Home / Segale: Proprietà e Benefici

Segale: Proprietà e Benefici

Segale: Proprietà e Benefici

La pianta della segale, nome scientifico Secale cereale, è un cereale con buone proprietà nutritive. La pianta appartiene alla famiglia delle Graminacee ed è probabilmente originaria dell’Asia minore.

Segale: proprietà e benefici

La segale, rispetto agli altri cereali si differenzia per la sua buona resistenza ai climi freddi. Ha una buona adattabilità ad altitudini elevate ed ai terreni poveri di nutrienti. Condizione quest’ultima tipica di alcune zone di montagna dove la segale è coltivata.

A livello mondiale è il cereale più coltivato ed utilizzato dopo il grano, soprattutto in alcuni paesi nordici. In questi paesi il cereale detiene il primo posto a livello di coltivazione. Già dal secolo scorso però, a causa del calo della domanda, la coltivazione e quindi la produzione di segale hanno subito un lento ma continuo calo.

Composizione Chimica

Contiene il 10,6 % d’acqua, il 10,3 % di proteine, l’1,6 % di ceneri, il 15,1 % di fibre alimentari, l’1 % di zuccheri e l’1,5 % di grassi.

Questi i minerali: zinco, rame, manganese, calcio, sodio, fosforo, potassio, magnesio, ferro e selenio.

Contiene vitamina A, le vitamine B1, B2, B3, B5 e B6, vitamina E, la vitamina K e la vitamina J. Contiene inoltre beta-carotene, luteina e zeaxantina che sono composti antiossidanti.

Questi gli aminoacidi: alanina, arginina, acido aspartico, acido glutammico, glicina, isoleucina, fenilalanina, istidina, leucina, metionina, lisina, triptofano, valina, prolina, serina, treonina e tirosina.

Segale: Proprietà e Benefici

Segale: proprietà e benefici

Lassativa

Grazie al buon contenuto di fibre ha proprietà lassative che aiutano a regolarizzare le funzioni intestinali.

Digestione e Flatulenza

La buona quantità di fibre, oltre che favorire il processo digestivo, previene la formazione di gas intestinali ed anche il tumore al colon.

Pressione Sanguigna

Alcuni studi suggeriscono che i minerali, le vitamine e la qualità di fibra alimentare presenti nella segale, abbiano proprietà utili ad abbassare la pressione arteriosa.

Ricostituente

Grazie al buon contenuto di vitamine e di sali minerali, ha anche proprietà energetiche e ricostituenti. Queste sono utili in caso di stress psicofisico o di convalescenza.

Diabete

Ha un basso indice glicemico pari a 45. Grazie alle sue proprietà aiuta a controllare il livello di zucchero nel sangue ed è quindi un alimento idoneo per i diabetici.

Asma Infantile

I bambini che assumono regolarmente cereali come la segale, hanno meno probabilità di sviluppare l’asma rispetto ai bambini che non li consumano. Questo è quanto emerge da una ricerca condotta in alcune scuole americane.

Aiuta a Dimagrire

Il tipo di fibra presente in questo minerale è abbastanza unico. Infatti, a causa delle sue caratteristiche organolettiche, conferisce un senso di sazietà maggiore rispetto a quello di altri cereali. In questo modo riduce l’appetito ed è quindi utile a chi vuole perdere qualche chilo di troppo.

Calcoli Biliari

Recenti studi hanno dimostrato che la segale può contribuire a ridurre l’entità dei calcoli biliari. La fibra di questo cereale infatti può ridurre la quantità di acidi biliari con conseguenti benefici sulla formazione dei calcoli.

Pane di segale

La Segale Cornuta

La pianta è spesso soggetta agli attacchi del fungo Claviceps purpurea, conosciuto comunemente con il nome di Ergot che in francese significa sperone. Il fungo infatti, quando infetta la segale, produce degli sclerozi, ovvero protuberanze simili a piccole corna. Queste sono all’origine del nome della pianta, ovvero la segale cornuta.

Queste protuberanze, che altro non sono che prolungamenti del fungo stesso, contengono al loro interno degli alcaloidi tossici. Sono molto pericolosi in caso di ingestione per gli esseri umani e gli animali.

Questi alcaloidi, tra i quali vi è l’acido lisergico, sono vaso costrittori e danneggiano quindi l’apparato circolatorio coinvolgendo anche il sistema nervoso centrale. In alcuni casi si verificano anche allucinazioni.

La malattia che deriva dall’ingestione di spighe infette prende il nome di ergotismo. Nei tempi antichi era anche noto come Fuoco di Sant’Antonio.

Calorie

100 grammi di segale hanno un apporto calorico pari a 338 calorie.

Curiosità

Segale: proprietà e benefici

I paesi maggiori produttori sono Russia, Polonia, Germania e Bielorussia.

La segale, come il grano, l’orzo ed il farro, contiene glutine, non è un alimento adatto per i celiaci.

Dallo studio del fungo Claviceps purpurea, causa della segale cornuta, l’industria farmaceutica ha ricavato dei medicinali con proprietà vasocostrittori.

Anche se la digestione di questo cereale risulta più difficoltosa rispetto agli altri cereali, i benefici che ne seguono ripagano lo sforzo.

In Trentino Alto Adige ed in Veneto è molto diffuso il consumo di pane di segale che spesso viene abbinato allo speck.

La farina di segale, a causa della tipologia di glutine contenuta, ha pessime proprietà dal punto di vista della lievitazione. Per questo motivo, per la produzione di pane, viene spesso abbinata alla farina di frumento.

Mischiata all’orzo e ad altri cereali viene impiegata per la produzione di certi tipi di birra.

Per quanto riguarda le malattie, la segale è meno soggetta ad attacchi da parte di insetti rispetto agli altri cereali.

Segale: Proprietà e Benefici

Ultimo aggiornamento: 05/03/2017

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.