Semi di Lino: Proprietà e Benefici

Semi di Lino

Grazie alle loro proprietà terapeutiche i semi di lino sono da sempre utilizzati nella medicina popolare. Ora anche la medicina ufficiale ne riconosce i benefici sulla salute


I semi di lino sono un prodotto dalle sorprendenti proprietà terapeutiche.

Esistono circa 200 specie di piante del lino con fiori dei più svariati colori. Si va dal classico azzurrino, al viola, il giallo, rosso, bianco, rosa, blu a altre sfumature.

Semi di lino proprietà e benefici
Semi di lino proprietà e benefici

I semi di lino si ricavano dalla Linum usitatissimum, una pianta appartenente alla famiglia delle Linaceae.

Il lino viene coltivato su larga scala sin dai tempi più antichi, e della sua pianta non si getta via nulla. Grazie alle sue proprietà viene utilizzata in vari campi. Da quello terapeutico, a quello tessile, da quello cosmetico a quello artistico. I semi di lino si usano anche come mangime per vari animali e per molti altri usi ancora.

Indice

I semi di lino hanno forma ovale, di colore rosso scuro, quasi marrone. Le estremità sono aguzze, i semi sono lisci al tatto e lucidi. I semi di lino si raccolgono fra luglio e settembre tramite trebbiatura, allo stesso modo del frumento.

Composizione Chimica

Le principali sostanze contenute nei semi di lino sono rappresentate dai lignani e dagli acidi grassi omega 3. Quest’ultimi sono presenti in percentuali importanti, i lignani invece hanno proprietà antiossidanti.

Gli omega 3, conosciuti come grassi buoni, hanno effetti salutari sul cuore ed un cucchiaio di semi di lino ne contiene circa 1,7 grammi.

Ma vediamo nel dettaglio la composizione chimica dei semi di lino.

Composizione chimica per 100 g di semi di lino
Acqua g 9,69
Proteine g 18,29
Carboidrati g 28,88
Grassi g 42,16
Zuccheri g 1,55
Fibre g 27,3
Ceneri g 3,72
Omega 3 mg 22813
Omega 6 mg 5911
Minerali
Calcio mg 255
Rame mg 1,220
Ferro mg 5,73
Magnesio mg 392
Manganese mg 2,482
Fosforo mg 642
Potassio mg 813
Selenio mg 25,4
Zinco mg 4,34
Sodio mg 30
Vitamine
B1 mg 1,644
B2 mg 0,161
B3 mg 3,080
B5 mg 0,985
B6 mg 0,473
Vitamina C mg 0,6
Vitamina E mg 0,31
Vitamina J mg 78,7
Vitamina K mcg 4,3
Luteina Zeaxantina mcg 651
Folati mcg 87

Fonte: Nutritionvalue

Aminoacidi: acido glutammico e acido aspartico, arginina, glicina, istidina, cistina, leucina, isoleucina, metionina, prolina, serina, treonina, triptofano, tirosina e valina.

Calorie

100 gr di semi di lino hanno un apporto di 534 kcal.

Semi di Lino: Proprietà e Benefici

Semi di lino proprietà e benefici

Antitumorale

L’aspetto più importante, legato alle proprietà dei semi di lino riguarda il risultato di alcune ricerche condotte negli Stati Uniti. Queste sembrerebbero dimostrare come il consumo dei semi di lino possa ridurre il rischio di sviluppare alcuni tipi di tumore. Seno, prostata, e colon le parti interessate.

Negli studi condotti su animali risulta che gli acidi grassi omega 3 inibiscono la formazione delle cellule tumorali.

Per combattere e prevenire il tumore alla prostata, è utile aggiungere i semi di lino alle insalate, ai succhi di frutta, nel pane e nello yogurt. Questo è quanto sostengono i ricercatori dell’Università del Texas.

Per quanto riguarda il tumore al seno c’è uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Cancer Research che ne conferma le proprietà. I 3 tipi di lignani trovati nei semi di lino possono venire convertiti dai batteri intestinali in 2 composti che bilanciano gli ormoni che sembrano essere responsabili di questo tipo di tumore. Uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Cancer Research ha rilevato che il consumo di questi semi può ridurre il rischio di tumore al seno diminuendone la crescita. (1)

È interessante notare come questi vegetali contengano fino ad 800 volte più lignani rispetto agli altri alimenti di origine vegetale. (2)

Un altro studio pubblicato sul Journal of Nutrition suggerisce che questo alimento può prevenire il tumore all’endometrio e alle ovaie. (3)

Consumati regolarmente possono aiutare a prevenire l’insorgenza di alcuni tipi di tumori come quello al seno, alla prostata, al colon ed alle ovaie. Per questo motivo questi vegetali sono inclusi nel protocollo di dieta Budwig. (4)

Studi osservazionali suggeriscono che chi consuma semi di lino ha un rischio più basso di tumore al seno, in particolare le donne in menopausa. (5)

Colesterolo

semi di lino, se consumati regolarmente, riducono sensibilmente la quantità di colesterolo cattivo nel sangue con benefici per la salute cardiovascolare. A sostenerlo è uno studio condotto nel centro di ricerca per la nutrizione ed il benessere dell’Università dell’Iowa.

Un articolo pubblicato su Nutrition and Metabolism spiega il meccanismo con cui i semi di lino riducono il colesterolo nel sangue. Il contenuto di fibra intrappola i grassi ed il colesterolo nell’apparato digestivo. In questo modo non possono venire assorbiti dall’organismo. La fibra intrappola anche la bile che contiene colesterolo nella cistifellea. (6)

La bile viene quindi espulsa attraverso il sistema digestivo e l’organismo utilizza quindi il colesterolo in eccesso nel sangue. In questo modo si ha una riduzione dei livelli di colesterolo cattivo.

Un altro studio ha esaminato due gruppi di persone con colesterolo e trigliceridi alti. Ad un gruppo sono stati somministrati 30 grammi di polvere di semi di lino per 40 giorni. Alla fine dei test il gruppo che assumeva sei di lino ha visto diminuire i livelli sia di colesterolo che di trigliceridi. (7)

Glicemia

Secondo uno studio pubblicato su Nutrition Research, se assunti ogni giorno, migliorano il controllo glicemico negli uomini obesi. D’altronde questi vegetali sono già noti per la loro proprietà di saper contrastare i picchi glicemici.

In uno studio le persone che hanno assunto un cucchiaino semi di lino macinati per 30 giorni hanno visto diminuire i loro livelli di zucchero, trigliceridi e colesterolo nel sangue. (8)

In un altro studio, dopo 12 settimane di assunzione di questi semi, i soggetti hanno avuto un leggero calo di resistenza all’insulina. (9)

Diabete 2

Il diabete di tipo 2 è caratterizzato da un’alta percentuale di zuccheri nel sangue. Questa situazione è causata dall’incapacità del corpo a secernere insulina o da una resistenza all’insulina. L’aggiunta di 20-30 grammi di farina di semi di lino al giorno per un mese riduce i livelli di zucchero nel sangue dall’8 al 20 %. (10, 11)

È stato dimostrato che questi effetti benefici sono imputabili alla presenza di fibre insolubili che causa un lento rilascio degli zuccheri nel sangue.

Non Contengono Glutine

I semi di lino sono un ottimo sostituto dei semi di cereali contenenti glutine. Chi ha quindi una tolleranza al glutine li può consumare tranquillamente. Sono anche indicati come fonte di acidi grassi omega 3 per le persone allergiche ai frutti di mare.

Radiazioni

L’Università della Pennsylvania ha addirittura dimostrato che un regolare consumo di semi di lino protegge il tessuto cutaneo dalle radiazioni.

Salute Cardiovascolare

Diversi studi suggeriscono che le diete a base di omega 3 di derivazione vegetale prevengono l’indurimento la formazione di placche nelle arterie. I lignani sembrano ridurre la formazione di placche nelle arterie del 75 %.

Digestione

La fibra alimentare presente nei semi aiuta a regolarizzare il transito del cibo attraverso il nostro intestino. Aiuta quindi l’organismo ad assorbire le sostanze nutrienti con benefici per l’apparato digestivo.

Alto Contenuto Acidi Grassi Omega 3

Si sente molto parlare dei benefici per la salute dell’olio di pesce e degli omega 3 che contiene. L’olio di pesce contiene 2 acidi grassi denominati EPA e DHA. Questi semi vegetali invece contengono un tipo di omega 3 denominato ALA.

Circa il 20 %  di ALA può essere convertito in EPA ed il 5 % in DHA. Questo è quanto emerge da uno studio pubblicato su Nutrition Reviews. (12)

Vi sono anche diversi studi che collegano gli acidi grassi omega 3 ad un ridotto rischio di ictus. (13)

Sistema Immunitario

I semi di lino contengono l’acido alfa-linoleico ed i lignani che migliorano la risposta del sistema immunitario contro le malattie infiammatorie.

Olio di semi di lino – 1 litri – 100% puro

Guarda

Utili nelle Diete

Vengono spesso utilizzati nelle diete. Oltre a mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue, danno un senso di sazietà. Questo aumenta e mantiene la sensazione di sazietà evitando così di assumere cibo in eccesso durante la giornata.

Questa loro proprietà è supportata da uno studio pubblicato sul Journal of Nutrition. (14)

Proteine di Alta Qualità

I semi di lino sono una grande fonte di proteine vegetali. Ad oggi c’è un grande interesse per questo tipo di proteine e per i loro benefici sulla salute. Queste proteine sono ricche di amminoacidi come l’arginina, l’acido aspartico e l’acido glutammico. (15)

Ci sono inoltre diversi studi sugli animali che dimostrano che queste proteine hanno effetti sul sistema immunitario e sulla prevenzione dei tumori. (16, 17, 18)

Fanno Bene agli Occhi

Il buon contenuto di acidi grassi omega 3 contribuisce alla salute degli occhi. In particolare previene la degenerazione maculare, una patologia legata agli occhi tipica dell’età avanzata.

Benefici alla Pelle

L’olio può essere utilizzato per trattare aree infiammate della pelle in caso di brufoli, acne ed eczemi.

Capelli ed Unghie

I loro benefici si estendono anche ai capelli e alle unghie, assumerli regolarmente li rinforza.

Pressione Sanguigna

30 grammi di semi al giorno riducono la pressione in modo significativo. A sostenerlo è uno studio del 2013 condotto in Canada. (19)

Un altro studio suggerisce che chi sta assumendo farmaci per la pressione, mangiando regolarmente semi di lino la riduce ulteriormente. (20)

Altre Proprietà

I semi di lino apportano benefici anche per la cura di altre patologie come infiammazioni, ascessi ed emorroidi. Non solo. Proteggono l’apparato cardiovascolare infatti, stabilizzando il battito cardiaco, riescono a ridurre il rischio di infarto.

Biologici 500 gr

Guarda

Olio di Semi di Lino

Dai semi di lino si ricava l’omonimo olio, molto utile alla nostra salute in quanto ricco di sostanze con proprietà benefiche. È particolarmente ricco di acidi grassi essenziali, omega 3 e omega 6.

Il nostro organismo non è in grado di produrre questi acidi, per cui devono necessariamente essere introdotti tramite alimentazione. L’olio di semi di lino ne rappresenta un’ottima fonte.

Un regolare consumo di quest’ olio è consigliato per proteggere l’organismo da malattie cardiovascolari, alcuni tipi di tumore e stati infiammatori. Importantissima la presenza della vitamina E in alta percentuale.

La sua attività antiossidante e quella sella lecitina, sono utili per il controllo del sistema nervoso.

Ricordiamo che, come per tutti i tipi di alimenti, non bisogna esagerare nell’assunzione. Due cucchiaini al giorno sono più che sufficienti per soddisfare il fabbisogno quotidiano di omega 3.

Usato anche in pittura, conferisce un’ottima tenuta alla pennellata e una maggio lucentezza dei colori.

Vari Utilizzi

Pianta del lino con fiori

Già 6.000 anni fa, in Egitto, si impiegava il lino per tessere preziose bende che venivano poi usate per avvolgere le mummie dei faraoni. In seguito il lino si diffuse e venne apprezzato un po’ in tutto il mondo. Con le sue fibre vennero fabbricate stoffe pregiate destinate a vestire persone appartenenti all’alta società.

Il lino ha anche un uso cosmetico. Avendo proprietà emollienti, viene impiegato per la cura della pelle e soprattutto dei capelli ai quali sembra donare lucentezza e morbidezza particolari.

Il lino viene anche utilizzato per fabbricare carta pregiata di lunga durata. Le sue fibre sono presenti anche nella carta che avvolge le sigarette.

Tisana ai Semi di Lino

Versare il contenuto di un cucchiaino di semi di lino  in 25 cl di acqua tiepida e lasciarli in ammollo per circa 2 ore, mescolando di tanto in tanto. Filtrare il tutto ed utilizzare per dei gargarismi ed ottenere dei benefici nella cura del mal di gola.

Curiosità

La pianta del lino veniva coltivata a Babilonia già 3.000 anni prima della venuta di Cristo. Sembra, che addirittura il re Carlo Magno, affascinato dalle loro proprietà benefiche, promulgò una legge che obbligava i suoi sudditi a farne regolare consumo.

Semi di lino: proprietà e benefici

Non a caso sono considerati da alcuni uno degli alimenti più potenti che esistano al mondo in termini di benefici alla nostra salute.

Sono ricoperti da una cuticola molto resistente che non viene intaccata dai succhi gastrici. Quindi, per assimilare i nutrienti, è necessario tritarli (con un tritatutto o un macina caffè).

Una volta tritati vanno consumati subito. Infatti gli oli liberati sono molto sensibili a luce e calore ed hanno quindi una veloce decadenza.

I semi di lino sono l’alimento che contiene in assoluto la quantità maggiore di acidi grassi Omega 3. L’acido grasso principale contenuto nei semi è l’acido alfa-linoleico o ALA.

Controindicazioni

Attenzione a non esagerare con le quantità. Un consumo eccessivo di semi di lino può causare gonfiore e flatulenza, nausea, diarrea e dolori di stomaco.

Semi di lino: Proprietà e Benefici

Versione lingua inglese

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

Back to top button