Suillus granulatus – Porcino granuloso

Funghi Commestibili

Suillus granulatus – Porcino granuloso

Il Suillus granulatus è un fungo commestibile conosciuto anche come porcino granuloso o pinarolo. Fino a qualche anno fa il suo nome scientifico era Boletus granulatus. Il suo nome deriva dal termine latino granulum che significa granulo. Questo nome si rifà all’aspetto del suo gambo che è appunto granuloso.

Suillus granulatus - Porcino granuloso

Photo credit: Wikimedia Commons

Il Suillus granulatus assomiglia molto al porcino giallo ma è riconoscibile dall’assenza dell’anello e dalle dimensioni più ridotte.

Aspetto

Il cappello del porcino granuloso può raggiungere i 15 cm di diametro. Di forma semisferica all’inizio tende poi ad appiattirsi con l’invecchiamento. Il colore è marrone ruggine con la cuticola piuttosto viscida, soprattutto con clima umido. L’imenoforo è composto da tubuli di colore giallo tenue che negli esemplari giovani producono delle goccioline lattiginose bianche.

Il gambo ha un’altezza massima di 8 cm ed una forma regolare cilindrica. È ricoperto da finissimi granuli che nella parte superiore assumono una colorazione gialla e poi bruna. Questo è dovuto alle goccioline lattiginose che scendono sul gambo e che poi si seccano.

Nei funghi giovani la carne è soda, man mano che il fungo invecchia questa diventa più molle. Il suo colore, una volta tagliato, è bianco giallo mentre il sapore è gradevole e delicato.

Habitat del Suillus granulatus

Cresce in gruppi spesso numerosi nei boschi di latifoglie e di conifere. Il porcino granuloso predilige in modo particolare le pinete ma cresce anche nei prati e nei pascoli di montagna. Vive di preferenza su terreni calcarei e sabbiosi del centro e del nord Italia. Fa la sua comparsa nei boschi dalla tarda primavera fino all’autunno.

Commestibilità

Il Suillus granulatus è un discreto fungo commestibile che però può essere consumato solo previa cottura. Prima del consumo va eliminata anche la cuticola che pare avere un forte effetto lassativo. È consigliabile raccogliere solo esemplari giovani in quanto, quelli più vecchi, potrebbero risultare difficili da digerire.

Suillus granulatus - Porcino granuloso

Photo Credit: Wikimedia Commons

Curiosità

Il Suillus granulatus contiene una buona quantità di mannitolo. Questo composto non è ben tollerato da tutti e quindi in alcuni individui potrebbe avere effetti lassativi. Da notare che a causa di questo effetto lassativo, in alcuni testi il porcino granuloso viene erroneamente considerato un fungo tossico.

Oltre ad essere confuso con il S.luteus, questo fungo può anche essere confuso con S. mediterraneensis e S. bellinii.

Il suo nome italiano è boleto granuloso, in Francia viene chiamato bolet granulè ed in Spagna boleto granulado.

Suillus granulatus – Porcino granuloso

Attenzione:

La classificazione dei funghi e della loro relativa commestibilità vanno affidate a micologi esperti o al personale specializzato degli enti sanitari competenti. Informazioni errate o atteggiamenti superficiali in merito potrebbero arrecare gravi danni da intossicazione o avvelenamenti anche mortali. Non consumare funghi se non si ha l’assoluta certezza della loro commestibilità. 

Le immagini riportate sul sito www.mr-loto.it sono puramente indicative, si tenga presente che gli stessi funghi da un anno all’altro o da un luogo ad un altro possono presentarsi sotto forme e sfumature di colori leggermente diverse.

Close