Fungo dell’Olmo – Flammulina velupites

Funghi Commestibili

Fungo dell’Olmo – Flammulina velupites

Il fungo dell’olmo, nome scientifico Flammulina velupites, è un fungo invernale che cresce solitamente in folti gruppi. Il suo nome deriva dalle 2 parole latine villutus che significa villoso e pes che significa piede.

Fungo dell'olmo - Flammulina velutipesPhoto Credit: David Pashley

Il fungo dell’olmo ha un cappello sottile con forma emisferica da giovane che poi, con il passare del tempo, si appiattisce. La sua superficie è viscida e può raggiungere un diametro di 7 cm. Il suo colore è giallo arancio. Le lamelle sono poco fitte, inizialmente sono di colore giallognolo chiaro e in seguito si scuriscono.

Il gambo della Flammulina velutipes può raggiungere i 12 cm di altezza, è di forma cilindrica con un colore simile al cappello nella parte alta e più scuro verso il fondo.

La carne del cappello è tenera mentre quella del gambo è più dura e fibrosa. Non ha un odore particolare.

Habitat

Il fungo dell’olmo può essere sia saprofita che parassita. Per crescere preferisce gli alberi appartenenti alle latifoglie come olmi, faggi e pioppi. Più raramente è possibile trovarlo nei tronchi delle conifere. Cresce in inverno e resiste quindi al freddo. Per questo motivo è possibile trovarlo anche sotto la neve.

Commestibilità

Non si tratta di un fungo particolarmente pregiato ma è comunque un discreto fungo commestibile. Il gambo di questo fungo va comunque scartato in quanto troppo fibroso.

Fungo dell'olmo - Flammulina velutipes

Attenzione

Bisogna fare attenzione a non confondere il fungo dell’olmo con alcuni esemplari di funghi velenosi. Uno di questi è il falso chiodino o Hypholoma fasciculare che in certe condizioni può crescere anche nei mesi invernali. A differenza della Flammulina velutipes però, il falso chiodino ha l’anello sul gambo e un colore meno acceso.

Un altro fungo con cui il fungo dell’olmo può essere confuso è la Galerina marginata. Quest’ultima però, oltre ad avere un piccolo anello sul gambo, non è viscida e ha le lamelle più scure. Ricordiamo sempre di non consumare mai funghi di cui non si sia più che certi del genere di appartenenza.

Curiosità

Il fungo dell’olmo è un fungo che viene coltivato a scopo alimentare. Nel 1993 le colture di questo fungo sono state trasportate nello spazio a bordo dello Shuttle. Lo scopo era quello di vedere se e come questi funghi si fossero sviluppati in ambienti a bassa gravità. Il risultato fu che i funghi si svilupparono in tutte le direzioni perdendo l’orientamento.

Negli ultimi anni il Flammulina velupites è stato oggetto di studi per indagare a fondo le sue proprietà terapeutiche.

Fungo dell’Olmo – Flammulina velupites

Attenzione:

La classificazione dei funghi e della loro relativa commestibilità vanno affidate a micologi esperti o al personale specializzato degli enti sanitari competenti. Informazioni errate o atteggiamenti superficiali in merito potrebbero arrecare gravi danni da intossicazione o avvelenamenti anche mortali. Non consumare funghi se non si ha l’assoluta certezza della loro commestibilità. Le immagini riportate sul sito www.mr-loto.it sono puramente indicative, si tenga presente che gli stessi funghi da un anno all’altro o da un luogo ad un altro possono presentarsi sotto forme e sfumature di colori leggermente diverse.

Back to top button