Home / Scalogno: Proprietà e Benefici

Scalogno: Proprietà e Benefici

Scalogno: Proprietà e Benefici

Lo scalogno, nome scientifico Allium ascalonicum, è una pianta erbacea con interessanti proprietà terapeutiche. La pianta, che non supera i 30 cm, appartiene alla famiglia delle Liliaceae.

Scalogno: proprietà e benefici

 

La sua forma è simile a quella della cipolla ma è di dimensioni inferiori. A differenza della cipolla però, lo scalogno non produce fiori. È per questo motivo che non si è diffuso allo stato selvatico ma viene sempre coltivato dall’uomo.

Il suo gusto sta a metà tra quello della cipolla e quello dell’aglio. Molto spesso, grazie alla suo sapore più delicato, viene utilizzato al posto della cipolla, soprattutto nella preparazione di antipasti.

Lo scalogno si può consumare sia cotto che crudo, tenendo però conto che quando è cotto nell’olio tende a diventare amarognolo.

Composizione Chimica

Contiene il 79 % di acqua, l’1 % di ceneri, carboidrati il 2,4 % di proteine.

minerali: calcio, sodio, fosforo, ferro, potassio, zinco, rame, magnesio, selenio, zolfo e manganese.

Queste le vitaminevitamina A, le vitamine B1, B2, B3, B5, B6 e la vitamina C.

Gli aminoacidi: acido aspartico, acido glutammico, fenilalanina, arginina, alanina, glicina, isoleucina, leucina, istidina, prolina, metionina, lisina, serina, triptofano, treonina, tirosina.

Contiene inoltre quercetina, un flavonoide con proprietà molto importanti ai fini salutistici.

Scalogno: Proprietà e Benefici

Unghie e Capelli

Mangiato crudo, lo scalogno mantiene inalterate le sue proprietà terapeutiche. Apporta benefici ad unghie e capelli contribuendo al loro rafforzamento. Gli effetti benefici su unghie e capelli sono da ricondurre alla presenza di silicio.

Antiossidanti

Ha un buon contenuto di composti antiossidanti. Oltre alle vitamine contiene quercetina e kaempferol. Queste 2 sostanze vengono rilasciate quando lo scalogno viene schiacciato e a loro volta producono un’altra sostanza, l’allicina.

Questo composto pare sia in grado di intervenire efficacemente su alcuni tipi di tumore come quello al polmone, allo stomaco, al colon ad al seno.

Antitumorale

Secondo l’Università della California le diete ricche di alimenti appartenenti alla famiglia delle Liliaceae sono associate ad un minor rischio di sviluppare tumori. Il buon contenuto di flavonoidi presente in questi vegetali protegge le cellule da questa grave malattia.

Uno studio pubblicato nel 2001 sul National Institute of Environmental Health Sciences sostiene che i composti solforosi presenti nei vegetali agliacei proteggono l’organismo dai tumori allo stomaco, al seno ed al colon.

Scalogno: proprietà e benefici

Colesterolo

L’allicina ha anche un’altra proprietà molto importante per la nostra salute. È anche in grado di abbassare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. Si hanno così effetti benefici nella prevenzione dell’arteriosclerosi e delle malattie cardiache come infarto ed ictus.

Abbassa la pressione

Potassio e allicina, combinati insieme, hanno effetti benefici sull’ipertensione. Il potassio è un elettrolita con proprietà vasodilatatrici e rilassa le pareti dei vasi sanguigni permettendo un flusso maggiore di sangue. L’allicina invece rilascia ossido nitrico nel corpo che riduce la pressione sanguigna.

Diabete

L’ allile di solfuro contenuto in questo vegetale ha proprietà utili a regolare i livelli di zucchero nel sangue. Il consumo di scalogno è quindi consigliato a chi soffre di diabete.

Fa bene al Cervello

Lo scalogno contiene acido folico che è essenziale per il buon funzionamento del cervello e per la salute mentale.

Gravidanza

Nelle giuste dosi l’acido folico è anche importante per le donne in gravidanza. Previene infatti le malformazioni al tubo neurale nei bambini che devono nascere.

Le Varietà di Scalogno

Lo scalogno si divide in 2 varietà principali, quella a buccia grigia e quella a buccia dorata. La prima varietà è caratterizzata da una forma leggermente bislunga, aroma intenso e buccia particolarmente dura.

Quello a buccia dorata invece si divide in 3 varietà catalogate in base alla forma del bulbo: lunga, semi lunga e rotonda.

Lo scalogno di Romagna, che dal 1997 ha ricevuto il marchio IGP, appartiene alla famiglia dello scalogno semi lungo. Quello di Jersey ed il precoce di Niort appartengono invece alla varietà rotonda. Per quanto riguarda invece la varietà lunga, troviamo lo scalogno Coscia di pollo.

Calorie

100 grammi di parte edibile hanno una resa di 72 calorie.

Curiosità

Scalogno: proprietà e benefici

Sin dai tempi più antichi si riteneva che lo scalogno avesse proprietà afrodisiache. Anche Ovidio, nelle sue opere, faceva riferimento ai suoi effetti stimolanti.

Di questo ortaggio si possono utilizzare anche le foglie che possono venire impiegate allo stesso modo dell’erba cipollina.

Lo scalogno contiene meno acqua rispetto alla cipolla e nel soffritto tende ad annerirsi più velocemente. Anche la digestione diventa più difficoltosa. Evitare quindi di soffriggerlo troppo per renderlo più digeribile.

Il suo aroma è dovuto in gran parte al solfuro di allile, una sostanza con diverse proprietà in grado di apportare benefici alla nostra salute.

Il nome scientifico della pianta sembra derivare dall’antico porto di mare israeliano Ascalona.

Forse non Tutti sanno Che

La raccolta avviene tra giugno e luglio quando le foglie della pianta diventano giallognole e dall’aspetto appassito.

Contiene vitamina C ma, per poterne beneficiare, occorre mangiarlo crudo in quanto il calore della cottura distrugge la vitamina.

Per la semina non ha particolari esigenze, l’unica cosa a cui fare attenzione è quella di non piantarlo due anni di seguito nello stesso terreno, in quanto consuma gran parte delle sostanze nutrienti presenti.

A Riolo Terme, una cittadina in provincia di Ravenna, verso la fine di Luglio, si svolge la fiera dello scalogno.

Il consumo regolare di scalogno migliora la circolazione sanguigna.

L’assunzione di questo ortaggio va evitata dagli individui interessati da problemi gastrici come  l’ulcera.

Va conservato in un luogo fresco ed al riparo dalla luce, in frigorifero può conservarsi anche per 2 settimane.

Come la cipolla anche lo scalogno, quando tagliato, fa lacrimare gli occhi. Bisogna però evitare di metterlo sotto l’acqua perché il suo sapore ne risente in modo negativo.

Scalogno: Proprietà e Benefici

Ultimo aggiornamento il 04/03/2017

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.