Hypholoma fasciculare – Falso Chiodino

Hypholoma fasciculare

Funghi Velenosi

Hypholoma fasciculare – Falso Chiodino

Fungo velenoso
Velenoso

L’Hypholoma fasciculare, anche noto con il nome popolare di falso chiodino, è un fungo velenoso presente in tutt’Italia.

Hypholoma fasciculare - Falso Chiodino

Il cappello del falso chiodino può raggiungere un diametro di 7-8 cm, il colore varia dal giallo zolfo al giallo un po’ più scuro. Il centro del cappello è più scuro, con una tonalità arancio marroncino.

Le lamelle sono fitte e di color giallo negli esemplari giovani. Invecchiando tendono poi al verdastro ed infine al grigio scuro.

Il gambo ha forma cilindrica e può raggiungere i 12 cm di altezza. È sottile ed elastico, di color giallognolo e privo di anello. La carne, di color giallo citrino, può diventare rosacea se esposta all’aria. Ha sapore amaro e non piacevole.

Habitat del Falso Chiodino

Cresce e si sviluppa in folti gruppi ricchi di esemplari, a volte fino ad un centinaio. Per la sua crescita predilige tronchi di alberi appartenenti alla famiglie delle conifere e delle latifoglie. Spesso lo si trova sulle ceppaie marcescenti, sulle radici e nelle loro immediate vicinanze.

Hypholoma fasciculare - Falso Chiodino

L’Hypholoma fasciculare si può trovare praticamente in tutte le stagioni dell’anno, con esclusione dei mesi più freddi in presenza di gelate. Bisogna fare attenzione a questo fungo perché spesso nasce mescolato con i rinomati funghi chiodini.

Se non si presta attenzione può capitare di consumarlo insieme ai commestibili chiodini con conseguenti problemi di stomaco.

Tossicità Hypholoma fasciculare

Viene confuso dai meno esperti con l’Armillaria mellea o fungo chiodino nonostante le vistose differenze. L’amarezza della sua carne, il gusto sgradevole e l’assenza dell’anello sul gambo. Il suo nome popolare falso chiodino deriva proprio dal fatto che ancora oggi, l’Hypholoma fasciculare viene confuso con questo fungo commestibile. La sua ingestione provoca nausea, vomito e dolori addominali.

Curiosità

Il nome fasciculare deriva dal latino fasciculus che significa mazzo, proprio ad indicare la sua caratteristica di crescere in folti gruppi.

È molto simile ad un fungo commestibile appartenente alla stessa famiglia, l’Hypholoma capnoides. Per questo motivo questo fungo va raccolto solamente da persone esperte che sono in grado di riconoscerlo con certezza.

Hypholoma fasciculare – Falso Chiodino

Attenzione:

La classificazione dei funghi e della loro relativa commestibilità vanno affidate a micologi esperti o al personale specializzato degli enti sanitari competenti. Informazioni errate o atteggiamenti superficiali in merito potrebbero arrecare gravi danni da intossicazione o avvelenamenti anche mortali. Non consumare funghi se non si ha l’assoluta certezza della loro commestibilità. Le immagini riportate sul sito www.mr-loto.it sono puramente indicative, si tenga presente che gli stessi funghi da un anno all’altro o da un luogo ad un altro possono presentarsi sotto forme e sfumature di colori leggermente diverse.

Close