Home / Iperico: Proprietà e Benefici

Iperico: Proprietà e Benefici

Iperico: Proprietà e Benefici

L’iperico è una pianta nota per le sue proprietà terapeutiche, utilizzate da sempre nella medicina popolare. Il suo nome scientifico è Hypericum perforatum ed appartiene alla famiglia delle Hypericaceae.

Iperico: proprietà e benefici

La pianta dell’iperico, anche conosciuta come l’erba di San Giovanni o erba scaccia diavoli, può raggiungere un’altezza di 50 cm. È caratterizzata da bellissimi fiori gialli a 5 petali. Questi raggiungono il massimo della loro bellezza verso la fine di giugno, quando la fioritura è completa.

Si pensa che il nome erba di San Giovanni sia da attribuire al fatto che la pianta fiorisce proprio nel periodo della ricorrenza del Santo, che è appunto il 24 giugno. La pianta dell’iperico è presente in tutt’Italia, non teme il freddo e cresce di prevalenza nei boschi nelle zone con buona luminosità.

Iperico Composizione Chimica

La droga è costituita dai fiori da cui poi viene ricavato anche l’olio essenziale che, grazie alle sue proprietà terapeutiche, viene utilizzato per uso medicinale.

È stato riscontrato come la composizione chimica dell’Hypericum perforatum varia a seconda dei luoghi in cui cresce. Quella che segue è la composizione chimica dell’iperico dell’Asia centrale.

Le indagini chimiche hanno rilevato la presenza di sette gruppi di composti medicinali attivi, di cui i principali sono i flavonoidi. I due principali principi attivi sono rappresentati dall’ipericina e dall’iperforina.

Nell’ olio essenziale di iperico sono stati isolati 66 composti, i principali dono i D-germacrene 13,7 %, l’α-pinene 5,1 %, il mircene 1,2 %, il β-pinene 2,8 %, il β-cariofillene 4,7 %, il dodecanolo 4,5 %, l’ossido cariofillene 4,2 %, spathulenol 3,4 %, р-cymene 0,9 %, sesquisabinene 0,4 %, α-umulene 0,7 % e bicyclogermacrene 3,8 %.

Altre sostanze isolate nell’olio essenziale sono il limonene 0,2 %, 1,8 cineolo 0,4 %, linalolo 0,4 %, g-terpinene 0,4 %, borneolo 0,5 %, mentone 0,3 %, carvone 0,4 %, pulegone 1,9 %, timolo 1,8 %, α-terpineolo, carvacrolo 1,4 % e acetato di linalile 0,3 %.

Contiene inoltre tannini, xantoni, composti fenolici e, in misura inferiore, acidi, carotenoidi, pectina, colina e idrocarburi.

Proprietà e Benefici dell’Iperico

Iperico: proprietà e benefici

Depressione

Una delle proprietà dell’iperico che è stata ampiamente dimostrata da studi clinici, è quella anti depressiva. I disturbi dell’umore sono disturbi ormai abbastanza diffusi, che spingono le persone a cercare sollievo e benefici dalle medicine.

Si calcola che circa il 4 % della popolazione mondiale si sottoponga a cure per la depressione. Gli studi clinici hanno stabilito che è l’ipericina il principio attivo con proprietà anti depressive. A differenza dei medicinali, l’iperico è più tollerato dall’organismo umano e provoca meno effetti collaterali.

In Germania viene prescritto dai medici come cura per la depressione e rappresenta oltre il 50 % del mercato degli anti depressivi.

Ansia e Insonnia

Oltre a migliorare l’umore apporta benefici anche in caso di ansia e disturbi del sonno. Studi clinici hanno dimostrato che i suoi effetti sono paragonabili a quelli del Valium, senza però dare dipendenza e disturbi della funzione cognitiva.

Proprietà Sedative

Preso come tisana l’iperico ha proprietà sedative che risultano utili nel trattamento del dolore e della tensione nervosa. Un tè preparato con i fiori è utile in caso di anemia, emicrania ed insonnia.

L’olio essenziale ha proprietà cicatrizzanti. Con questo si possono preparare delle applicazioni ad uso esterno per la cura di ferite, ustioni ed altri problemi della pelle.

Anti Batterico

L’iperforina e l’olio essenziale svolgono un’ attività antibatterica. Recenti studi hanno rilevato come le proprietà dell’iperico possono rivelarsi utili nella lotta ai virus.

Acquista compresse di iperico

Antibiotico ed Anti Virale

La pianta ha attività antibiotica ed antivirale. Può essere d’aiuto nell’alleviare i sintomi di alcuni malanni come l’influenza, la sinusite e la bronchite.

Postumi Sbornia

I ricercatori pensano che il componente dell’erba di San Giovanni, l’iperforina, può essere utile per trattare i postumi della sbornia. A questo scopo può essere utile un tè preparato con le cime fiorite di iperico.

Alcolismo

Per combattere i problemi di alcolismo si prepara un tè con un cucchiaio di cime fiorite che vanno fatte bollire per 5 minuti in un pentolino di acqua bollente. Si filtra il tutto e si aggiunge un po’ di miele per dolcificare. Il tè va bevuto dopo la prima colazione e dopo cena, ogni giorno per un periodo di 4 settimane. La pianta è stata anche utilizzata per curare l’ipotiroidismo.

Morbo di Parkinson

Si ritiene che una delle cause del morbo di Parkinson sia da imputarsi ad una disfunzione della dopamina. Recenti studi suggeriscono che l’erba di San Giovanni può aumentare i livelli di questo neurotrasmettitore.

Si pensa che gli antiossidanti presenti nella pianta possano essere d’aiuto nella degenerazione neurale che viene associata con l’insorgenza della malattia. Per avere la certezza di questa proprietà dell’iperico però sono necessari ulteriori studi.

Ustioni e Punture

Una pomata preparata con l’estratto di iperico può essere utilizzata a livello locale per curare ustioni e punture di insetto.

Sono tutt’ora in corso sperimentazioni per quanto riguarda l’utilizzo della pianta per la cura del virus dell’HIV. Ci sono rapporti non ancora ufficiali che sostengono la validità dell’ipericina nei confronti di questo virus.

Iperico ed Effetto Collaterali

Bisogna innanzitutto premettere che l’iperico non va bene per tutti. Vi sono soggetti che hanno reazioni negative quando assumono quest’erba. Altri invece ne traggono benefici immensi.

Prima di utilizzare quest’erba a scopo terapeutico è meglio consultare sempre un medico. Meglio iniziare a piccole dosi per vedere se è ben tollerata dal vostro organismo.

È stata riscontrata un’interazione dell’iperico con alcuni farmaci anti depressivi. Questa combinazione può provocare un pericoloso innalzamento della pressione sanguigna. Per questo motivo, in caso di dubbio, consultare sempre un medico prima di assumere iperico.

Esistono rapporti medici recenti in cui si evidenzia l’interferenza di questa erba con alcuni farmaci utilizzati nei trapianti, reni e fegato in particolare.

In ultimo, l’iperico rende l’organismo più sensibile alla luce. Le persone con pelle chiara devono evitare di esporsi in modo diretto ed a lungo al sole per evitare dermatiti e scottature.

Calorie

100 grammi di fiori di iperico hanno 20 calorie.

Curiosità

I medici greci del primo secolo come Plinio il Vecchio, Dioscoride ed Ippocrate consigliavano il suo utilizzo come rimedio per i dolori mestruali, i morsi dei serpenti ed i vermi intestinali.

Sono attualmente allo studio possibili effetti antivirali della pianta per il trattamento del HIV / AIDS e dell’epatite C.

Gli antichi attribuivano alla pianta proprietà mistiche, in grado di allontanare demoni e spiriti maligni. È probabilmente per questo che la pianta viene anche chiamata erba scaccia diavoli.

Il nome Hypericum è composto da iper che significa oltre e da eikon che significa apparizione. Proprio a significare la capacità della pianta di allontanare gli spiriti maligni.

Paracelso, un medico ed alchimista svizzero vissuto nel 1.500, raccomandava l’uso dell’iperico per combattere la depressione e la malinconia. La prescriveva  anche per il trattamento delle ferite e del dolore.

Iperico: Proprietà e Benefici

Ultimo aggiornamento 24/02/2017

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.