Clitopilus prunulus o Fungo spia

Funghi Commestibili

Clitopilus prunulus o Fungo Spia

Il fungo Clitopilus prunulus è anche conosciuto con il nome di Prugnolo bastardo e fungo spia. Non ha grandi dimensioni ma è particolarmente apprezzato per il suo gusto delicato.

Clitopilus Prunulus
Fungo spia o Clitopilus Prunulus

Il suo cappello è di colore bianco grigio, con un diametro che normalmente non supera i 12 cm, le lamelle sono fitte dello stesso colore del cappello e decorrono per un breve tratto sul gambo.

Il gambo del Clitopilus prunulus o fungo spia è corto e sodo con forma cilindrica ed a volte curvato alla base.

La carne è bianca, molto delicata e tenera, con un profumo che ricorda quello della farina fresca.

Bisogna fare molta attenzione quando si coglie questo fungo perché, come vedremo in seguito, può essere confuso con altre specie velenose.

Habitat Clitopilus prunulus

Il Clitopilus prunulus, o fungo spia, cresce nei boschi di conifere e di latifoglie, a volte è possibile trovarlo anche nei prati e nei pascoli dall’inizio dell’estate fino all’autunno.

La particolarità di questo fungo è che esso condivide lo stesso habitat dei pregiati porcini (Boletus edulis) che spesso è facile rinvenire nelle vicinanze del Clitopilus prunulus che per questo motivo è anche detto fungo spia.

Fungo spia - Clitopilus prunulus

Commestibilità 

Il Clitopilus prunulus è un ottimo fungo commestibile dal gusto prelibato grazie alla sua carne tenera e dal profumo particolare. Può essere essiccato, consumato fritto oppure grigliato.

A causa del suo profumo e gusto particolari però questo fungo non è gradito da tutti.

Somiglianza con altri Funghi

Fungo spia - Clitopilus prunulus
Fungo spia – Clitopilus prunulus

Il fungo spia può essere confuso con alcune specie tossiche come per esempio la Clitocybe rivulosa, la Clitocybe dealbata oppure la Clitocybe cerussata. Queste specie, pur assomigliando molto al Clitopilus prunus hanno un odore sgradevole.

La loro carne è fibrosa ed elastica e le lamelle restano sempre di color bianco. Nel fungo spia invece, quando non più giovane, diventano leggermente rosate.

 Clitopilus prunulus o Fungo spia

Attenzione:

La classificazione dei funghi e della loro relativa commestibilità vanno affidate a micologi esperti o al personale specializzato degli enti sanitari competenti. Informazioni errate o atteggiamenti superficiali in merito potrebbero arrecare gravi danni da intossicazione o avvelenamenti anche mortali. Non consumare funghi se non si ha l’assoluta certezza della loro commestibilità. Le immagini riportate sul sito www.mr-loto.it sono puramente indicative, si tenga presente che gli stessi funghi da un anno all’altro o da un luogo ad un altro possono presentarsi sotto forme e sfumature di colori leggermente diverse.

Close