Home / Recensioni Libri / È Arrivato l’Arrotino – Recensione Libro

È Arrivato l’Arrotino – Recensione Libro

È Arrivato l’Arrotino – Recensione Libro

È Arrivato l’Arrotino

di Anna Marchesini

È arrivato l'arrotino - recensione libro
È arrivato l’arrotino

 

Genere: Narrativa

Anno di pubblicazione: 2016

Editore: Rizzoli

Recensione libro: buono

Trama

Una bimba che ci racconta la sua nascita ed un’altra che della sua nascita conosce ben poco. La prima con una famiglia affettuosa, la seconda orfana. Cosa accomuna le due storie in apparenza così lontane? Il tuonare metallico della voce dell’arrotino che invade le strade ed entra in tutte le case. Paura e conforto si mescolano sullo stesso personaggio.

Incipit

«Sono assolutamente certa di ricordare il dolore acutissimo, peraltro spaventoso, in quanto ignoto, del taglio del mio cordone ombelicale.»

Recensione

Inizio la recensione ricordando con molto affetto l’autrice di questo libro, Anna Marchesini. Anche se ha dimostrato il suo talento in molti modi, per me resta soprattutto una delle donne numero uno della comicità italiana.

È arrivato l’arrotino è una lettura lieve come la neve. La trama si snoda in due storie distinte, accomunate dal personaggio dell’arrotino. Il libro inizia con una sentita presentazione della figlia di Anna Marchesini, Virginia. Al termine delle due storie troviamo invece una raccolta di poesie di Anna molto toccanti.

Quello che mi ha maggiormente colpito, sia nelle due storie che nelle poesie, è stata la malinconia di fondo che attraversa tutto questo libro. Non so se questa sia da attribuirsi alla malattia dell’autrice oppure ad una suo nota caratteriale. So solo che la malinconia in certi scritti ha il potere di rendere tutto più delicato e prezioso.

La poesia non è il mio forte, ma quelle alla fine di È arrivato l’arrotino le ho trovate molto gradevoli, nella loro semplicità.

Trama e Personaggi

È arrivato l’arrotino appare un libro dalla struttura decisamente semplice. Essendo composto da due scritture brevi, la trama non è particolarmente elaborata.

Nella prima storia troviamo una terzogenita alle prese con la sua famiglia. L’arrotino che passa sotto casa e richiama le casalinghe inquieta e fa paura.

Nella seconda storia abbiamo invece a che fare con un’orfana. L’arrotino in questo caso diventerà una piccola salvezza e, chi lo sa, forse qualcosa in più.

La fantasia ed i pensieri delle due protagoniste mostrano le due facce della stessa medaglia. Proprio come nella vita, gli stessi eventi e le stesse persone possono avere un impatto diverso. Il modo in cui percepiamo la realtà  dipende da quello che pensiamo o da quello che stiamo vivendo.

A parte le protagoniste, i personaggi di È arrivato l’arrotino sono disegnati con tratti lievi e sfumature.

Lo stile della Marchesini è fondamentalmente scorrevole, anche se si percepisce una discreta ricerca stilistica nei termini. In un romanzo breve trovo questa ricerca apprezzabile perché aiuta ad arricchire la storia che altrimenti apparirebbe troppo scarna.

Conclusioni

È arrivato l’arrotino è un libro che può essere letto su livelli diversi. Essendo composto da due romanzi brevi è una lettura poco impegnativa che però, può riservare diverse riflessioni se soltanto si ha la voglia di fermarsi a pensare. Anche se sono state costruite come romanzi  brevi, mi sarebbe piaciuta un’evoluzione maggiore delle storie.

Quando in una manciata di giorni ho terminato il libro, ho avvertito una sensazione di incompiutezza. Mi resta il dubbio che questa sia stata una sensazione cercata dall’autrice. Credo che si percepisca qualcosa di simile quando si è consapevoli di non avere più molto tempo a disposizione.

Concludo la recensione di questo libro consigliando È arrivato l’arrotino a coloro che sono sempre di fretta ed a tutti quelli che sanno apprezzare le cose semplici della vita.

Citazione

«Da secoli, nella storia, in tutto il mondo un arrotino avrà affilato spade, lame, falci, pugnali, fioretti, ghigliottine. Improvvisamente qualsiasi esecuzione, duello del passato, qualsiasi battaglia, le guerre Puniche, le Invasioni dei Barbari, la guerra santa, i tre moschettieri, Garibaldi, tutti avranno avuto bisogno di un arrotino.»

Curiosità

Anna Marchesini ha raggiunto la notorietà con il trio comico formato con Tullio Solenghi e Massimo Lopez.

Anna Marchesini, oltre a scrivere ed a recitare in teatro ed in televisione, è stata un’ imitatrice, un’autrice ed una doppiatrice di talento. Ha insegnato nell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico.

È arrivato l’arrotino è stato il sesto ed ultimo libro di questa autrice.

È Arrivato l’Arrotino – Recensione Libro