Melissa: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Melissa Proprietà

La melissa è un’erba con interessanti valori nutrizionali ed è nota in tutto il mondo per le sue proprietà terapeutiche, oggi i suoi benefici sono supportati dalla scienza


La melissa, nome botanico Melissa Officinalis, è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Labiate, la stessa della menta.

Grazie alle sue proprietà, può essere utilizzata fresca come erba aromatica per insaporire i cibi. A scopo terapeutico invece si usa essiccata per la preparazione di infusi e decotti.

Melissa: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali
Melissa: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

La pianta, che può raggiungere il metro di altezza è anche conosciuta col nome di erba limone o cedronella. Questo perché le sue foglie, soprattutto se strofinate, emanano il caratteristico profumo del limone.

Indice

Cresce spontanea nell’Europa meridionale ed il suo aspetto ricorda molto l’ortica. Fiorisce all’inizio dell’estate ed i sui fiori sono bianchi con sfumature rosa.

Per trarre benefici dalle sue proprietà, la melissa va raccolta nel periodo antecedente la fioritura. Va poi messa ad essiccare in un luogo al riparo dal sole e ben areato.

Valori Nutrizionali della Melissa

Sono stati identificati 36 composti che rappresentano il 94,10 % del totale. Questo olio è caratterizzato da una percentuale molto alta di monoterpeni (84,4%), in particolare monoterpeni ossigenati (87,2%) in cui, nerale (30,2%), geraniale (44,2%) e citronellale (6,3%) sono i componenti principali.

Tabella nutrizionale dell’olio essenziale di melissa
Mircene % 0,1
Citronellale % 6,3
Linalolo % 0,3
Canfora % 0,4
Mentolo % 0,3
Isomentolo % 2,4
Nerolo % 0,2
Nerale % 30,2
Geraniale % 44,2
Ossido di cariofillene % 1.3
Beta cariofillene % 1,3
Alpha copaene % 1,8

Melissa: Proprietà e Benefici

Stress

Secondo la scienza l’assunzione di melissa allevia gli effetti negativi sull’umore dello stress psicologico. Chi assume quest’erba sperimenta un maggiore senso di calma e una ridotta sensazione di allerta. (1)

Modalità d’uso: Assumere 500 milligrammi (mg) di melissa in capsule una volta al giorno.

Melissa (Melissa officinalis) foglie 300 compresse da 500 mg | Integratore alimentare | Naturale e Vegano

Ansia

Quest’erba può anche essere usata per aiutare a ridurre i sintomi dell’ansia, come nervosismo ed eccitabilità.

In un recente studio, le persone che hanno assunto la melissa hanno riportato effetti positivi su vari aspetti dell’umore, inclusi livelli ridotti di ansia. (2)

Memoria e Concentrazione

Uno studio ha dimostrato inaspettatamente che la pianta aumenta la capacità di concentrazione ed il rendimento delle attività intellettive. Sembra che abbia benefici effetti anche sulla perdita di memoria nelle persone anziane. (3)

Disturbi del Sonno

I ricercatori tedeschi hanno scoperto che i bambini che assumono questo supplemento sperimentano un miglioramento significativo dell’insonnia. (4)

Herpes Labiale

L’applicazione di una crema a base di melissa sull’herpes ne attenua i sintomi e accelera la guarigione. (5)

Nausea

Secondo uno studio condotto in Germania l’erba è utile nel trattamento di sintomi gastrointestinali come la nausea. (6)

Crampi Mestruali

Uno studio su ragazze delle scuole superiori ha rilevato che la melissa riduce in modo significativo i sintomi. (7)

Antibatterica

L’olio essenziale di M. officinalis ha rivelato una forte attività antimicrobica nei confronti del Mycobacterium Piei e dello Streptococcus Hemolytica. Inoltre inibisce lo sviluppo del lievito Saccharomyces Cerevisiae. (8)

Malattia di Graves

La malattia di Graves si verifica quando il sistema immunitario attacca la tiroide. Ciò provoca una sovrapproduzione di ormoni tiroidei, nota come ipertiroidismo.

Uno studio molto recente ha scoperto che la pianta ha effetti positivi nei confronti della malattia normalizzando i livelli di ormone che stimola la tiroide. (9)

Melissa: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Infiammazione

Ci sono alcune prove che suggeriscono che la pianta può aiutare a combattere l’infiammazione. I ricercatori suggeriscono il suo potenziale nel trattamento del dolore e dell’infiammazione dopo un infortunio. (10)

Protegge il Cuore

Il fatto che l’olio essenziale abbia proprietà antinfiammatorie, supporta l’uso tradizionale di questa erba nel trattamento di numerose malattie associate all’infiammazione o al dolore. La melissa ha un noto effetto antiaritmico ed è usata tradizionalmente per le palpitazioni cardiache.

Un nuovo studio ha evidenziato il potente effetto cardioprotettivo dell’estratto di melissa. (11)

Il ricco contenuto fenolico di quest’erba può indurre cardioprotezione in diversi meccanismi come agenti riducenti, scavenging dei radicali liberi e potenziale chelazione dei metalli pro-ossidanti. (12, 13)

Controindicazioni della Melissa

L’olio essenziale di melissa non è tossico ma può provocare qualche effetto collaterale nelle persone sensibili come ad esempio le irritazioni. Se ne sconsiglia quindi il suo utilizzo alle donne in gravidanza e alle persone con la pelle sensibile.

Un recente studio ha rilevato che una persona che aveva consumato il tè alla melissa, ha mostrato sintomi di astinenza dopo averne interrotto il consumo. (14)

La melissa inoltre può interferire con l’azione degli ormoni tiroidei. Dovresti consultare il tuo medico prima di assumere queste erbe con gli ormoni tiroidei.

Curiosità

Per la preparazione di un infuso di melissa si utilizzano fiori e foglie essiccate. Le dosi, per 100 cl di acqua calda, corrispondono a 10 grammi tra fiori e foglie secche che vanno lasciati in infusione per circa 10 minuti.

Viene anche impiegata in cucina come pianta aromatica e la si trova come ingrediente di insalate o per insaporire carne e pesce.

La semina avviene in aprile mentre la raccolta avviene in giugno. La tradizione popolare vuole che la raccolta venga effettuata il 24 giugno, giorno di San Giovanni.

La melissa trova anche largo impiego nell’industria della cosmesi per la preparazione di creme e di profumi.

Dalle foglie e dai fiori essiccati della melissa si ottiene, tramite distillazione in corrente di vapore, l’olio essenziale.

La pianta viene usata come sedativo nel trattamento dell’iperattività infantile.

Gli antichi abitanti dell’Europa attribuivano alla melissa proprietà in grado di migliorare memoria ed intelletto.

La pianta è resistente e ben sopporta le temperature rigide. Soffre però la troppa acqua ed un terreno poco drenate che possono causare l’insorgere di marciume a livello delle radici.

La melissa era usata come erba medicinale dai Greci già 2000 anni fa, infatti avevano dedicato questa pianta alla dea Diana.

L’olio essenziale di melissa si abbina bene con quello di basilico, di lavanda, camomilla, rosa e incenso.

Melissa: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Disclaimer Mr.Loto

Back to top button