Home / Fonti di Energia / Pannelli Solari

Pannelli Solari

Risparmio Energetico
FotovoltaicoEolicoConto EnergiaFonti Energia

Introduzione ai Pannelli Solari Termici

Che cosa sono i pannelli solari? È bene fare subito una distinzione onde evitare di fare confusione. Esistono due tipologie di pannelli solari: i pannelli solari fotovoltaici e i pannelli solari termici.

Pannelli solari termici
Pannelli solari termici

I primi servono a trasformare l’energia del sole direttamente in energia elettrica. I secondi utilizzano l’energia solare per il riscaldamento dell’acqua a uso domestico.

I pannelli solari non vanno a sostituire la nostra caldaia a metano o lo scaldabagno. Possiamo dire che sono ad essi complementari per il fabbisogno di acqua calda domestica. Chi decide di installare i questo tipo di pannelli deve quindi garantirsi la possibilità di avere acqua calda in ogni momento. O tramite caldaia a gas o tramite scaldabagno.

Questa tecnologia sfrutta il calore del sole per riscaldare l’acqua fino a 70° nella stagione estiva. Si ottiene così un calo tangibile della bolletta elettrica o del gas.

L’Italia ha una buona insolazione rispetto ad altri paesi del nord Europa. È stato calcolato che se nella nostra nazione fosse installato un buon numero di pannelli solari, il consumo di metano si abbasserebbe di circa 160 milioni di mq.

Come funzionano

Un pannello solare termico è costituito da un radiatore che è in grado di assorbire il calore sprigionato dai raggi del sole e trasferirlo al serbatoio dell’acqua. Il tempo medio impiegato per riscaldare l’acqua è di circa 10 ore. Il valore naturalmente varia in base all’esposizione, alla stagione e alle condizioni meteorologiche.

Durante la notte è solo possibile utilizzare l’acqua scaldata durante la giornata.

Per mandare in circolo l’acqua del serbatoio nelle tubature domestiche vi sono due metodi: la circolazione naturale e quella forzata. Con quest’ultimo metodo i pannelli integrano una pompa idraulica a funzionamento elettrico.

Tipologie di Pannelli Solari Termici

I pannelli solari si possono dividere in tre principali tipologie costruttive:

Vetrati

Sottovuoto

Scoperti

I pannelli solari vetrati sono dotati di una struttura isolante attorno ai collettori che limita le dispersioni di calore. Hanno un buon rendimento anche nelle stagioni meno favorevoli. Il loro funzionamento ottimale va da Marzo fino ad Ottobre.

I pannelli solari sottovuoto sono in grado di garantire un buon apporto di calore anche in basse condizioni di irraggiamento solare o basse temperature esterne. Hanno una durata notevole e sono facili da applicare sui tetti. Sono i più sofisticati e costosi, adatti ad essere installati in zone residenziali per il loro aspetto gradevole.

I pannelli solari scoperti sono, come dice la parola, privi di vetri. L’acqua passa direttamente nei tubi del pannello dove viene riscaldata dai raggi solari. Il limite di questi collettori è che, non avendo nessun tipo di isolamento, hanno bisogno di una temperatura ambiente di almeno 20°. La temperatura massima dell’acqua arriva a circa 40°.

Dubbi e Perplessità 

Chi è indeciso sull’acquisto e l’installazione spesso viene assalito da un dubbio abbastanza frequente. Quello dell’inutilità di questo tipo di pannelli quando piove, quando è nuvoloso o di notte. In realtà la moderna tecnologia ha superato già da tempo questo ostacolo. I moderni serbatoi hanno un livello di coibentazione tale che permette loro di mantenere l’acqua calda per diverse ore.

Non si spiegherebbe come mai in Germania e altre nazioni del nord Europa con un livello di insolazione minore rispetto al nostro, i pannelli solari e fotovoltaici, siano una realtà consolidata già da parecchio tempo.

I pannelli solari sono divenuti una realtà di tutti i giorni. A livello europeo, la crescita della loro diffusione sta contribuendo ad un notevole abbattimento dei prezzi d’acquisto Questo grazie innanzitutto alla concorrenza che si è venuta a creare tra imprese produttrici.

Costi di Installazione

Pannelli solari termici
Pannelli solari termici

Per l’installazione di un impianto per la produzione di acqua calda ad uso domestico, la spesa si aggira su una cifra che varia dai 1.500 ai 3.500,00 Euro, per una produzione annua di energia che va dai 1.800 ai 3.500 Kwh.

È ormai accertato che la tecnologia del solare termico abbinate ad impianti ben progettati, è in grado di far risparmiare cifre non trascurabili. Con un calcolo approssimativo, possiamo affermare che il risparmio di una famiglia media può essere all’incirca di 300, massimo 400 euro all’anno.

Con tale risparmio si deduce che il costo dell’impianto può essere ammortizzato in un periodo che va dai 5 ai dieci anni. Una volta ammortizzato il costo dell’impianto, i proprietari continueranno a risparmiare per tutta la durata dell’impianto, che solitamente supera i 25 anni.

Pannelli solari termici