Home / Punture Insetti Rimedi

Punture Insetti Rimedi

Punture Insetti Rimedi

Punture insetti rimedi
Punture insetti rimedi

Conoscere dei rimedi contro le punture di insetti può essere utile specialmente con l’arrivo della bella stagione, quando la possibilità di subire punture di insetti è molto più alta dato che è proprio con la primavera che insetti come api, vespe, tafani, calabroni etc. riprendono le loro attività.

Le punture di insetti possono essere fastidiose e molto dolorose a seconda del soggetto. I rimedi contro le punture di insetto che troverete su questa pagina sono generalmente adatti a tutti, tranne che per le persone allergiche che, come sappiano, necessitano di urgenti cure mediche perché in caso di punture di insetto il rischio di andare incontro ad uno shock anafilattico è elevatissimo e si può rischiare la vita.

Api, vespe e calabroni sono tutti insetti che usano le loro punture velenose esclusivamente per difendersi e non per nutrirsi come invece fanno le zanzare, le zecche ed i tafani. Api, vespe e calabroni, quindi, non pungono se non vengono “disturbati”. Vediamo i rimedi per le principali punture di insetto.

Rimedi Punture di Insetti

Le punture di insetti quali api, vespe, calabroni e tafani sono molto dolorose e provocano gonfiore e bruciore circoscritti alla zona della puntura. L’ape può pungere una sola volta perché il suo pungiglione, restando conficcato nella “vittima”, gli strappa via parte dell’addome determinandone la morte. Il discorso è invece diverso per vespe e calabroni che possono pungere ripetutamente perché non perdono il loro pungiglione.

Puntura d’Ape Rimedi

Come abbiamo già detto, la puntura dell’ape è caratterizzata dalla perdita del suo pungiglione che rimane conficcato nella pelle per questo, quando si subisce la puntura di un’ape, è importante estrarre il pungiglione.

Per estrarre il pungiglione è bene non usare delle pinzette e non stringerlo in alcun modo per afferrarlo perché si rischia di rompere la sacca del veleno peggiorando la situazione. Per estrarre il pungiglione è consigliabile “grattarlo via” utilizzando le unghie, la parte non affilata di un coltello oppure una carta di credito.

Terminata questa operazione bisogna lavare, possibilmente con il sapone, la zona interessata dalla puntura e dopodiché, per alleviare il dolore, è possibile utilizzare uno dei seguenti metodi: applicare sulla puntura del ghiaccio, della pomata a base di cortisone oppure di calendula.

In mancanza di queste tre possibilità uno dei rimedi più semplici per lenire il dolore dovuto alla puntura d’ape è quello di applicare un po’ di dentifricio, di solito facilmente reperibile, sulla puntura.

Puntura di Vespa Rimedi

Anche nel caso di una puntura di vespa è necessario lavare con acqua e sapone la zona della puntura, in seguito, per alleviare il dolore, è possibile utilizzare i seguenti rimedi. Si può versare un po’ di ammoniaca sulla puntura per alleviare il dolore. Ricordiamo che in commercio si trovano diversi stick a base di ammoniaca proprio per il primo soccorso in caso di punture di insetti.

Il ghiaccio, applicato sulla puntura di insetto, è sempre uno dei rimedi più efficaci per alleviare il dolore e circoscrivere il gonfiore.

Le creme a base di cortisone sono sempre un ottimo rimedio per alleviare il dolore ed il prurito causati dalla puntura di vespa.

Tra i rimedi efficaci per lenire il dolore causato dalla puntura di una vespa ricordiamo anche il succo di limone. Applicato sulla puntura ad intervalli regolari contribuisce ad alleviare il dolore.

Puntura di Calabrone Rimedi

Punture insetti rimedi
Punture insetti rimedi

Spesso si confonde il calabrone con l’ape o la vespa dato che l’aspetto è simile. Il calabrone però è di dimensioni maggiori, quasi il doppio rispetto ad un’ape o ad una vespa.

Anche nel caso del calabrone la puntura è dolorosa e per attenuare l’intensità del dolore è utile applicare del ghiaccio sulla puntura o la solita pomata a base di cortisone. Una o due punture di calabrone non rappresentano un pericolo a meno che non si sia in presenza di una specifica allergia. Per rischiare la vita sarebbero necessarie più di cento punture in un adulto e sessanta in un bambino.

In Italia ogni anno circa 10 persone perdono la vita a causa dello shock anafilattico provocato dalla puntura di calabroni. Per questo è fondamentale saper riconoscere subito i sintomi dello shock anafilattico e recarsi immediatamente al Pronto Soccorso.

Punture di Insetti e Shock Anafilattico

È molto importante, dopo una puntura di insetto (di ape, vespa o calabrone ), fare attenzione alla reazione ed ai sintomi che si verificano nel nostro organismo. Tachicardia, senso di ansia, difficoltà respiratorie, sudorazione, innalzamento della temperatura sono tutti sintomi che possono preannunciare il verificarsi di uno shock anafilattico che può portare alla morte.

In questi casi è indispensabile recarsi immediatamente al Pronto Soccorso per le cure del caso. Solitamente, in caso di allergia e di conseguente shock anafilattico, la morte sopraggiunge nell’arco di un’ora dalla puntura dell’insetto.

Punture d’insetti rimedi

AVVERTENZA:

Le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it  devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.