Shiitake: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Shiitake Proprietà

I funghi shiitake hanno proprietà terapeutiche già note da secoli alle popolazioni dei paesi asiatici. Ecco i loro valori nutrizionali e i benefici sulla salute supportati da studi scientifici


Il fungo shiitake, nome scientifico Lentinus Edodes, è un fungo commestibile con note proprietà terapeutiche. Il fungo è molto conosciuto ed utilizzato nel continente asiatico, in particolar modo in Cina e Giappone. In questi paesi infatti, il fungo viene utilizzato da secoli sia come alimento sia a scopo terapeutico.

Shiitake: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali
Shiitake: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Lo shiitake cresce normalmente in primavera ed in autunno su tronchi di alberi con legno duro. In particolar modo sulla quercia, meno su faggi e castagni. È uno dei funghi più consumati al mondo, non solo per le sue proprietà terapeutiche ma anche per il suo gusto molto apprezzato.

In Italia lo si trova in commercio nelle erboristerie o nei negozi etnici generalmente secco. È disponibile anche in capsule contenenti il suo estratto. Negli ultimi anni viene coltivato con successo anche nel nostro Paese.

Sono un alimento molto versatile, possono essere consumati sia come contorno che come piatto singolo. Del fungo normalmente si consuma il cappello in quanto il gambo risulta essere troppo fibroso. Quest’ultimo, visto i suoi buoni valori nutrizionali, può essere usato per la preparazione di ottimi brodi vegetali.

Indice

In commercio si trovano sia freschi che essiccati. Nella tradizione orientale vengono impiegati per la preparazione della zuppa di miso.

Gli studi scientifici hanno dimostrato che i funghi shiitake apportano benefici nel trattamento di alcuni tumori. Il suo contenuto di nutrienti stimola il sistema immunitario e riduce i livelli di colesterolo. I ricercatori ritengono che il segreto delle proprietà benefiche dei funghi medicinali sia dovuto alla presenza dei polisaccaridi.

Valori Nutrizionali dei Funghi Shiitake

Tabella Nutrizionale per 100 gr di funghi shiitake essiccati
Acqua g 9,5
Proteine g 9,58
Grassi g 0,99
Carboidrati g 75,37
Fibre g 11,5
Zuccheri g 2,21
Ceneri g 4,56
Minerali mg
Calcio mg 11
Ferro mg 1,72
Rame mg 5,16
Magnesio mg 132
Fosforo mg 294
Manganese mg 1,176
Potassio mg 1534
Sodio mg 13
Zinco mg 7,66
Selenio mcg 46,1
Vitamine
B1 mg 0,3
B2 mg 1,27
B3 mg 14,1
B5 mg 21,879
B6 mg 0,965
B12 mcg 0
Vitamina C mg 3,5
Vitamina E mg 0
Vitamina D IU 154
Vitamina J mg 201,7
Folati mcg 163

Fonte: USDA

Contiene tutti gli aminoacidi essenziali: metionina, lisina, arginina, metionina e fenilalanina.

Contiene inoltre l’egosterolo e molti polisaccaridi dei quali il lentinano rappresenta il componente principale.

Calorie

100 grammi di shiitake essiccati hanno una resa calorica pari a 296 kcal.

Shiitake: Proprietà e Benefici

I Funghi Shiitake Abbassano il Colesterolo

Grazie alla presenza dell’eritadenina abbassa i livelli di colesterolo cattivo LDL nel sangue. Mantiene quindi le arterie elastiche ed abbassa la pressione arteriosa.

Abbassando i livelli di colesterolo previene la formazione di pericolose placche nei vasi sanguigni.

Si ha così una riduzione del rischio di sviluppare malattie cardiovascolari come l’arteriosclerosi, l’infarto e l’ictus.

Uno studio condotto in Giappone ha dimostrato che l’assunzione del fungo shiitake aumenta la concentrazione del colesterolo presente nelle feci. Lo studio conferma quindi questa proprietà salutare del fungo. (1)

Perdita di Peso

Lo shiitake ha un alto contenuto di fibra ed è molto basso in calorie. La sua assunzione provoca un senso di sazietà abbastanza duraturo che impedisce così di assumere cibo in eccesso. Questo lo rende ideale per le persone che vogliono perdere peso.

Uno studio condotto sui ratti ha stabilito che una dieta ad alto contenuto di questo fungo riduce del 35 % il peso corporeo rispetto ad una dieta a basso contenuto di shiitake. Tra gli altri effetti benefici del fungo i ricercatori hanno anche rilevato una diminuzione dei livelli di trigliceridi nel sangue. (2)

Sistema Immunitario

Grazie al loro contenuto di vitamine, enzimi e minerali importanti, le proprietà dei funghi hanno effetti benefici sul sistema immunitario. Uno studio di 4 settimane ha coinvolto 52 persone tra maschi e femmine con un’età compresa tra i 21 ed i 41 anni. I partecipanti allo studio hanno consumato dai 5 ai 10 grammi al giorno di fungo shiitake.

Al termine dei test i partecipanti hanno sperimentato un miglioramento dell’immunità a livello intestinale ma non solo. Anche i livelli di infiammazione sono scesi dopo 4 settimane di consumo dei funghi. (3)

Radicali Liberi

I funghi hanno un alto contenuto di un composto antiossidante particolarmente attivo nel contrastare i radicali liberi. Il nome di questa sostanza è ergotioneina. Questa caratteristica è stata confermata da una ricerca condotta presso l’American Chemical Society Meeting di Washington nel 2005.

Shiitake in Polvere Biologico, Fungo Essiccato al Sole e Macinato a Basse Temperature, Prezioso Contenuto di Vitamine, Amminoacidi ed Antiossidanti – 150 gr

Tasto Amazon

Antitumorale

Da recenti studi pare che il lentinano, un polisaccaride contenuto nel fungo, abbia proprietà antitumorali. Sembra inoltre che il fungo si sia rivelato efficace anche nella protezione del fegato. Le sue proprietà antivirali vengono utilizzate anche nella cura dell’HIV e dell’epatite.

Uno studio americano ha esaminato gli effetti del fungo sulle cellule tumorali mammarie. I risultati suggeriscono che il fungo shiitake è in grado di inibire la crescita delle cellule tumorali. In particolare è stata sottolineata la sua capacità di uccidere le cellule tumorali per apoptosi. (4)

Salute del Cuore

Contengono steroli che interferiscono con la produzione di colesterolo nel fegato. La loro assunzione permette di mantenere le arterie libere dalla placca con conseguenti benefici per la salute cardiovascolare.

Uno studio giapponese ha scoperto che l’assunzione di shiitake previene l’aumento della pressione sanguigna nei ratti ipertesi. La loro assunzione ha ridotto i livelli di colesterolo VLDL. (5)

Shiitake e Artrite

Lo shiitake potrebbe contribuire a ridurre il rischio di artrite o perlomeno limitarne l’avanzamento. Questo è quanto suggerito da uno studio pubblicato su The Journal of Nutrition nel 2011. Questi benefici sono da imputare ad una tipologia di fibra chiamata beta-glucano. Al termine del trattamento i pazienti hanno avuto un riscontro positivo con diminuzione dell’acne e delle cicatrici. (6)

Antibatterici

Il fungo shiitake contiene diversi composti con proprietà antibatteriche, antifungine ed antivirali. I composti sono l’eritadenina, il lentinano, le centinamicine e l’acido ossalico. (7)

Negli ultimi tempi stanno aumentando i casi di batteri resistenti agli antibiotici. Per questo motivo i ricercatori pensano che sia importante approfondire le proprietà antibatteriche dei funghi shiitake. (8)

Trombosi

È stato dimostrato che il consumo di olio di shiitake è in grado di prevenire con successo la trombosi. Questa patologia è causata da coaguli di sangue che limitano l’afflusso di sangue. Questi funghi hanno un buon contenuto di lentionina, un composto in grado di inibire l’aggregazione piastrinica.

Shiitake e Ossa

Questi funghi sono l’unica fonte naturale di vitamina D. Il nostro organismo ha bisogno di questa vitamina per costruire ossa forti e sane.

Uno studio condotto in Corea ha rilevato che i topi alimentati con dieta a basso contenuto di calcio e di vitamina D, hanno sviluppato i sintomi dell’osteoporosi. Al contrario, quelli alimentati con shiitake e calcio avevano una densità ossea più alta. (9)

Shiitake: Un po’ di Storia

Shiitake: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Lo shiitake, anche grazie alle sue proprietà terapeutiche, è il secondo fungo più utilizzato al mondo. Ancora oggi in Giappone lo shiitake viene chiamato fungo della foresta. Il nome si deve alla sua caratteristica di crescere sui tronchi di determinate piante. In Cina invece viene chiamato fungo profumato.

Pare che in Cina e Giappone il fungo fosse conosciuto già 2.000 anni fa (citazioni dello shiitake compaiono anche in documenti della medicina cinese risalenti a quel periodo). A quell’epoca il fungo faceva già parte della normale alimentazione di alcune popolazioni.

In Cina la coltivazione di questo fungo è addirittura antecedente a quella del riso. Negli ultimi decenni sempre la Cina è diventata il primo paese produttore di shiitake togliendo il primato al Giappone.

Controindicazioni dello Shiitake

I funghi shiitake potrebbero causare reazioni allergiche in individui particolarmente sensibili. I sintomi più comuni di questo tipo di allergia sono l’orticaria, gonfiore a viso, collo e gola, difficoltà respiratorie e aumento del battito cardiaco. (10)

In alcuni casi i funghi potrebbero causare diarrea, mal di stomaco, nausea, vomito e problemi digestivi in generale. Questi disturbi sono associati ad un consumo eccessivo di funghi e all’incapacità dell’organismo di metabolizzarli tutti in una volta.

In rari casi si sono verificate dermatiti e problemi di fotosensibilità. Questi sintomi si sono verificati dopo l’assunzione di polvere di funghi per un lungo periodo. (11)

Curiosità

La parola shiitake deriva da due parole giapponesi che significano fungo e quercia, o perlomeno un albero simile.

Una leggenda attribuisce ad un boscaiolo la scoperta del metodo di coltivazione dello shiitake.

I funghi shiitake hanno un aroma gradevole e nella cucina orientale sono parte integrante della dieta quotidiana.

Alcuni principi attivi estratti dal fungo vengono impiegati in cosmesi per la preparazione di creme anti invecchiamento.

Secondo le antiche credenze orientali il fungo è in grado di mantenere viva la vitalità di chi se ne ciba.

Nella tradizione popolare cinese è utilizzato da sempre per contrastare gli stati influenzali.

Forse non Tutti Sanno Che

Negli ultimi anni, grazie al molto parlare che se ne è fatto, anche in Europa sono stati condotti diversi studi sulle proprietà di questo fungo. Nella maggior parte queste dei casi sono state confermate.

Negli anni 60′ in Giappone, durante alcuni studi sui tumori, si scoprì che vi era una regione in cui si coltivava in modo intensivo lo shiitake. Gli abitanti di questa regione erano pressoché immuni da questo tipo di male. Venne stabilita una relazione tra questi due fattori e si scoprì che una sostanza chiamata lentinano, aveva proprietà antitumorali.

I maggiori produttori di questo fungo a livello mondiale sono Cina e Giappone. Ultimamente il Brasile sta intensificando la sua portata produttiva e non è lontano dagli altri 2 paesi come quantitativo prodotto.

Shiitake: Proprietà, Benefici, Valori Nutrizionali

Disclaimer Mr.Loto

Back to top button