Mirto: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Mirto Proprietà

Il mirto è una pianta tipica dell’area mediterranea con eccellenti valori nutrizionali e diverse proprietà terapeutiche supportate dalla ricerca scientifica. Ecco tutti i benefici


La pianta del mirto, nome scientifico Myrtus Communis, appartiene alla famiglia delle Mirtaceae. È una pianta sempreverde che cresce spontanea nella zona mediterranea. Sardegna e Corsica sono due luoghi in cui questa pianta cresce in modo rigoglioso, spontaneo e abbondante.

Mirto: proprietà, benefici, valori nutrizionali
Mirto: proprietà, benefici, valori nutrizionali

Del mirto si utilizza tutto: foglie, fiori e bacche. Dai fiori si ricava un’essenza che viene utilizzata in campo cosmetico.

Le foglie, una volta essiccate, vengono utilizzate per insaporire piatti a base di carne e di pesce ma anche per la preparazione di infusi.

Oltre a poter essere consumato appena colto, viene impiegato  per la preparazione del liquore.

La raccolta delle bacche avviene da novembre fino a gennaio, i fiori invece sbocciano in piena estate, generalmente nel periodo compreso tra luglio e agosto.

Indice

Il Myrtus communis è uno dei farmaci popolari utilizzati nel sistema di fitomedicina Unani sin dal periodo dell’antica Grecia. È un arbusto noto per i suoi usi terapeutici, cosmetici e alimentari. Il nome e l’uso di questa pianta sono stati associati a miti e rituali in molte società. (1)

Numerosi studi hanno dimostrato che il mirto è dotato di promettenti attività farmacologiche, comprese attività antimicrobiche, antitumorali, antidiabetiche, antiulcera, antidiarroiche e antinfiammatorie.

La maggior parte di questi studi convalida le suddette affermazioni tradizionali di questa pianta medicinale. (2, 3)

Valori Nutrizionali del Mirto

Il mirto (rami, foglie, fiori e bacche) contiene un olio essenziale chiamato mirtolo che al suo interno contiene antiossidanti e principi attivi. L’analisi del suo olio essenziale ha rivelato 17 composti.

Acetato di mirtenile % 20,75
1,8-cineolo % 16,55
α-pinene % 15,59
Linalolo % 13,30
Limonene % 8,94
Acetato di linalile % 3,67
Acetato di geranile % 2,99
α-terpineolo % 2,88

Fonte: National Library of Medicine

Calorie

100 grammi di bacche hanno un apporto calorico pari a 20 kcal.

Mirto: Proprietà e Benefici

Antibatterico

Le foglie del mirto hanno rivelato attività antibatteriche promettenti negli estratti grezzi acquosi ed etanolici. (4)

L’estratto alcolico di M. communis è risultato efficace anche contro il batterio Escherichia coli. (5)

Flora Olio Essenziale di Mirto Bio

Inoltre, l’olio di mirto ha mostrato potenti attività antimicrobiche contro Helicobacter pylori e ceppi clinici di Mycobacterium tuberculosis. (6, 7)

Inoltre, la mirtacina ha mostrato una promettente attività antibatterica contro il Propionibacterium acnes. Questo composto della pianta può essere utilizzato per il trattamento dell’acne volgare. (8)

In ultimo, l’olio di mirto si è dimostrato efficace contro tutte le specie Aspergillus. (9)

Potrebbe interessarti: Corbezzolo, proprietà, benefici, valori nutrizionali

Tumori

L’olio di Myrtus Communis ha mostrato una significativa inibizione nelle linee cellulari tumorali. A una concentrazione di 200 μg/mL, l’inibizione è rispettivamente del 67% e del 95,2% per le linee cellulari di cancro alla prostata e al seno. (10)

È stata dimostrata la citotossicità di un composto chiamato mirtucommulone-A e il suo potenziale per indurre l’apoptosi nelle cellule tumorali. (11)

Diabete

Il mirto ha dimostrato una significativa attività anti iperglicemica dei suoi estratti grezzi nei topi. (12)

Un recente studio sulle foglie di Myrtus communis suggerisce che gli estratti possono stimolare le cellule β del pancreas a rilasciare insulina. (13)

Ulcere

Gli estratti grezzi acquosi delle bacche essiccate di mirto hanno rivelato attività antiulcera nei ratti Wistar. (14)

I risultati hanno fornito una prova dell’effetto gastro protettivo del mirtenolo che potrebbe essere correlato all’attività antiossidante. (15)

Mirto Rosso Zedda Piras 4015271 Liquore, Cl 70

Tasto Amazon

Diarrea

L’olio essenziale delle foglie di M. communis possiede una significativa attività antidiarroica e antispasmodica. Recenti studi hanno rilevato che l’estratto di semi di bacche di mirto ha un potente effetto protettivo contro la diarrea acuta indotta dall’olio di ricino. (16)

I ricercatori hanno concluso che il mirto può essere utilizzato per il trattamento della diarrea, comprese quella con componente infettiva.

Infiammazione

Studi sugli animali suggeriscono il potenziale antinfiammatorio della pianta. (17)

L’estratto di M. communis potrebbe essere considerato un approccio terapeutico alternativo per la gestione delle malattie infiammatorie intestinali. (18)

Attività Sedativa

Negli studi l’olio essenziale di mirto ha rivelato proprietà sedative-ipnotiche. (19)

L’olio della pianta ha prolungato il tempo di sonno indotto dal pentobarbital e si è verificata anche la metà (50%) della risposta negativa. (20)

Il Mirto Contrasta l’Ansia

Gli studi hanno dimostrato le proprietà ansiolitiche di questa pianta. (21)

Il mirtenolo isolato dall’olio di mirto presenta un’attività ansiolitica e proprietà analgesiche narcotiche. (22)

Fiori di Myrtus communis

Antiossidanti

I ricercatori hanno rilevato l’attività antiossidante di diversi composti presenti nelle bacche della pianta. In particolare ad avere proprietà antiossidanti sono l’acido gallico, l’acido oleico, l’acido palmitico e l’acido stearico. (23)

Emorroidi

I risultati degli studi hanno mostrato che l’olio essenziale di mirto (lozione o unguento) può migliorare significativamente i sintomi delle emorroidi. Le sue proprietà hanno effetti benefici sul sanguinamento, il dolore permanente, il dolore durante la defecazione e il prurito anale nei pazienti con emorroidi di tipo I e II. (24)

Reflusso Gastroesofageo

Gli studi suggeriscono che il mirto è efficace nel trattamento del reflusso gastroesofageo. (25)

Il Liquore di Mirto

Liquore al mirto

Il liquore di mirto è un prodotto tipico della Sardegna, qui di seguito una ricetta originale del luogo:

Ingredienti per la preparazione di circa 3 litri di liquore di mirto:

1 bottiglia da 1 litro piena di bacche mature di mirto

1 bottiglia di Alcool a 90°

800 gr. di zucchero

2 litri d’acqua

Preparazione: versare l’alcool all’interno della bottiglia piena di bacche di mirto fino a riempirla. Chiudere la bottiglia e lasciare in infusione per almeno 20 giorni in ambiente buio. Durante questi 20 giorni, man mano che le bacche assorbono l’alcool è necessario aggiungere altro alcool per riempire la bottiglia. Scuotere di tanto in tanto.

Trascorsi 20 giorni, scolare le bacche e conservare l’alcool di infusione rimasto. Mettere a bollire l’acqua con lo zucchero per pochi minuti. Al termine aggiungere le bacche che dovranno bollire per un minuto insieme all’acqua zuccherata. In questa fase è consigliabile schiacciare un po’ le bacche per fare uscire il liquido residuo.

Lasciare raffreddare il composto, poi scolare e aggiungere mezzo litro di alcool puro più quello ottenuto dall’infusione iniziale del mirto. Infine filtrare il tutto con un panno in tessuto oppure con appositi filtri di carta e infine imbottigliare.

Controindicazioni del Mirto

Non sono indicate particolari controindicazioni nell’assunzione del mirto. L’unico effetto collaterale potrebbe essere rappresentato da allergie cutanee.

È sconsigliato alle donne in gravidanza e ai bambini fino ai 2 anni di età.

Come per la maggior parte degli oli essenziali, quello derivato da questa pianta deve essere utilizzato in piccolissime dosi. Prima di utilizzarlo è sempre meglio consultare un medico o un esperto del settore, anche per evitare gravi effetti collaterali dovuti a un uso eccessivo.

Secondo la ricerca comunque, gli oli essenziali di mirto hanno un profilo di sicurezza buono che suggerisce una potenziale applicazione orale e topica o l’uso per inalazione. (26)

Curiosità

Mirto: proprietà, benefici, valori nutrizionali
Mirto proprietà e benefici

 

In epoca romana il mirto era considerato il simbolo della gloria, della prosperità e dell’amore eterno. I suoi fiori erano spesso presenti durante i banchetti nuziali come segno bene augurante e propiziatorio.

Dai fiori di questa pianta si ricava, attraverso la distillazione, un’essenza usata in cosmesi e profumeria chiamata Acqua degli Angeli. Questa ha proprietà tonificanti e astringenti per la pelle. L’olio essenziale invece è usato per la preparazione di saponi e cosmetici.

A Brunella, in provincia di Nuoro, ogni anno ad inizio agosto si svolge la sagra del mirto.

Quando un incendio distrugge le piante di mirto queste, subito dopo, producono germogli dalle radici che formeranno nuovi fusti.

Il legno di mirto viene anche utilizzato per fabbricare piccoli oggetti.

Il liquore viene generalmente servito a temperature molto fredde.

Le origini del liquore sono incerte, le fonti più accreditate lo fanno risalire al 1800 circa.

Nomi Regionali del Mirto

Sardegna: Multa-Murtha

Lazio: Mortella

Liguria: Murtea

Sicilia: Murtedda

Emilia Romagna: Mirt

Calabria: Morzidàra

Puglia: Murteddhra

Mirto: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Disclaimer Mr.Loto

Back to top button