Tricholoma columbetta o Colombetta

Funghi Commestibili 

Tricholoma columbetta – Colombetta

Il fungo Tricholoma columbetta è anche conosciuto col nome di colombetta. È un fungo simbionte con cappello e gambo dal colore bianco candido.

Tricholoma columbetta - Fungo Colombetta

Photo Credit: Wikimedia Commons

Il cappello ha forma circolare anche se piuttosto irregolare, il diametro può raggiungere la misura di 12 cm. Il suo colore bianco ha spesso sfumature color rosa o velatamente azzurre. Le lamelle del fungo Tricholoma columbetta sono fitte, di colore bianco, fragili e raramente macchiate di rosa in prossimità del cappello.

Il gambo ha forma cilindrica spesso ricurva ed ingrossata nella parte finale con sfumature rosa come quelle del cappello. La carne è soda e dura, di odore gradevole e delicato.

Habitat 

Cresce indifferentemente nei boschi di conifere e di latifoglie. A volte è possibile trovarne qualche esemplare anche nei prati.

Fa la sua comparsa nei boschi da fine estate fino all’autunno, lo si trova più facilmente dopo periodi caratterizzati da molta umidità. Cresce in quasi tutt’Italia, solitamente in gruppi non molto numerosi.

Commestibilità Tricholoma columbetta

Fungo colombetta - Tricholoma columbetta
Fungo colombetta – Tricholoma columbetta

Il Tricholoma columbetta è un fungo commestibile molto apprezzato per il suo sapore delicato. Unico neo di questo fungo è la carne del gambo che è molto fibrosa.

Tricholoma Columbetta Curiosità

La parola tricholoma deriva da due parole greche, thrikhòs che significa peli e lòma che significa orlo. La traduzione esatta della parola quindi dovrebbe essere dall’orlo peloso.

Il nome colombetta è dovuto probabilmente al fatto che il suo colore bianco richiama quello delle colombe. In latino infatti la parola columba significa colomba.

Il fungo può essere confuso con il Tricholoma album, un fungo della stessa specie ma non commestibile. Questo fungo, a differenze della colombetta, è caratterizzato da un odore sgradevole, quasi acre e dal sapore amaro.

Fungo Tricholoma columbetta – Fungo colombetta

Attenzione:

La classificazione dei funghi e della loro relativa commestibilità vanno affidate a micologi esperti o al personale specializzato degli enti sanitari competenti. Informazioni errate o atteggiamenti superficiali in merito potrebbero arrecare gravi danni da intossicazione o avvelenamenti anche mortali. Non consumare funghi se non si ha l’assoluta certezza della loro commestibilità. Le immagini riportate sul sito www.mr-loto.it sono puramente indicative, si tenga presente che gli stessi funghi da un anno all’altro o da un luogo ad un altro possono presentarsi sotto forme e sfumature di colori leggermente diverse.

Close