Home / Sedano: Proprietà e Benefici

Sedano: Proprietà e Benefici

Sedano

Il sedano è un ortaggio ricco di vitamina C ed altri costituenti con proprietà terapeutiche interessanti. Il suo consumo regolare può apportare diversi benefici alla salute che ora andremo a vedere.

Il sedano, nome scientifico Apium graveolens, è una pianta erbacea biennale appartenente alla famiglia delle Ombrellifere. Questo tipo di sedano altro non è che la derivazione dal sedano palustre operata per mano degli agricoltori nel corso dei secoli.

Sedano: proprietà e benefici
Sedano: proprietà e benefici

Il sedano è presente in diverse varietà. Queste vengono classificate in base ad alcune caratteristiche come ad esempio il colore delle canne, delle foglie, il periodo di fioritura o la predisposizione alla conservazione. I gruppi principali sono 3: dulce, la più diffusa, rapaceum e silvestre.

Indice

In Italia l’80 % circa della produzione totale di sedano proviene solamente da 4 regioni: Piemonte, Puglia, Emilia Romagna, Lazio. Grazie al suo profumo delicato ed al suo gusto particolarmente gradevole, il sedano è un alimento appetitoso ed apprezzato. Allo stesso tempo è anche un ortaggio in possesso di proprietà terapeutiche che vedremo in seguito.

Composizione Chimica

Composizione chimica per 100 g di prodotto
Acqua g 95,2
Fibre g 1,6
Grassi g 0,2
Proteine g 0,7
Carboidrati g 3
Zuccheri g 1,8
Ceneri g 0,7
Minerali
Sodio mg 80
Potassio mg 255
Fosforo mg 21
Calcio mg 40
Magnesio mg 11
Zinco mg 0,1
Rame mg 0,04
Manganese mg 0,1
Ferro mg 0,2
Selenio mcg 0,4
Vitamine
Vitamina A IU 448
B1 mg 0,02
B2 mg 0,05
B3 mg 0,3
B5 mg 0,2
B6 mg 0,07
Vitamina C mg 3,1
Vitamina E mg 0,2
K mcg 29
J mg 6,1
Beta-Carotene mcg 270
Luteina Zeaxantina mcg 283
Folati mcg 36
Zuccheri
Saccarosio g 0,1
Destrosio g 0,5
Fruttosio g 0,5
Galattosio g 0,7

Gli aminoacidi: acido aspartico, acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina.

Le più recenti ricerche in ambito scientifico hanno evidenziato la presenza di una sostanza della famiglia dei flavonoidi con proprietà antiossidanti. Il composto si chiama luteolina e pare sia in grado di proteggere il cervello dagli stati infiammatori.

Calorie

Le calorie fornite da 100 grammi di parte edibile sono molto basse, solamente 16.

Sedano: Proprietà e Benefici

Sedano proprietà e benefici

Abbassa la Pressione Sanguigna

Contiene composti chimici organici che, insieme all’attività del potassio, rilassano le pareti dei vasi sanguigni. Permettono quindi un maggior afflusso di sangue in tutto il corpo. In questo modo si determina un abbassamento della pressione arteriosa con benefici per la salute dell’apparato cardiovascolare.

Radicali Liberi

I composti antiossidanti presenti nel sedano, le cumarine in particolare, svolgono una funzione molto utile nel contrastare gli effetti nocivi dei radicali liberi. I benefici che ne derivano riguardano la prevenzione nei confronti di alcuni tipi di tumore e delle malattie cardiovascolari.

Antitumorale

I primi studi in questa direzione hanno dimostrato che questo prezioso vegetale aiuta a prevenire certi tipi di tumore. In particolar modo la sua attività sembra efficace contro la leucemia, il tumore intestinale e quello al seno.

Secondo i ricercatori dell’Università di Aarhus in Danimarca, questi benefici sono da ricondursi ai poliacetileni. Secondo lo studio infatti, questi composti hanno mostrato diverse ed interessanti attività biologiche. I poliacetileni sono infatti risultati essere citotossici, antinfiammatori, antitumorali, antiaggreganti ed antibatterici.

Antibatterici

Nella storia dell’umanità i suoi semi sono stati usati per secoli come medicina con proprietà antibatteriche. Queste virtù della pianta sono state confermate da uno studio del 2009 pubblicato sul Journal of Pharmacy and Pharmacology. Nello studio i ricercatori hanno confermato la presenza di composti antibatterici nella composizione chimica dei semi.

I principi attivi presenti in questo ortaggio possono influire sull’effetto di determinati farmaci. Uno studio del 2009 ha esaminato gli effetti del succo di sedano in relazione a quelli di un farmaco chemioterapico.

Il farmaco in questione è la doxorubicina ed è stato testato su animali. Durante i test si è scoperto che il succo di sedano ha avuto un effetto positivo sul trattamento con questo farmaco. Il succo ha inoltre ridotto il danno causato dai radicali liberi e protetto le cellule dallo stress ossidativo.

Sistema Immunitario

Ha un alto contenuto di vitamina C, la sua assunzione favorisce il rafforzamento del sistema immunitario. Protegge quindi dalle malattie tipiche della cattiva stagione come il raffreddore e l’influenza.

Colesterolo

La fibra ed altri composti chimici organici, sono utili a ridurre i livelli di colesterolo LDL nel sangue. La riduzione del colesterolo previene la formazione di pericolose placche nelle arterie. La sua assunzione è quindi associata ad una migliore salute del cuore e dell’apparato cardiovascolare.

Olio essenziale di semi di sedano

Digestivo

La fibra alimentare è ben conosciuta per le sue proprietà digestive. La sua assunzione aumenta la motilità intestinale e previene la stitichezza.

Gastrite

Il Centro Medico dell’Università del Maryland suggerisce che la regolare assunzione di sedano può aiutare a prevenire la gastrite. I flavonoidi infatti inibiscono la formazione dei batteri intestinali responsabili dell’infiammazione delle pareti dello stomaco.

Proprietà Diuretiche

semi di sedano hanno proprietà diuretiche, la loro assunzione favorisce la minzione. Aiuta inoltre ad espellere l’acido urico in eccesso, prevenendo così alcune patologie come la gotta. I semi apportano benefici anche in caso di cistiti, problemi alla vescica e di calcoli renali.

Disintossicante

Tutte le parti di questo vegetale agiscono come un disintossicante. Semi, radi e foglie hanno tutti proprietà depurative. Chi consuma regolarmente questo ortaggio riduce il rischio di malattie al fegato, al pancreas, al fegato ed alla cistifellea.

Previene le Infezioni del Tratto Urinario

Come abbiamo visto in precedenza i suoi semi hanno proprietà diuretiche ed aiutano a smaltire l’acido urico. Questo significa che la sua assunzione stimola anche la minzione. Alcuni studi suggeriscono che il sedano è efficace nella prevenzione delle infezioni del tratto urinario nelle donne.

Asma

Il sedano, grazie al buon contenuto di vitamina C, ha proprietà antinfiammatorie che riducono i sintomi dell’asma.

Perdita di Peso

Mangiare sedano o bere il suo succo può essere d’aiuto nella perdita del peso. Questo vegetale infatti ha un apporto calorico molto basso ed è ricco di fibre alimentari. Queste, una volta assunte, aumentano il senso di sazietà e diminuiscono quindi l’appetito.

Bruciore di Stomaco

Grazie alla sua bassa acidità è un alimento consigliato per far passare il bruciore di stomaco. L’introduzione del sedano nella dieta di pazienti con reflusso acido porta dei miglioramenti. Questa proprietà è stata dimostrata da uno studio pubblicato su Annals of Otology, Rhinology & Layingology. 

Previene  le Malattie Croniche

Questo vegetale è molto ricco di flavonoidi. Uno studio del 2014 ha dimostrato le proprietà antiossidanti dei flavonoidi presenti nell’ortaggio. I flavonoidi sono stati testati in vitro sugli animali. Gli effetti benefici degli antiossidanti si sono visti soprattutto nel fegato, nel cuore e nei reni dei topi.

Antinfiammatorio

Gli antiossidanti ed i polisaccaridi contenuti in questo vegetale sono noti per agire come anti infiammatori. In particolar modo stiamo parlando dei flavonoidi e dei polifenoli. L’infiammazione è spesso la causa di malattie croniche come i tumori, l’artrite e le malattie cardiache.

Protegge il Fegato

Per ora ci sono solamente degli studi condotti sui ratti che, se confermati sugli esseri umani, fanno ben sperare. Gli studiosi hanno alimentato dei ratti con sedano, cicoria ed orzo per un certo periodo di tempo. Al termine del test si è riscontrata una diminuzione di grasso pericoloso nel fegato.

Lo studio è del 2011 ed è stato condotto dai ricercatori dell’dell’Università di Helwan in Egitto. I ricercatori hanno aggiunto sedano, cicoria e d orzo ad una dieta ad alto contenuto di colesterolo nei ratti. Questa aggiunta ha determinato un miglioramento della funzione epatica e dei livelli i grassi nel sangue. Si ritiene che l’aggiunta di questo ortaggio nella dieta possa apportare benefici a chi ha problemi di fegato.

Previene le Ulcere

Il sedano contiene un estratto di etanolo particolare che è utile per proteggere il rivestimento dell’apparato digerente dalle ulcere. A sostenerlo è uno studio del 2010 pubblicato sul Journal of Pharmaceutical Biology.

L’estratto di etanolo rigenera i livelli di muco gastrico. Questi servono per prevenire la formazione di lesioni nel rivestimento dello stomaco.

Olio Essenziale di Sedano

Oltre ad avere proprietà fungicide dimostrate, il suo olio essenziale pare avere una buona attività antitumorale. La presenza di 2 composti antiossidanti si è rivelata efficace per la riduzione dei tumori nei ratti. Si attendono sviluppi.

Gli studi hanno dimostrato che i composti antiossidanti sono utili per una vasta gamma condizioni che vengono peggiorate dall’infiammazione. Sindrome dell’intestino irritabile, disturbi della pelle, infezioni del fegato e dei reni tanto per citarne alcune.

Curiosità

Sedano: proprietà e benefici

La scienza ha confermato quello che già i popoli dell’antichità sostenevano. Grazie alla presenza di vitamina E, il sedano non ha solo proprietà rivitalizzanti, ma anche afrodisiache.

La reputazione del sedano come alimento afrodisiaco risale al tempo degli antichi romani.

Grazie alla sua attività depurativa e diuretica, il sedano rappresenta sicuramente un ottimo alimento per combattere la cellulite.

Può essere coltivato durante quasi tutti i periodi dell’anno. I mesi invernali più freddi e soggetti a temperature inferiori allo zero sono invece esclusi.

Un ottimo aiuto per combattere l’insonnia e lo stress si può ottenere bevendo un infuso preparato con i suoi semi.

Il suo succo aggiunto di un po’ di ghiaccio ed un pizzico di sale rappresenta un’ottima bevanda rigenerante e rimineralizzante.

Ogni anno, dal 1965, la terza domenica di ottobre, si svolge a Trevi, in Umbria, la sagra del sedano.

La coltivazione di questo particolare ortaggio richiede un terreno fresco, ben concimato e soprattutto ben irrigato.

Il sedano lo si può trovare in vendita tutto l’anno. Quello che però si trova disponibile in primavera è quello apprezzato per la sua particolare tenerezza.

Semi di sedano

Forse non Sapevi che

In Italia vi è un’alta richiesta di sedano chiaro che si ottiene mediante la tecnica dello sbiancamento. Lo sbiancamento consiste, tramite la copertura sul campo, nell’eliminazione della clorofilla che è quella sostanza che conferisce il colore verde.

Il tipico sapore e profumo è dovuto alla presenza di una sostanza di nome sedanina.

È un ortaggio molto antico. I documenti mostrano che le sue foglie facevano parte dei resti ritrovati nella tomba di Tutankhamon, il faraone morto nel 1323 a.C.

Nell’antica Grecia le sue foglie avevano un duplice uso. Si usavano come ghirlande per i morti o per comporre corone per onorare i vincitori in battaglia.

Omero racconta che Achille fece guarire il suo cavallo che era gravemente ammalato facendogli mangiare una pianta di sedano.

I suoi semi, come quelli del finocchio, hanno la proprietà di facilitare l’eliminazione dei gas intestinali.

Sedano: Proprietà e Benefici

Ultimo aggiornamento 22/11/2017

Versione lingua inglese

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.