazie alle sue proprietà terapeutiche, viene addirittura chiamato il re delle erbe.

Composizione Chimica

Composizione chimica per 100 grammi di dragoncello essiccato
Acquag7,74
Proteineg22,77
Carboidratig50,22
Fibreg7,4
Grassig7,24
Cenerig12,03
Omega 3mg2955
Omega 6mg742
Minerali
Calciomg1139
Ramemg0,677
Ferromg32,30
Magnesiomg347
Manganesemg7,96
Fosforomg313
Potassiomg3020
Seleniomcg4,4
Sodiomg62
Zincomg3,90
Vitamine
Vitamina AIU4200
Vitamina A, RAEmcg210
B1mg0,251
B2mg1,3
B3mg8,950
B6mg2,410
Vitamina Cmg50
Folatimcg274

Fonte: Nutritionvalue 

La spezia contiene anche 81 mg/100 g di fitosteroli. Questi composti, secondo la ricerca scientifica, hanno un ruolo attivo nella riduzione del colesterolo cattivo.

Calorie

100 grammi di dragoncello hanno un apporto cdi 295 kcal.

Dragoncello: Proprietà e Benefici

Il dragoncello contiene sostanze in grado di apportare alcuni benefici alla salute del nostro organismo. È il caso delle vitamine e dei sali minerali in esso contenuti.

Digestivo e Carminativo

Viene utilizzato come blando sedativo per curare il mal di stomaco, per aiutare il processo digestivo e per eliminare i gas intestinali. Queste proprietà sono da ricondursi alla presenza di monoterpeni e flavonoidi che stimolano la produzione di succhi gastrici.

Gli oli presenti nell’erba, grazie all’azione dei carotenoidi, favoriscono il processo digestivo. Secondo gli studi la spezia può essere d’aiuto in tutte le fasi del processo digestivo. Dalla secrezione della salive alla produzione dei succhi gastrici fino al movimento peristaltico nell’intestino.

La maggior parte di questi benefici è dovuta alla presenza di carotenoidi. Uno studio irlandese ha esaminato gli effetti sulla digestione delle erbe che contengono carotenoidi. I risultati hanno confermato che queste erbe favoriscono all’assunzione di carotenoidi bioaccessibili. Questa proprietà migliora la salute dell’apparato digerente.

Ulcera e Gastrite 

Ha un buon contenuto di nerolo, un costituente efficace nel trattamento della gastrite. Il composto è in grado di contrastare il batterio dell’H. pylori ed ha proprietà anti ulcera.

Mal di Denti

Nella tradizione popolare le sue foglie fresche sono state utilizzate come rimedio casalingo per trattare il mal di denti. L’effetto antidolorifico è dovuto agli alti livelli di eugenolo, un composto anestetico presente nella pianta. (1)

Anche il contenuto di cumarine questa erba ha proprietà analgesiche. Le sue radici applicate sui denti doloranti sono in grado di lenire il dolore.

Dragoncello: proprietà e benefici

Stimola l’Appetito

L’infuso viene anche utilizzato per stimolare l’appetito e, nelle donne, per favorire il flusso mestruale. L’infuso si prepara facendo bollire per poco tempo un cucchiaio di foglie secche di dragoncello nell’equivalente di una tazza d’acqua.

Depurativo

La tisana di dragoncello viene invece consigliata per combattere i parassiti dell’intestino. Ha inoltre proprietà depurative nei confronti di fegato e reni.

Antibatterico

Vi sono studi scientifici che dimostrano come il suo olio essenziale sia in grado di inibire la crescita batterica negli alimenti e di disinfettare le ferite. Uno studio condotto in Iran ha dimostrato l’attività antibatterica della pianta nei confronti di due pericolosi batteri. Uno è lo Staphylococcus aureus è l’altro l’Escherichia coli. Lo studio non solo ha dimostrato che l’olio essenziale può uccidere i batteri ma è anche un eccellente conservante naturale. (2)

Uno studio americano ha invece dimostrato che il suo olio essenziale ha effetti positivi nel trattamento dell’eccessiva proliferazione batterica intestinale. (3)

Alito Cattivo

Grazie alle sue capacità di eliminare i batteri, la pianta può essere utilizzata anche per arginare i problemi di alito cattivo.

Olio Essenziale - 50ml - 100% Puro

Guarda

Fluidifica il Sangue

L’estragolo ha proprietà antiaggreganti, fluidifica il sangue e favorisce la circolazione. Gli studi hanno confermato che questa caratteristica della pianta risulta utile per il trattamento della trombosi e per la prevenzione delle malattie cardiovascolari. Non va assunta da chi prende farmaci anticoagulanti.

Glicemia e Sensibilità all’Insulina

L’insulina è un ormone che aiuta a trasportare lo zucchero alle cellule in modo che possa venire utilizzato per produrre energia. L’alimentazione e l’infiammazione possono portare all’insulino resistenza, con conseguente aumento dei livelli di zucchero nel sangue. (4)

Uno studio su animali suggerisce che il dragoncello può migliorare la sensibilità all’insulina. I ricercatori hanno rilevato che l’assunzione di questa spezia può ridurre i livelli di zucchero nel sangue del 20 %.

Un altro studio del 2016 condotto su 24 persone ha rilevato gli effetti benefici della spezia sui livelli di zucchero nel sangue. (5)

Infiammazione

Le citochine sono proteine che possono avere un ruolo attivo negli stati infiammatori. Uno studio sui topi ha evidenziato una significativa riduzione delle citochine dopo il consumo di estratto di dragoncello per 21 giorni. (6, 7)

Tisana di Dragoncello

Per la preparazione della tisana occorrono 15 grammi di foglie secche e mezzo litro di acqua bollente. Le foglie vanno messe in infusione nell’acqua bollente per 15 minuti circa. In seguito si filtra il tutto e se ne bevono 2 tazze al giorno. Una appena svegli e l’altra prima di coricarsi per la notte.

Controindicazioni

In dosi normali il dragoncello non presenta particolari controindicazioni.

In alcune persone particolarmente sensibili all’estragolo può provocare irritazioni della pelle.

È inoltre sconsigliato alle donne in gravidanza a causa della presenza di tujone che può avere effetti abortivi.

In caso di dubbi e perplessità e sempre d’obbligo rivolgersi al proprio medico di fiducia.

Curiosità

Spezia essiccata

Masticare le foglie fresche produce un effetto anestetico sulle papille gustative. Tale effetto può agevolare l’assunzione di sciroppi o medicine dal gusto sgradevole.

Anche il mal di denti trae benefici dalla masticazione delle foglie di dragoncello, nell’antica Grecia infatti, le foglie venivano masticate a tale scopo.

Grazie alle sue proprietà aromatiche può essere impiegato per condire le insalate al posto di sale ed aceto. Per questo motivo, chi ha problemi di pressione alta e non può quindi usare il sale, può utilizzare quest’erba senza correre rischi per di salute.

Esistono due varietà principali di dragoncello, il quello francese dalle proprietà aromatiche più marcate e quello russo, meno profumato.

Forse Non Tutti Sanno Che

In aromaterapia l‘olio essenziale di dragoncello viene utilizzato per risolvere i problemi di insonnia e nervosismo. Tali proprietà si devono alla presenza di eugenolo e limonene.

Si suppone che il nome derivi dal fatto che nell’antichità si riteneva che la pianta avesse il potere di guarire le persone dai morsi degli animali velenosi. Alcuni sostengono che il nome dragoncello possa anche derivare dalla forma delle sue radici. Queste infatti ricordano in qualche modo un groviglio di code di drago o, addirittura, le fiamme sprigionati dagli stessi.

Dragoncello: Proprietà e Benefici

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

Back to top button