Home / Recensioni Libri – Le Opinioni e le Valutazioni di Mr.Loto / I Dolori del Giovane Werther – Recensione Libro

I Dolori del Giovane Werther – Recensione Libro

I Dolori del Giovane Werther – Recensione Libro

I Dolori del Giovane Werther

di Johann Wolfgang Goethe

I dolori del giovane Werther - Recensione libro
I dolori del giovane Werther

 

Titolo originale: “Die Leiden des jungen Werthers

Genere: Romanzo

Anno di pubblicazione: 1774

Editore: Newton & Compton Editori

Traduzione di G. Sabatini e Anna Maria Pozzan

Recensione libro: Ottimo

Trama

Siamo in Germania. Werther è un ragazzo di buona famiglia, sensibile e colto che a vent’anni decide di trasferirsi in campagna per dedicarsi a sé stesso ed alla letteratura. Una volta giunto al villaggio di Wahlheim per sistemare degli affari di famiglia, Werther conosce Carlotta, una ragazza bella ed intelligente, di cui si innamora perdutamente. Ma Carlotta è già promessa in sposa ad Albert, al momento lontano dal villaggio per lavoro.

Incipit

«Come sono contento di essere partito! Amico mio carissimo, che cos’è mai il cuore dell’uomo! Aver abbandonato te, che amo tanto, dal quale ero inseparabile, e sentirmi contento! Ma so che mi perdonerai.»

Dolori del Giovane Werther: Recensione

Nella recensione de I dolori del giovane Werther ci sarebbero innumerevoli cose da dire al riguardo dell’importanza di questo romanzo nella letteratura. Se però mi perdessi nell’accurata analisi del testo e nella descrizione dell’influenza che questo libro ha suscitato nell’intera prosa del periodo, verrei meno alla mia idea di recensione. Il compito che mi sono prefisso attraverso queste pagine è infatti quello di cercare di far capire ad un potenziale lettore se un libro è adatto oppure no ai suoi gusti ed alle sue esigenze.

Io mi sono obbligato all’essenziale ma potete comunque trovare decine di pagine in rete dedicate a I dolori del giovane Werther dal punto di vista storico e letterario. Per gli appassionati di letteratura classica vale certamente la pena di approfondire.

I dolori del giovane Werther è un romanzo romantico e toccante che affronta i grandi temi dell’amore, del senso della vita e della natura che consola.

Johann Wolfgang Goethe è un autore straordinario, capace di trasmettere con maestria sensazioni e sentimenti per i quali è difficile trovare le parole adatte. Lo stile con cui è scritto il romanzo non è però adatto a tutti. Questa è pur sempre una storia scritta nel 1774 e, per quanto i traduttori siano abili, il linguaggio risulta comunque diverso da quello moderno. Personalmente trovo lo stile di Goethe estremamente elegante e piacevole da leggere ma suppongo che per molti potrebbe diventare un ostacolo ad una lettura rapida e scorrevole.

Struttura

Questo è un romanzo epistolare. La trama de I dolori del giovane Werther si snoda in ordine cronologico, attraverso le lettere che Werther scrive al suo caro amico Guglielmo. È infatti attraverso questi scritti che assistiamo agli eventi e, di volta in volta, al lento ed inesorabile cambiamento che avvolge l’animo del protagonista.

Raccontare una storia di questo tipo, con una trama che è un crescendo di drammaticità, attraverso delle lettere è una scelta eccellente. Si impara a conoscere Werther un po’ alla volta per finire in totale empatia con lui e con quello che sta vivendo. Il finale è drammatico ma perfettamente in linea con il senso che Goethe ha voluto attribuire all’amore: un sentimento istintivo, irrazionale e totalizzante.

Personaggi

Werther, il protagonista, appare piuttosto distante dall’epoca moderna. Un ragazzo talmente puro ed onesto da evitare di cercare di attrarre Carlotta a sé nel nome della sua felicità. Preferisce soffrire infinitamente, sapendo che lei è tranquilla e serena, piuttosto che trascinarla nel turbinio delle sue emozioni. Quanto c’è da imparare al giorno d’oggi da questo romanzo sull’essenza dell’amore! Werther sa bene che il vero amore non è possesso ma è donarsi alla felicità dell’altro. Anche se il comportamento del protagonista ci può apparire assurdo, io lo vedo come l’esaltazione esasperata di ciò che un sentimento come l’amore può provocare.

Anche Carlotta è un personaggio che difende la giustizia. Si intravede spesso la simpatia e la compassione per il suo spasimante ma mai un reale desiderio di infrangere le sue promesse ad Albert.

Trovo invece Albert la figura meno affascinante de I dolori del giovane Werther. Dal carattere razionale e distaccato, questo personaggio sembra l’antitesi degli altri due. È come se l’autore avesse delegato a questo personaggio il ruolo di una mente illuminista da contrapporre al romanticismo di Werther e Carlotta. In questo romanzo è evidente che Goethe si è trovato a cavallo tra queste due correnti di pensiero.

Le Mie Sensazioni

I dolori del giovane Werther è una lettura classica, romantica e ben costruita. La trama ed il personaggio principale mi hanno appassionato alla lettura anche se è una storia che lascia l’amaro in bocca. Quando si arriva all’ultima pagina si percepisce un senso di incompiutezza, anche se razionalmente la storia si chiude lasciando tutto in modo chiaro ed ordinato.

Mi è piaciuto il modo in cui Goethe ha raccontato l’animo umano ed il suo rapporto con il mondo circostante. Tutto ci appare bello e godibile nel momento in cui dentro siamo sereni per poi trasformarsi in un inferno insensato quando il nostro spirito soffre. Ho apprezzato anche l’idea dell’amore vissuto quasi come una condanna ma, allo stesso tempo, permeato di un’umana sacralità. Mi hanno colpito le terminologie religiose usate da Werther nei confronti di Carlotta.

Concludo la recensione de I dolori del giovane Werther consigliando questo libro agli amanti delle storie d’amore travagliate, agli spiriti romantici ed a tutti coloro che sono stati innamorati di qualcuno che non potevano avere.

Citazione

«Certe volte mi accade di non poter capire come un altro possa volerle bene, abbia il diritto di volerle bene, mentre io l’amo così esclusivamente, così intensamente e non conosco, non so, e non ho altro che lei.»

Curiosità

  • Dal romanzo I dolori del giovane Werther nel 2010 è stato tratto il film Goethe! diretto da Philipp Stölzl.
  • Negli anni successivi all’uscita di questo libro, si verificarono 2.000 suicidi tra i lettori. L’autore stesso fu presente durante il recupero di una giovane suicida, trovata con una copia de I dolori del giovane Werther in tasca.
  • Goethe rappresenta uno dei cardini fondamentali della letteratura e della filosofia nel passaggio dall’Illuminismo al Romanticismo.
  • Goethe, oltre ad essere un fecondo scrittore e poeta, si dedicò alla filosofia ed alla scienza, in particolare alla morfologia, all’ottica ed alla botanica.
  • Per la stesura della trama de I dolori del giovane Werther, Goethe si è ispirato ad una storia realmente accaduta ad un suo conoscente. La figura di Carlotta si riferisce invece a Charlotte Buff, un grande amore dell’autore.

I Dolori del Giovane Werther – Recensione Libro