Home / Fonti di Energia / Risparmio Energetico

Risparmio Energetico

Risparmio Energetico

Pannelli SolariFotovoltaicoEolicoConto Energia
Fonti Energia
Il numero di uomini che popola la terra e la loro attività sono in continua crescita, di conseguenza la richiesta a livello energetico è sempre maggiore.

Il risparmio energetico è l’insieme dei comportamenti che, se attuati, ci permettono di ridurre il quantitativo di energia richiesta dalle attività umane.

risparmio-energia
risparmio-energia

Fino a qualche tempo fa, l’energia prodotta a livello mondiale, era di provenienza quasi esclusivamente da energie non rinnovabili. Le fonti non rinnovabili sono da considerarsi tutte quelle risorse soggette ad esaurimento come ad esempio i combustibili fossili (carbone, gas naturale, petrolio).

Ora, siccome all’orizzonte comincia a profilarsi lo spettro dell’esaurimento di tali fonti, in primo il petrolio, l’uomo si vede costretto a rivolgere i propri sforzi nella direzione dell’impiego delle fonti di energia rinnovabile.

Le fonti di energie rinnovabili sono costituite da quelle fonti, il cui impiego non ne pregiudica la durata; esse sono rappresentate dall’energia solare, l’energia eolica, il moto delle onde, le biomasse, e la geotermia

Risparmio Energetico – Energie Rinnovabili

Per risparmio energetico si intende il risparmio delle fonti di energia non rinnovabili, quindi in concreto, il risparmio di petrolio, metano e combustibili solidi; infatti non possiamo risparmiare le fonti di energia rinnovabili come il vento o l’energia solare. Il loro impiego non ne diminuisce in alcun modo la quantità.

Prima di poter attuare qualsiasi operazione preventiva in termini di risparmio energetico, è bene sapere dove, come e quando si può risparmiare. Quella che segue è una semplice tabella riassuntiva della suddivisione dei consumi di energia domestici:

Consumi di energia

risparmio-energetico
Risparmio energetico

 

 

 

 

 

Consigli per il Risparmio Energetico

Se volete sapere come fare a diminuire le spese delle bollette di casa senza molti sacrifici e nello stesso tempo contribuire alla salvaguardia dell’ambiente ecco alcuni suggerimenti molto semplici:

Acqua

Quando ci si lava i denti non è necessario lasciar scorrere l’acqua fino a che non si è finito, è uno spreco inutile e costoso, se solo si pensa a quante volte ci si lava i denti in un anno…..l’acqua di un bicchiere è più che sufficiente.

L’acqua potabile arriva ai rubinetti tramite pompe elettriche, risparmiare acqua significa anche risparmio energetico in termini di elettricità. Preferire la doccia al bagno, per riempire una vasca occorre tre volte la quantità d’acqua e l’energia necessaria per una doccia di sei minuti! Anche il semplice gesto del lavarsi le mani può rappresentare motivo di spreco; è inutile tenere sempre aperto il getto dell’acqua.

Per una buona pulizia è necessaria una buona insaponatura, quindi apriamo il rubinetto una volta per bagnarci le mani ed un’altra per sciacquarle.

L’acqua piovana può essere raccolta ed impiegata in vari modi, è gratis, il suo impiego può far risparmiare molti euro.

Riscaldamento

La prima regola per un buon risparmio energetico è che non bisogna avere una casa eccessivamente calda rispetto all’ambiente esterno, si evitano così malanni dovuti allo sbalzo termico.

Per limitare i consumi della caldaia, ed avere una bolletta più leggera, è sufficiente mantenere la temperatura della nostra casa attorno ai 19°. Aumentando o diminuendo la temperatura di un solo grado, i consumi aumenteranno o diminuiranno di circa l’8%.

All’inizio della stagione invernale è importante spurgare l’aria dai radiatori tramite l’apposita valvola al fine di avere sempre la massima efficienza. L’aria presente nei termosifoni impedisce un pieno riscaldamento degli stessi obbligando la caldaia a lavorare di più.

Evitare, se possibile, l’uso delle stufette elettriche, consumano tre volte tanto rispetto ai sistemi a combustibile. Spegnere la caldaia nelle ore notturne per farla ripartire un’ora prima della sveglia è un buon esempio di risparmio energetico.

Se abbiamo caldaie molto vecchie, è assolutamente consigliata la loro sostituzione. Il progresso ha fatto passi da gigante in questo campo e con le nuove caldaie si possono avere risparmi notevoli di metano.

L’installazione dei doppi vetri è un’ottima soluzione per ridurre notevolmente la dispersione termica dell’abitazione ad una spesa contenuta. Durante la notte è consigliabile tenere abbassate le tapparelle, in quanto i vetri sono dei pessimi isolanti ed hanno una grande dispersioni termica. La stessa cosa si può fare di giorno per quelle stanze riscaldate ma non utilizzate.

Elettricità

Se avete ancora montate in casa vecchie lampadine ad incandescenza (la cui produzione è cessata proprio in questi giorni), sostituitele con le più moderne a risparmio energetico, consumano molto meno e durano molto di più.

Evitate di lasciare gli apparecchi elettrici come il televisore, la macchina del caffè etc. in “stand by” (spento ma con lucina rossa accesa). È stato calcolato che solo un televisore in “stand by” per un anno consuma 50 euro in più.

Quando sostituite un grande elettrodomestico (lavatrice, frigo, congelatore etc..) acquistatene uno a basso consumo energetico. Da qualche anno i rivenditori sono obbligati ad esporre un’etichetta energetica che ne attesta i reali consumi, fatene tesoro. Gli elettrodomestici a basso consumo costano un po’ di più ma col tempo vi faranno risparmiare molto di più.

Se possibile, evitare di fare il mezzo carico con la lavatrice ed il lavastoviglie, è uno spreco inutile di acqua ed elettricità. Lavare in lavatrice a 90° il più delle volte è superfluo, si possono ottenere gli stessi risultati a 45°, con un buon risparmio energetico.

Evitate di tenere il frigorifero attaccato al muro, ma lasciate almeno una decina di centimetri in modo da permettere la circolazione dell’aria ed un miglior raffreddamento dell’apparecchio, così facendo il motore consumerà meno. Anche spegnere una semplice lampadina in una stanza contribuisce al risparmio energetico!

Cottura Cibi

In cucina possiamo fare principalmente due cose che ci possono dare un buon risparmio energetico: primo, evitiamo di far bollire l’acqua in una pentola senza coperchio. Per chi ancora non la fa meglio abituarsi da subito, così facendo si dimezzano i tempi di impiego del gas per tale scopo.

Secondo, il forno elettrico consuma veramente tanto, meglio investire un po’ di soldi in un buon microonde. Consuma la metà e cuoce in un tempo 3 volte inferiore al forno elettrico.

Risparmio Energetico ed Energie Rinnovabili

Sempre più spesso sentiamo gli organi di informazione parlare di energie alternative, pannelli solari, pannelli fotovoltaici, energia eolica, ovvero le energie rinnovabili. Questo perché ci siamo resi conto che la situazione energetica mondiale, allo stadio attuale, non può reggere ancora a lungo.

Vuoi per il sempre maggior fabbisogno di energia e l’esaurirsi delle tradizionali fonti energetiche vuoi per l’inquinamento da esse prodotto ci vedremo presto obbligati a mettere in atto una vera politica di risparmio energetico.

Risparmio Energetico