Home / Stufe Catalitiche – Cosa sono e come Funzionano

Stufe Catalitiche – Cosa sono e come Funzionano

Stufe Catalitiche e ad Infrarossi

Le stufe catalitiche con funzionamento a gas Gpl risultano molto utili in quelle zone in cui non è ancora presente il gas metano. Le stufe catalitiche, grazie alla loro leggerezza, sono caratterizzate da una grande manovrabilità. I due lati esterni infatti ospitano due fori (maniglie) che facilitano lo spostamento della stufa.

Stufe catalitiche ed a infrarossi
Stufa catalitica Olimpia

Amazon

Le stufe catalitiche sono costituite da una struttura metallica la cui forma è rettangolare con una altezza standard di 78/80 cm. il retro della stufa presenta una cavità che serve ad ospitare la bombola a Gpl, da 10 o 15 Kg, che la alimenterà.

Normalmente, insieme alla stufa catalitica, viene fornito il tubo in gomma con relativo riduttore di pressione per l’allacciamento alla bombola Gpl.

Soprattutto negli ultimi anni il design delle stufe catalitiche è molto migliorato; si è passati da una forma rettangolare e squadrata, caratterizzata da angoli vivi, ad una forma più arrotondata fornita in vari colori che trasforma la stufa stessa in un oggetto da arredamento.

Stufe Catalitiche e Sicurezza

Stufe catalitiche ed a infrarossi
Stufe catalitiche ed a infrarossi

Malgrado ancora oggi sia un luogo comune ritenere le stufe a gas pericolose, è necessario sfatare tali credenze. Le stufe catalitiche infattisono dotate (per legge) di sistemi di sicurezza che le rendono assolutamente sicure per l’utilizzo domestico.

Le stufe catalitiche, indipendentemente dal tipo, sono dotate di due tipi di sicurezza. La prima riguarda la fuoriuscita del gas Gpl. Un dispositivo chiamato termocoppia, lo stesso sistema che viene montato sui fornelli delle cucine a metano, provvede a bloccare la fuoriuscita del gas in caso di spegnimento della fiamma.

Il funzionamento della termocoppia è molto semplice. Questo dispositivo agisce su una di una valvola che controlla il passaggio del gas. È posizionato vicino alla fiamma e, quando questa lo riscalda, la valvola lascia passare il gas. Quando la fiamma si spegne la termocoppia si raffredda e la valvola, in pochissimo tempo, blocca l’afflusso di gas. In questo modo Impedisce la fuoriuscita del gas nell’ambiente.

Il secondo tipo di sicurezza riguarda invece l’anidride carbonica. Le stufe catalitiche non hanno tubo di scarico. Durante il funzionamento la combustione del gas Gpl produce anidride carbonica. Questa viene immessa nell’ambiente in cui è situata la stufa catalitica.

A tal proposito si consiglia di utilizzare le stufe catalitiche in ambienti abbastanza grandi e con un buon ricircolo d’aria. Quando invece l’ambiente in cui si utilizza la stufa non è ben areato, bisognai aprire per qualche minuto la finestra. In questo modo avremo un ricambio d’aria sufficiente.

Le stufe catalitiche sono dunque dotate di un ulteriore sistema di sicurezza che è in grado di analizzare la percentuale di anidride carbonica presente nell’ambiente. Se questa percentuale supera l’1,5 % allora una valvola apposita provvede a bloccare l’afflusso di gas Gpl al bruciatore spegnendo così la stufa catalitica.

A questo punto la stufa non può più essere riaccesa per un determinato periodo di tempo. Durante tale periodo l’ambiente riesce a ripristinare i normali livelli di anidride carbonica.

Stufe Catalitiche e Stufe con Pannello ad Infrarossi

Le stufe funzionanti a gas Gpl si dividono in due categorie: stufe con pannello ad infrarossi e stufe con pannello catalitico.

Stufe catalitiche ed a infrarossi
Stufe catalitiche ed a infrarossi

Amazon

Le stufe catalitiche con pannello catalitico, sebbene abbiano un pannello di dimensioni maggiori rispetto a  quello ad infrarossi, hanno una resa calorica minore. Questo perché la ceramica, materiale di cui sono composti i pannelli ad infrarossi, mantiene di più il calore e ne permette una diffusione più uniforme.

Le stufe con pannello catalitico hanno normalmente una resa massima pari a 3.100 W e sono indicate per riscaldare un ambiente di 25/30 mq. La potenza della stufa può essere regolata su 3 livelli: minimo-medio-massimo. I consumi, rapportati alla potenza di funzionamento sono, espressi in grammi/ora: (min/med/max/) 140/170/210.

Questo significa che con una bombola da 15 Kg di Gpl, la stufa, considerando un utilizzo di 4 ore al giorno alla minima potenza, avrà una durata di circa 27 giorni. Se consideriamo invece l’utilizzo della stufa alla media potenza, sempre per 4 ore al giorno, la durata della bombola scenderà a 22 giorni circa.

Stufe a Gas con Pannello ad Infrarossi

Stufa catalitica ed a infrarossi
Stufa Catalitica DeLonghi IR 3010

Le stufe catalitiche con pannelli ad infrarossi hanno invece una resa calorica di 4.200 W e sono indicate per ambienti fino a 40 mq. Anche per queste stufe la potenza è regolabile su 3 livelli ed i relativi consumi espressi in grammi/ora sono: ( min-med-max) 110/205/300.

Considerando il funzionamento per 4 ore al giorno ad una potenza media, la durata con una bombola di 15 Kg sarà di 22 giorni circa.

Stufe Catalitiche Consigli

Come abbiamo scritto le stufe a gas catalitiche e quelle a pannello ad infrarossi sono ormai dotate dei più moderni sistemi di sicurezza. Per questo motivo sono da considerarsi estremamente sicure.

Per mantenere però un alto livello di sicurezza, è necessario effettuare alcuni controlli periodici. Vanno controllati il tubo in gomma che dalla bombola va alla stufa catalitica e lo stato di usura del pannello catalitico. Tali controlli servono per prevenire potenziali perdite di gas che sarebbero estremamente pericolose.

Stufe Catalitiche e ad Infrarossi