Scalogno: Proprietà e Benefici

Scalogno

Anche se di dimensioni più contenute, lo scalogno è molto simile alla cipolla con la quale condivide anche molte proprietà terapeutiche. Molti dei suoi benefici sulla salute sono supportati da studi scientifici. Vediamo quali


Lo scalogno, nome scientifico Allium ascalonicum, è una pianta erbacea con interessanti proprietà terapeutiche. La pianta, che non supera i 30 cm, appartiene alla famiglia delle Liliaceae.

Scalogno: proprietà e benefici
Scalogno: proprietà e benefici

 

La sua forma è simile a quella della cipolla ma è di dimensioni inferiori. A differenza della cipolla però, lo scalogno non produce fiori. È per questo motivo che non si è diffuso allo stato selvatico ma viene sempre coltivato dall’uomo.

Indice

Il suo gusto sta a metà tra quello della cipolla e quello dell’aglio. Molto spesso, grazie alla suo sapore più delicato, viene utilizzato al posto della cipolla, soprattutto nella preparazione di antipasti.

Lo scalogno si può consumare sia cotto che crudo, tenendo però conto che quando è cotto nell’olio tende a diventare amarognolo.

Le piante appartenenti al genere allium occupano un posto importante nella dieta di molte popolazioni. C è una convinzione di lunga data nelle loro proprietà benefiche per la salute come la prevenzione dei tumori.

Oltre a questo ci sono diversi studi scientifici che dimostrano come lo scalogno abbia molti benefici tra i quali proprietà antibatteriche e antimicotiche, antiossidanti. (1. 2, 3)

Come altri membri della famiglia Allium, lo scalogno contiene componenti biologicamente attivi tra cui composti solfurei, polifenoli e selenio.

Nella medicina indiana è considerato un vegetale con importanti proprietà terapeutiche mentre nella medicina ayurvedica è considerato un rimedio efficace per diversi disturbi.

La maggior parte dei suoi benefici è dovuta all’elevato e diversificato contenuto di composti antiossidanti, tra cui quercetina, kaempferolo e vari antiossidanti solforici. Questi composti, una volta metabolizzati dal nostro organismo, formano un altro prezioso composto chiamato allicina. Questo composto, come vedremo in seguito, ha potenti proprietà antitumorali.

Composizione Chimica

Composizione Chimica per 100 gr di scalogno
Acquag79,80
Proteineg2,5
Carboidratig16,80
Grassig0,10
Fibrag3,2
Zuccherig7,87
Minerali
Calciomg37
Sodiomg12
Ferromg1,2
Fosforomg60
Potassiomg334
Zincomg0,4
Magnesiomg21
Manganesemg0,3
Seleniomcg1,1
Vitamine
Vitamina AIU4
B1mg0,06
B2mg0,02
B3mg0,2
B5mg0,3
B6mg0,34
Vitamina Cmg8
Vitamina Emg0,04
Vitamina Kmcg0,8
Folatimcg34

Fonte: USDA Database

Aminoacidi: acido aspartico, acido glutammico, fenilalanina, arginina, alanina, glicina, isoleucina, leucina, istidina, prolina, metionina, lisina, serina, triptofano, treonina, tirosina.

Contiene inoltre quercetina, un flavonoide con proprietà molto importanti ai fini salutistici.

Calorie

100 grammi di parte edibile hanno una resa di 72 kcal.

Scalogno: Proprietà e Benefici

Proprietà Antinfiammatorie

Contengono una grande quantità di antiossidanti flavonoidi e fenolici che conferiscono proprietà antinfiammatorie a questo ortaggio. Secondo la ricerca scientifica gli ortaggi come la cipolla e l’aglio, ma anche lo scalogno, contengono composti protettivi contenenti zolfo. (4)

Una volta processati dal nostro apparato digerente questi composti si trasformano in composti benefici chiamati tiosolfati e polisolfuro.

Uno studio iraniano ha dimostrato che l’estratto di scalogno può essere un buon candidato per la prevenzione e il trattamento di molte malattie legate all’infiammazione. (5)

Benefici alle Ossa

Secondo uno studio del 2009 il consumo di cipolle e scalogno aumenta la densità ossea. I test sono stati effettuati su donne in pre e post menopausa. I risultati hanno evidenziato che chi mangia scalogno tutti i giorni ha un aumento del 5% della densità ossea rispetto a chi non ne mangia. (6)

Tumori

Come sappiamo i tumori sono una delle malattie più gravi e più diffuse in tutto il mondo. Recentemente l’attenzione sella ricerca medica si è focalizzata sull’indagine e sulla ricerca dei composti antitumorali farmaceutici nelle piante. Questo si deve al fatto che i farmaci antitumorali hanno diversi effetti collaterali non trascurabili.

Studi giapponesi sullo scalogno hanno identificato almeno 4 composti con effetti citotossici nei confronti delle cellule della leucemia umana. (7)

Un altro studio cinese ha rilevato che l’isoliquiritigenina, un composto dello scalogno, arresta la progressione e inducendo l’apoptosi nelle cellule del carcinoma cervicale umano. (8)

Secondo l’Università della California le diete ricche di alimenti appartenenti alla famiglia delle Liliaceae sono associate ad un minor rischio di sviluppare tumori. Il buon contenuto di flavonoidi presente in questi vegetali protegge le cellule da questa grave malattia.

Uno studio pubblicato nel 2001 sul National Institute of Environmental Health Sciences sostiene che i composti solforosi presenti nei vegetali agliacei proteggono l’organismo dai tumori allo stomaco, al seno ed al colon.

Uno studio del 2012 ha dimostrato che l’estratto di acetato di etile presente in questo vegetale contribuisce a rallentare la proliferazione delle cellule tumorali. In pratica alcuni composti presenti nello scalogno inducono la morte per apoptosi in alcuni tipi di cellule tumorali. Questo meccanismo sembra essere particolarmente efficace nei confronti del tumore al seno, allo stomaco ed al colon. (9)

Uno studio di coorte condotto in Olanda dimostra che il consumo di vegetali appartenenti alla famiglia delle Liliaceae riduce il rischio di tumore allo stomaco. (10)

Scalogno: proprietà e benefici

Antiossidanti

Alcuni studi riferiscono che l’allium ascalonicum mostra proprietà antiossidanti e capacità di eliminazione dei radicali liberi. Queste proprietà sembrano essere correlate agli alti contenuti di flavoni, composti contenenti zolfo e derivati ​​polifenolici nel bulbo di A. ascalonicum. Inoltre, è dimostrato che il suo potenziale antiossidante è più evidente se confrontato con diverse varietà di cipolle e alcune preparazioni a base di aglio. (11, 12)

Salute del Cuore

Molti composti antiossidanti presenti in questo ortaggio, in particolar modo l’allicina e la quercetina, sono considerati efficaci nel contrastare l’ipertensione.

Uno studio del 2013 ha scoperto che l’allicina ha ulteriori proprietà protettive nei confronti del sistema cardiovascolare. La sua ingestione rilascia ossido nitrico nel corpo che dilata i vasi sanguigni e migliora così la circolazione del sangue. (13)

Potassio e allicina, combinati insieme, hanno effetti benefici sull’ipertensione. Il potassio è un elettrolita con proprietà vasodilatatrici e rilassa le pareti dei vasi sanguigni permettendo un flusso maggiore di sangue.

Questo meccanismo contribuisce anche ad abbassare la pressione sanguigna. Anche le proprietà antinfiammatorie degli scalogni che abbiamo visto in precedenza contribuiscono alla prevenzione di varie patologie legate al cuore.

Uno studio condotto a Pechino ha dimostrato che i composti di aglio e scalogno possiedono proprietà anti arteriosclerotica. (14)

Allergie

Vi sono diversi studi che suggeriscono che vegetali come aglio, cipolle e scalogni hanno effetti benefici si chi soffre di alcuni tipi di allergia. (15)

Uno studio del 2009 ha scoperto che cipolle e scalogni hanno un potente effetto sugli eventi fisici che scatenano le allergie. (16)

Antibatteriche

Tutti i vegetali appartenenti alla famiglia delle Liliaceae hanno proprietà antibatteriche. A sostenerlo è uno studio del 2011. Secondo la ricerca gli enzimi antiossidanti dello scalogno, oltre a contrastare le infezioni più gravi, combattono anche le malattie comuni. (17)

La ricerca ha scoperto che questi vegetali possiedono proprietà antibatteriche in grado di contrastare batteri forti e potenzialmente letali. Gli studi suggeriscono che l’allicina presente nello scalogno, nelle cipolle e nell’aglio, offre protezione contro una vasta gamma di batteri compresi alcuni resistenti ai farmaci. (18)

Diabete

L’ allile di solfuro contenuto in questo vegetale ha proprietà utili a regolare i livelli di zucchero nel sangue. Il consumo di scalogno e di altri vegetali appartenenti alla stessa famiglia è quindi consigliato a chi soffre di diabete.

Uno studio dell’Università del Michigan ha dimostrato che il consumo di grandi quantità di questi ortaggi riduce i livelli di zucchero nel sangue dei diabetici. (19)

Protegge i Reni

Uno studio tailandese ha rilevato l’effetto protettivo dello scalogno nei confronti dei reni. In particolare i ricercatori hanno rilevato il potenziale protettivo dell’estratto di scalogno contro la nefrotossicità causata dalla ciclosporina A, un farmaco anti rigetto. (20)

Disintossicante

Come abbiamo visto in precedenza questo ortaggio migliora la circolazione sanguigna. Tale proprietà aiuta anche a rimuovere le tossine dal sangue ed ha quindi un effetto disintossicante.

Gli scalogni sono anche ricchi di composti solfurei che, secondo recenti studi, aiutano ad eliminare i composti cancerogeni dal’organismo. (21)

Antivirale

Uno studio ha dimostrato che gli integratori contenenti allicina possono prevenire attacchi da parte del comune virus del raffreddore. (22)

Tra i virus sensibili all’allicina ci sono il citomegalovirus umano, il virus dell’influenza B, il virus dell’herpes simplex di tipo 1, il virus dell’herpes simplex di tipo 2, il virus della parainfluenza di tipo 3, il virus della vaccinia,virus della stomatite vescicolare e l’ umana Rhinovirus di tipo 2. (22)

Le Varietà

Lo scalogno si divide in 2 varietà principali, quella a buccia grigia e quella a buccia dorata. La prima varietà è caratterizzata da una forma leggermente bislunga, aroma intenso e buccia particolarmente dura.

Quello a buccia dorata invece si divide in 3 varietà catalogate in base alla forma del bulbo: lunga, semi lunga e rotonda.

Lo scalogno di Romagna, che dal 1997 ha ricevuto il marchio IGP, appartiene alla famiglia dello scalogno semi lungo. Quello di Jersey ed il precoce di Niort appartengono invece alla varietà rotonda. Per quanto riguarda invece la varietà lunga, troviamo lo scalogno Coscia di pollo.

Ricetta Scalogni Caramellati

Ingredienti

  • 2 Kg di scalogni sbucciati e freschi
  • 2 Cucchiai di prezzemolo fresco tritato
  • 6 Cucchiai di burro
  • 3 Cucchiai di zucchero
  • 3 Cucchiai di acero di vino rosso
  • Mezzo cucchiaino di sale
  • Mezzo cucchiaino di pepe macinato

Preparazione

Sciogliere il burro in una padella ed aggiungere lo scalogno e lo zucchero. Cuocere il tutto per 10 minuti. Quando lo scalogno è ben rosolato aggiungere l’aceto, il sale ed il pepe. Mettere la padella in forno e cuocere per 20 minuti a 180°. Al termine aggiungere il prezzemolo e servire caldo.

Curiosità

Scalogno: proprietà e benefici

 

Sin dai tempi più antichi si riteneva che lo scalogno avesse proprietà afrodisiache. Anche Ovidio, nelle sue opere, faceva riferimento ai suoi effetti stimolanti.

Di questo ortaggio si possono utilizzare anche le foglie che possono venire impiegate allo stesso modo dell’erba cipollina.

Lo scalogno contiene meno acqua rispetto alla cipolla e nel soffritto tende ad annerirsi più velocemente. Anche la digestione diventa più difficoltosa. Evitare quindi di soffriggerlo troppo per renderlo più digeribile.

Il suo aroma è dovuto in gran parte al solfuro di allile, una sostanza con diverse proprietà in grado di apportare benefici alla nostra salute.

Il nome scientifico della pianta sembra derivare dall’antico porto di mare israeliano Ascalona.

In India lo scalogno mescolato con lo zucchero viene usato tradizionalmente come rimedio casalingo per il mal di gola e per le infezioni.

Forse non Tutti sanno Che

La raccolta avviene tra giugno e luglio quando le foglie della pianta diventano giallognole e dall’aspetto appassito.

Contiene vitamina C ma, per poterne beneficiare, occorre mangiarlo crudo in quanto il calore della cottura distrugge la vitamina.

Per la semina non ha particolari esigenze, l’unica cosa a cui fare attenzione è quella di non piantarlo due anni di seguito nello stesso terreno, in quanto consuma gran parte delle sostanze nutrienti presenti.

A Riolo Terme, una cittadina in provincia di Ravenna, verso la fine di Luglio, si svolge la fiera dello scalogno.

Il consumo regolare di scalogno migliora la circolazione sanguigna.

L’assunzione di questo ortaggio va evitata dagli individui interessati da problemi gastrici come  l’ulcera.

Va conservato in un luogo fresco ed al riparo dalla luce, in frigorifero può conservarsi anche per 2 settimane.

Come la cipolla anche lo scalogno, quando tagliato, fa lacrimare gli occhi. Bisogna però evitare di metterlo sotto l’acqua perché il suo sapore ne risente in modo negativo.

Scalogno: Proprietà e Benefici

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

Back to top button