Il Profumo – Recensione Libro

Il Profumo – Recensione Libro

Il Profumo

di Patrick Süskind

Il profumo - Recensione libro

 

Titolo originale “Das Parfum – Die Geschichte eines Mörders

Genere: Romanzo

Anno di pubblicazione: 1985

Editore: Longanesi

Traduzione di Giovanna Agabio

Recensione libro: Ottimo

 

Trama

Siamo nel XVIII secolo e a Parigi, in uno dei quartieri più poveri, vive Jean-Baptiste Grenouille. Lasciato a morire subito dopo la nascita dalla madre, cresce in un orfanotrofio. Mostra un carattere umile ma allo stesso tempo fortissimo, niente sembra abbatterlo. Anche se all’apparenza è un essere insignificante, Grenouille ha due caratteristiche uniche al mondo. Prima di tutto il suo olfatto è sovrumano e questo lo renderà un profumiere eccezionale. In secondo luogo, Grenouille non ha alcun odore e questo gli permetterà di essere quasi invisibile al mondo.

Incipit

«Nel diciottesimo secolo visse in Francia un uomo, tra le figure più geniali e scellerate di quell’epoca non povera di geniali e scellerate figure. Qui sarà raccontata la sua storia. Si chiamava Jean-Baptiste Grenouille, e se il suo nome, contrariamente al nome di altri mostri geniali quali de Sade, Saint-Just, Fouché, Bonaparte ecc, oggi è caduto nell’oblio, non è certo perché Grenouille stesse dietro a questi più noti figli delle tenebre per spavalderia, disprezzo degli altri, immoralità, empietà…»

Recensione

Inizio la recensione chiedendomi onestamente perché ho sempre una sorta di pregiudizio verso gli autori tedeschi. Non mi aspetto mai un granché e vengo regolarmente smentito. Come mi era successo con Michael Ende per La Storia Infinita, sono stato rapito dall’incredibile fantasia di Patrick Süskind. Con Il profumo, l’autore ha dato vita ad una storia vibrante ed originale che fa scoprire l’invisibile mondo degli odori.

Quante volte hai pensato all’odore della tua pelle e a quello che suscita negli altri? Quante volte sei stato consapevole di come un profumo può farti percepire una persona gradevole o sgradevole? Io non ci avevo mai pensato. Leggere Il profumo mi ha poi portato a fare maggiormente attenzione al mondo incorporeo fatto di odori. Mi ha fatto anche riflettere sul fatto che, nonostante l’evoluzione, gli esseri umani sono comunque animali. L’olfatto è una componente importante per percepire il mondo e decodificarlo.

Trama e Personaggi

La trama de Il profumo si snoda in ordine cronologico ed è molto semplice da seguire. Vediamo il protagonista della storia, Grenouille, nascere e crescere tra le strade di Parigi. Con lui viviamo l’evoluzione della storia e della sua vita, in un crescendo di consapevolezza e solitudine.

Ho trovato questo protagonista estremamente affascinante. Patrick Süskind ci descrive i suoi pensieri, le sue ambizioni ma non c’è traccia di emozioni o coinvolgimenti emotivi. Eppure, in qualche modo, ci si affeziona a Grenouille, forse per la sua sventura o per la sua unicità. Tutti gli altri personaggi che gli ruotano intorno in modo fugace sono comparse, quasi scatole vuote nella loro normalità.

Lo stile di Patrick Süskind in Il profumo è fluido e piacevole. Le pagine scorrono amabilmente e danno modo al lettore di immaginare non soltanto l’ambiente, ma gli odori di cui è composto. Personalmente trovo che sia davvero difficile descrivere gli odori, eppure leggendo questa storia si riescono quasi a sentire.

Riflessioni e Conclusioni

Il profumo è un libro molto particolare, difficile anche da incasellare in un genere. Personalmente lo definirei un thriller anche se i risvolti di questo tipo iniziano soltanto ben oltre la metà del libro.

È una lettura piacevole, a tratti inquietante, che non annoia ma che deve essere seguita con attenzione per essere apprezzata.

Mi è piaciuta l’originalità della trama e del personaggio, mi è piaciuta meno la parte conclusiva del romanzo. Dopo una storia così ben costruita mi aspettavo un finale meno sbrigativo e più realistico. Benché Il profumo racconti inizialmente una storia verosimile, a mio parere la fine sfocia troppo nel grottesco. Non voglio svelarti nulla ma sono sicuro che se leggerai questa storia avrai la mia stessa impressione. Peccato perché questo romanzo avrebbe potuto essere un capolavoro.

Concludo la recensione de Il profumo consigliando questo libro a chi ama le storie diverse e a chi sa trarre puro piacere dai profumi e da determinati odori.

Citazione

«Il profumo ha una forza di persuasione più convincente delle parole, dell’apparenza, del sentimento e della volontà. Non si può rifiutare la forza di persuasione del profumo, essa penetra in noi come l’aria che respiriamo penetra nei nostri polmoni ci riempie, ci domina totalmente, non c’è modo di opporvisi.»

Curiosità

  • Patrick Süskind è tedesco e, oltre ad essere uno scrittore, è un drammaturgo ed uno sceneggiatore.
  • L’autore è una persona estremamente schiva che non ama farsi intervistare né vedere. È difficilissimo perfino reperire una sua fotografia.
  • Dal libro Il profumo nel 2006 è stato tratto un film intitolato Profumo, Storia di un assassino. Nel 2018 è stata prodotta una serie tv ispirata al libro.
  • I Nirvana hanno scritto la canzone Scentless Apprentice, sulla base di questo romanzo.
  • Patrick Süskind ha rifiutato importanti premi letterari tedeschi ed ha disertato la prima del film tratto dal suo romanzo.

Il Profumo – Recensione Libro

Back to top button