Lactarius deliciosus – Fungo Sanguinello

Lactarius deliciosus

Funghi Commestibili

Lactarius deliciosus – Sanguinello

Il Lactarius delicious, anche noto come sanguinello o sanguinaccio, è un buon fungo commestibile che dà il meglio di se quando è cotto alla griglia.

Il cappello è carnoso, dapprima convesso, poi piano e depresso a forma di imbuto. Può raggiungere un diametro di 16-18 centimetri e il suo colore è arancione mattone. Ha cerchi concentrici che al centro assumono una colorazione più scura. Quando sono vecchi compaiono macchie di color verdastro.

Lactarius deliciosus - Sanguinello
Lactarius deliciosus – Sanguinello

Le lamelle sono fitte, sottili e leggermente decorrenti sul gambo, il loro colore è arancione. Anche loro si macchiano di verde con la vecchiaia.

Il gambo del Lactarius deliciosus è corto e di forma cilindrica, diventa presto cavo e può raggiungere un’altezza massima di 7-8 cm.  Si restringe verso il fondo ed ha lo stesso colore del cappello.

La carne è soda e fragile allo stesso tempo, il suo gusto è deciso e piacevole. Il colore è arancione nella parte verso l’esterno mentre è bianco crema più in profondità.

Una caratteristica particolare del sanguinello è che quando viene tagliato o rotto la carne diventa color arancione. Allo stesso tempo emette un lattice dolce dello stesso colore. A contatto con l’aria il lattice tende a diventare leggermente verdastro.

Habitat

Il Lactarius delicious cresce nei boschi di conifere in estate ed in autunno. Cresce in gran parte dell’Italia, solitario ma più frequentemente in compagnia di altri esemplari, sia disposto in circolo che in linea.

Commestibilità del Fungo Sanguinello

È un buon fungo commestibile che il naturalista svedese Linneo definì delizioso. Il modo migliore per consumarli è quello di cuocere alla griglia i cappelli interi ed impanati degli esemplari ancora giovani.

Lactarius deliciosus - Sanguinello
Lactarius deliciosus – Sanguinello

Curiosità

Può essere confuso con il Lactarius torminosus dai meno esperti. Quest’ultimo però, oltre ad essere velenoso, è riconoscibile da piccoli filamenti bianchi ai margini del cappello e dalla lamelle bianche.

Può anche essere confuso con il fungo commestibile Lactarius sanguifluus che però presenta maggiori zone verdastre.

Il nome deriva dal latino deliciosus che significa delizioso grazie alle sue buone proprietà organolettiche. I nomi volgari sanguinello e sanguinaccio sono da ricondursi al fatto che quando il fungo viene rotto, rilascia un lattice color arancione scuro che ricorda il fluire del sangue.

Il genere Lactarius comprende diversi funghi, alcuni commestibili  ed altri velenosi. Per distinguere i commestibili dai velenosi è sufficiente guardare il colore del lattice alla rottura del fungo. Se è di color arancione-rosso allora il fungo è commestibile.

Il sanguinello è un fungo noto sin dai tempi più antichi. Si trova raffigurato negli affreschi di Pompei ed è menzionato da Plinio il Vecchio nella sua opera Storia naturale.

Lactarius deliciosus – Sanguinello 

Attenzione:

La classificazione dei funghi e della loro relativa commestibilità vanno affidate a micologi esperti o al personale specializzato degli enti sanitari competenti. Informazioni errate o atteggiamenti superficiali in merito potrebbero arrecare gravi danni da intossicazione o avvelenamenti anche mortali. Non consumare funghi se non si ha l’assoluta certezza della loro commestibilità. Le immagini riportate sul sito www.mr-loto.it sono puramente indicative, si tenga presente che gli stessi funghi da un anno all’altro o da un luogo ad un altro possono presentarsi sotto forme e sfumature di colori leggermente diverse.

Close