Home / Vincere la Timidezza

Vincere la Timidezza

Vincere la Timidezza

È possibile vincere la timidezza? Sono in molti che probabilmente si sono posti questa domanda a causa della loro paura di sentirsi al centro dell’attenzione e di affrontare quindi il giudizio degli altri.

vincere-la-timidezza
vincere-la-timidezza

Ma cos’è la timidezza e da dove nasce? La timidezza nasce da un’errata convinzione personale, portata avanti nel tempo, che ci ha convinto che noi non siamo all’altezza delle altre persone e che ci fa quindi sentire inferiori e condiziona negativamente la nostra vita privandoci di molte opportunità, in particolar modo dal punto di vista delle relazioni sociali.

Tornando quindi alla domanda iniziale si, si può vincere la timidezza ma per farlo è necessario prima di tutto volerlo fermamente, una ferma volontà è alla base del meccanismo che ci porterà a vincere la timidezza.

Personalmente ho conosciuto più di una persona che è riuscita a vincere la timidezza da sola e con le proprie forze, solamente con l’uso dell’intelligenza che gli ha permesso di comprendere come un atteggiamento sbagliato, portato avanti per troppo tempo, crea solo svantaggi e nulla di positivo.

Un mio conoscente addirittura, è riuscito a vincere la timidezza a 15 anni dopo essersi visto nelle riprese fatte da un amico durante una festa. Sembrerà strano, ma questa persona mi ha spiegato che non si rendeva conto di essere così goffo ed impacciato fino a quando non si è visto nelle riprese, da quel momento ha deciso che non voleva più essere così e così ha fatto. In questo caso probabilmente ha aiutato molto la giovane età, quando il carattere non si è ancora formato ed è più facile plasmarlo.

Vincere la timidezza infatti diventa molto più difficile quando un’atteggiamento sbagliato viene portato avanti per parecchio tempo, perché questo diventa un’abitudine e le abitudini sono una delle cose più difficili da cui allontanarsi.

Vediamo quindi quali possono essere  i consigli principali per vincere la timidezza quando non si è in grado di risolvere il problema da soli.

Vincere la Timidezza, Consigli

Vincere la timidezza
Vincere la timidezza

Uno dei disagi principali, tipico delle persone timide, è il parlare in pubblico; questa situazione viene vissuta in modo molto negativo dalle persone timide perché quando si parla in pubblico si attira automaticamente l’attenzione dei presenti. Una persona timida non vuole essere al centro dell’attenzione, primo perché non si sente all’altezza e secondo perché si sente giudicata.

Se avete deciso che è arrivato il momento di vincere la timidezza a tutti i costi e vi siete convinti che in fondo siamo un po’ tutti uguali, ognuno con i suoi difetti, e avete capito che non è vero che siete inferiori agli altri, ecco alcuni consigli che vi possono tornare utili per vincere la timidezza.

La prima cosa che rivela l’imbarazzo e l’insicurezza di una persona, quando si trova ad interagire con gli altri, è la voce, in alcuni casi diventa tremula e in altri fa perfino fatica ad uscire.

La voce si può però governare e per vincere la timidezza è importante imparare a farlo; ci sono degli esercizi utilizzati anche nel mondo del cinema da attori e doppiatori che permettono appunto di imparare a controllare la propria voce.

Una volta che avrete imparato a controllare la voce sarete più sicuri di voi e la sola consapevolezza di questo vi aiuterà a vincere la timidezza. Per controllare la voce bisogna imparare a controllare la respirazione che in questo caso deve essere diaframmatica e non toracica.

La giusta respirazione

Come primo esercizio dovete inspirare profondamente abbassando il diaframma, trattenere il respiro per 4 secondi ed in seguito espirare lentamente emettendo il suono della lettera A fino ad esaurire il fiato. Questo esercizio va ripetuto più volte, all’inizio con un tono di voce basso ed in seguito alzando sempre di più il tono vocale. Ripetere l’esercizio per tutte le vocali e controllare sempre il movimento del diaframma.

Quando avete terminato dovete provare gli esercizi partendo questa volta da un tono alto per arrivare ad un tono basso, in seguito partite bassi, andate alti e tornate bassi, in entrambi i casi fate gli esercizi con un’unica emissione di fiato.

Per terminare gli esercizi potete farli inserendo delle sillabe al posto delle vocali ed in seguito delle intere parole che vi permetteranno così, alla fine, di avere un miglior controllo sulla voce rispetto a prima.

Vincere la Timidezza: la Scuola di Recitazione

Vincere la timidezza
Vincere la timidezza

Un ottimo metodo per vincere la timidezza, ma che non tutte le persone timide sono disposte ad affrontare, è quello di iscriversi ad una scuola di recitazione. In questo caso si ottengono risultati molto positivi perché in questo ambito tutto si svolge in modo molto veloce e non si ha il tempo di rimuginare sugli errori o sulle “figure” fatte di fronte agli altri.

Vincere la Timidezza: Ansia ed Egocentrismo

Potremo definire la timidezza come una sorta di ansia sociale che porta una persona a mettersi al centro di ogni pensiero da lei formulato. Tutti mi guardano, chissà cosa pensano di me, che figura che ho fatto, spero di non incontrare quella persona etc…, sono tutti pensieri che sono anche il sintomo dell’egocentrismo delle persone timide.

Per vincere la timidezza occorre liberarsi di tutti questi pensieri negativi, quando si è in mezzo ad altra gente, invece di preoccuparsi di come si viene visti, è importante mettere al centro dell’attenzione le altre persone, connettersi con loro, fare domande e diventare un po’ curiosi.

In questo modo non solo si evita di formulare i soliti pensieri negativi ma si viene visti dagli altri in modo diverso e positivo. E si, perché può anche capitare che le persone timide, a causa della loro ritrosia a comunicare con la gente, possano anche essere giudicate persone arroganti ed antipatiche.

Quindi, per vincere la timidezza è importante avere un atteggiamento sociale, cominciando poco alla volta, magari cominciando guardando qualcuno negli occhi, assumendo una postura che mostra fiducia di sé, sorridere, fare domande e invitare le persone a fare qualcosa.

Vincere la timidezza